Il Legnago Salus semi-bloccato dall’Union Feltre (1-1)

Ottavo pareggio casalingo del Legnago che mantiene un 2° posto in classifica che smentisce le tante previsioni negative di dirigenti anche veronesi.

150

Il Legnago voleva vendicare la sconfitta dell’andata, ma domenica, contro l’Union Feltre, è arrivato l’ottavo pareggio casalingo. Il secondo posto in classifica del Legnago stupisce e smentisce tutte le previsioni negative estive fatte da dirigenti di altre società, anche veronesi. L’Union Feltre ha dovuto rinunciare allo squalificato Nonni e all’infortunato Miniati. L’avvio di gara del Legnago è sbadato e al 6° minuto è già sotto con il tiro del classe 1994 Filippo Stevanin, ex Bassano e Vicenza, che con un rasoterra sorprende tutta la difesa biancazzurra. La reazione locale è decisa e subito Giacobbe conclude a rete da fuori area senza fortuna. Al 14° ottimo assist di Antonelli che fa trovare Barone tutto solo davanti al portiere ospite Corasaniti, ma il tiro dell’attaccante napoletano è centrale. Il pareggio biancazzurro arriva al 15° con un forte tiro di Giacobbe che dopo il gol ostenta al pubblico una maglietta con la foto di un ex compagno di squadra morto in un incidente stradale. L’Union Feltre impegna Enzo con un rasoterra di Tonani. Poi Barone, al 28°, si destreggia bene e tira ma il portiere ospite para. Al 26°, per un fallo presso il limite dell’area di rigore, l’arbitro fischia. C’è un grappolo di giocatori ospiti attorno al direttore di gara che estrae un cartellino giallo. La punizione battuta da Cicarevic è parata da Corasaniti. Al 37° il Legnago reclama un rigore. Un cross di Barone è deviato di mano in area ma l’arbitro non vede. Al 40° azione Barone-Chakir-Giacobbe che frutta un corner. Prima del riposo una parata di Enzo su conclusione di Proia.

Nella ripresa il Legnago cerca la vittoria con più insistenza, mentre l’Union Feltre è guardinga e si difende con ordine. Al 5° Giacobbe serve sulla fascia Demian che crossa in area ma nessuno e pronto al tap-in. Il portiere ospite Corasaniti recupera un pallone su Barone, poi Chakir cade in area. Al 15° bella girata di Aperi ma Enzo c’è. Mister Massimo Bagatti cambia l’attacco inserendo Broso e Finessi al posto di Barone e Chakir. Al 32° una bella azione del Legnago, con palla a Finessi che conclude alto al volo mancando la buona occasione. Poco dopo sul cross di Giacobbe da fondo campo c’è la parata sicura di Corasaniti. Al 41° un traversone di Demian è deviato da Broso sul portiere. Nel finale cerca il gol anche Ranelli ma la difesa mura il suo tiro. Poi è l’ex Verrati che sfiora il gol con un diagonale che sorvola la traversa. Cicarevic subisce un fallo ma l’arbitro fa proseguire e trascorsi i 4 minuti di recupero fischia la fine. Demian protesta e si becca l’ammonizione che significa squalifica perché era diffidato. Stasera, martedì 4 febbraio, alle ore 20.00, simposio mensile del calcio club Radioscarpa al ristorante da Gigi con soci e giocatori.

Negli spogliatoi il mister del Legnago Massimo Bagatti si dice contendo della prestazione dei suoi ma non del risultato: “La prestazione dei ragazzi è stata buona e con un buon predominio in campo. Il gol subito è stato strano ma ci ha svegliato. Il Feltre è avversario di livello e il Legnago schiera tanti giovani, anche un 2002.” Il direttore generale Mario Pretto ribadisce i concetti di mister Bagatti: “Sotto di un gol la squadra è stata brava a reagire in una situazione difficile. Abbiamo avuto buone palle gol con Barone e Finessi e non è stato visto un rigore a nostro favore nel primo tempo. Non mi è piaciuto l’atteggiamento di Demian che non si è controllato a fine partita beccandosi un giallo che significa squalifica.” L’allenatore dell’Union Feltre Sandro Andreolla dichiara: “Siamo partiti bene ma poi abbiamo faticato ad esprimere il calcio che volevamo contro un Legnago forte e ben organizzato.”

Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo, Demian, Mazzali, Antonelli (30’st Ranelli), Bondioli, Moretti, Giacobbe (38’st Sabba), Yabre, Barone(23’st Broso), Cicarevic, Chakir (23’st Finessi). All. Bagatti
Union Feltre (4-3-1-2): Corasaniti, Gjosh (23’st Salvadori), Stevanin, De Carli, Trevisan, Bran, Parasecoli (32’st Verrati), Arvia, Tonani, Proia, Aperi (38’st De Paoli). All. Andreolla
Arbitro: Colaninno di Nola
Reti: 6’pt Stevanin, 15’pt Giacobbe
Note: Spettatori 300 circa, Ammoniti Arvia, Proia, Demian. Angoli 3-1 Recuperi 0’e 4’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata