18.6 C
Verona
lunedì, 1 Giugno 2020
More

    Il Legnago rimonta col Delta Porto Tolle (2-2)

    Ancora un pareggio casalingo del Legnago che recupera due reti e si lamenta con l’arbitro Martina Molinaro che annulla un gol di Barone. Secondo sconfitta consecutiva del Campodarsego. Domenica trasferta a Carlino (Udine)

    Il Legnago voleva vendicare la sconfitta dell’andata per 2 a 0, con la prima vittoria casalinga del 2020, ed invece dopo Caldiero, Mestre ed Union Feltre, anche il Delta Porto Tolle lascia il “Sandrini” con un punto in saccoccia. La capolista Campodarsego perde in casa e la squadra di mister Massimo Bagatti si porta a 5 punti dalla vetta. La partita giocata contro il Delta Porto Tolle, davanti ad un discreto pubblico, circa 400 spettatori con una ventina di ultras ospiti in tribuna est a tifare con bandiere, ha prodotto fra gli spettatori reazioni contrastanti. La squadra ospite con l’ex mister locale Andrea Pagan in panchina e la punta Diego Vita al centro dell’attacco, alla mezz’ora di gioco era già in vantaggio di due gol, poi, a 6 minuti dal riposo, il gol di Antonelli ha riaperto i giochi per i locali. Nella ripresa arriva il gol di Barone al 26° che l’arbitro Martina Montanaro annulla fischiando un’irregolarità inesistente di Barone sul difensore Cuccato. Il Legnago insiste e ad un quarto d’ora dalla fine trova il gol del 2 a 2 grazie al bolide di Giacobbe. Un pareggio che diventa indigesto ai locali perché si poteva anche vincere e portarsi a soli tre punti dalla vetta. Il mister ospite Andrea Pagan recupera qualche giocatore importante (Episcopo e Raimondi) e schiera fra i pali il classe 2000 Scucciamarra, mentre l’ex Bala è in panchina. Mister Bagatti recupera Demian, che ha scontato il turno di squalifica, mentre Ranelli è squalificato. In panchina del Legnago, domenica in maglia rossa, ci sono Zanchetta, Forestan, Contri, Botturi, Leoni, Sabba, Finessi, Broso e Miatton.

    Il Legnago parte bene e subito Cicarevic innesca Chakir che crossa in area ma nè Giacobbe, né Antonelli, raccolgono palla. Al 12° il portiere avversario anticipa Giacobbe. Al 18° lancio da metà campo di Cicarevic e capitan Bondioli inzucca alto. Al 25° ospiti in vantaggio: Episcopo dalla destra mette palla in area del Legnago e l’ex Vita si trova sul rimbalzo e anticipa Enzo. Due minuti dopo è Barone che conclude sul portiere e conquista un angolo. Al 30° gli ospiti raddoppiano dopo una dormita collettiva della difesa locale: Episcopo parte in verticale si “mangia” in velocità gli avversari e batte Enzo. Al 39° l’arbitro punisce un fallo su Mazzali di Ruggero e lo ammonisce. Batte la punizione Cicarevic, bagarre in area ospite con uno spintone su Bondioli che cade in area, Antonelli lì in agguato trova l’importante gol dell’1 a 2 che riapre la gara. Nella ripresa al 12° Raimondi impegna Enzo, poi il Legnago pressa e crea un paio di occasioni buone per pareggiare. Al 20° Barone tira centralmente, poi un bel sinistro potente di Antonelli è deviato in angolo dal portiere ospite Scucciamarra. Al 26° Barone in area avversaria sorprende il difensore Cuccato e realizza ma la signora Martina Molinaro annulla. Inutili le proteste anche del pubblico per un fallo che non c’è. Poi un rasoterra di Busetto fuori dai pali della porta difesa da Enzo e al 29° arriva il gol di Giacobbe del definitivo 2 a 2. Nel finale cerca ancora il gol il Legnago e al 47° una conclusione di Sabba e alta. Il risultato non cambia e il Legnago pensa alla trasferta di domenica prossima in casa del Cjarlis Muzane vittorioso domenica in casa della capolista per 2 a 0. Sei gli ammoniti, tutti fra gli ospiti, compreso mister Andrea Pagan.

    Negli spogliatoi l’allenatore del Legnago Massimo Bagatti è contento perché il Legnago ha recuperato due gol e poteva vincere: “Abbiamo giocato contro un Delta Porto Tolle che schiera giocatori esperti e di qualità. In svantaggio di due gol abbiamo recuperato ed abbiamo realizzato tre gol, uno annullato ma secondo me valido. La vittoria ci poteva anche stare.” Il presidente del Legnago Davide Venturato, stupito del k.o casalingo della capolista, dichiara: “L’unica cosa positiva è l’aver rosicchiato un punto al Campodarsego”. Così il direttore generale Mario Pretto: “Essere in svantaggio di due gol poteva essere un k.o che avrebbe steso chiunque. Bravi a recuperare e inoltre un gol di Barone è stato annullato dall’arbitro.”L’ex Andrea Pagan confessa: “Eravamo arrivati a Legnago per provare a vincere ma nella ripresa siamo calati fisicamente. Il primo gol subito è nato da una punizione discutibile. Giusto il pareggio finale. Al Legnago auguro 11 vittorie nelle restanti 11 gare…”

    Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo, Demian (12’st Broso), Mazzali (18’st Botturi), Antonelli, Bondioli, Moretti, Giacobbe (43’st Sabba), Yabre, Barone (30’st Finessi), Cicarevic, Chakir (12’st Forestan). All. Bagatti
    Delta Porto Tolle (4-3-3): Scucciamarra, Ruggero, Tosi, Busetto, Vecchi, Cuccato, Pellielo ( 35’ st Telesi), Episcopo (30’ st Castellan), Vita, Abrefah, Raimondi (39’st Gavoci). All. Pagan
    Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme
    Reti: 25’ pt Vita, 30’pt Episcopo 39’pt Antonelli 29’st Giacobbe
    Note: Spettatori 400 circa: ammoniti Scucciamarra, Ruggero, Episcopo, Vita, Raimondi, Pagan. Angoli 4-9 recuperi 0 e 4’

    Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.390.120
    visitatori online
    252

    Ultimi articoli

    Matteo Manganotti (Unione La Rocca Altavilla) potrebbe tornare nel veronese

    Matteo Manganotti, ex Primavera del Verona e giocatore con più presenze nella nuova storia dell’Unione La Rocca Altavilla, si racconta a Pianeta-Calcio...

    La Polisportiva Pedemonte del presidente Alberto Fedrigo conferma mister Antonio Ferronato

    Compie quest’anno 25 anni di vita la Polisportiva Pedemonte guidata con maestria dal presidente Alberto Fedrigo. Gli danno una mano oltre agli...

    Per Roberto Praga (Pozzo) il top sarebbe annullare il campionato

    "Sono molto sereno" confessa il geometra Roberto Praga, presidente dell'A.S.D. Pozzo 1961 "anche perché i verdetti li conosceremo, con ogni probabilità, dopo...

    L’Asd Parona del presidente Enrico Guardini sta programmando il futuro. Sarà ancora con mister Marzio Menegotti?

    Al suo primo anno al Parona, reduce dalla bella salvezza ottenuta l’anno scorso in Seconda categoria con il Valdadige del presidente Michele...

    Ennio Fedrigoli (Pol. La Vetta): “La nostra speranza è quella di restare in 2^ categoria!”

    Ennio Fedrigoli, classe 1952, informatico, è una sorta di "memoria storica" della Pol. La Vetta di Domegliara: è dirigente dal 1985, presidente...

    I Nostri Social