Il Legnago vince 3 a 2 in casa della Luparense

Vittoria nello spareggio play off dei biancazzurri che sono quarti in classifica e la migliore delle formazioni veronesi. Domenica a Legnago arriva l’Adriese.

159

Il Legnago, in serie positiva da sei turni, vince lo spareggio play off allo stadio “Gianni Casee” di San Martino di Lupari, contro la Luparense, e si conferma al 4° posto in classifica. Luparense del presidente Zarattini, che, dopo aver vinto sei scudetti con il Calcio a 5, ha vinto tre campionati con il calcio a 11 e che ora in serie D spera di conquistare in fretta la Lega Pro. Il Legnago in terra padovana ha fatto un figurone e la formazione rossoblù locale, un po’ rimaneggiata nel reparto arretrato, ha sofferto le ripartenze di Cicarevic e compagni. L’allenatore biancazzurro Massimo Bagatti, rispetto alla formazione che una settimana fa aveva battuto per 3 a 0 il Belluno, non ha cambiato disposizione tattica. Al posto di Dhamo ha messo in formazione Yabre che aveva scontato il turno di squalifica, in panchina con il portiere Ingrassia c’erano Lo Bello, Bagnai, Forestan, Dhamo, Leoni, Darraji, Farinazzo e Miatton. Cicarevic gioca a centrocampo, Barone fa il trequartista e le punte sono Di Paolo e Chakir. Terreno di gioco in buone condizioni, nonostante le piogge, in tribuna circa 400 spettatori.

La gara inizia con subito al tiro Scapin ma fuori bersaglio. Chakir finisce a terra tre volte, due falli anche su Di Paolo per interventi dei giovani Seno e Calgaro. Deve intervenire anche il massaggiatore biancazzurro Luciano Sacchetto per rimetterlo in sesto. Dopo un elegante dribbling Cicarevic all’8’ impegna Sambo in una facile parata. Poi una bella azione di Cicarevic che serve Demian per un cross in area. poco dopo è Demian che blocca un’offensiva locale sfiorando l’autogol. Al 14’ Legnago in vantaggio: Mohammed Chakir ruba palla ed è deciso nel battere con un preciso rasoterra il portiere padovano Sambo. Al 19’ Barone scatta sulla destra e crossa in area per Di Paolo anticipato. Al 25′ la Luparense trova il pareggio con un gran sinistro imparabile di Zane. Al 35’ azione Pedrelli-Scapin e parata di Enzo. Al 37’ Valentina Finzi ammonisce a sproposito Cicarevic per una simulazione inesistente. Al 39’ traversa colpita da Di Paolo dopo una bella azione corale. Al 42’ “bicicletta” di Pittarello che non inquadra la porta.

Nella ripresa Busetto cerca il gol della domenica con un tiro altissimo, poi Scapin non inquadra la porta. Al 4’ Legnago ancora in vantaggio. Passaggio di Cicarevic per Barone che mette il pallone all’incrocio con un bel sinistro. Al 13’ conclusione di Pittarello parata da Enzo. La gara è interessante con continui capovolgimenti. Al 23’ bella azione che sfiora il terzo gol biancazzzurro: Di Paolo innesca Barone che però non inquadra la porta. Al 38’arriva il 2 a 2 di Mammetti dopo scambio veloce. Al 40’ pericolo per il Legnago per un tiro di Zane che Enzo mette in angolo. I due mister, Cunico e Bagatti, fanno otto sostituzioni e il Legnago trova il 3 a 2 con Andrea Miatton, classe 2001, che concretizza un assist di Dhamo a 2 minuti dal 90°. Cinque minuti di recupero non cambiano il risultato e il Legnago riceve gli applausi meritati dei suoi tifosi. E domenica al “Sandrini” di Legnago arriva l’Adriese, terza in classifica con 25 punti, e sconfitta ieri per 2 a 1 nella partitissima del girone, per somma di punti delle due squadre, a Campodarsego.

Negli spogliatoi mister Massimo Bagatti è sorridente per la vittoria ottenuta in una sorta di spareggio play off. “I ragazzi – dichiara – hanno disputato un ottimo primo tempo, nella ripresa ci siamo abbassati ma siamo stati bravi a crederci fino alla fine. Ho un gruppo che da tutto e ha tanta voglia di far bene. Luparense – Legnago è stata una gara che poteva anche finire sul 2 a 2. Bravi i nostri difensori a frenare un forte attacco con un super Pittarello. Le sostituzioni ? Ho solo fatto entrare giocatori freschi .” Il presidente Davide Venturato è soddisfatto della gara: “Un gran bella e meritata vittoria con un attacco che oggi ha fatto la differenza.” Così il direttore generale del Legnago Mario Pretto: “Una vittoria meritata contro un’ottima squadra. Sono contento per il nostro mister che ottiene sempre ottime prestazioni.” L’allenatore locale Enrico Cunico elogia il Legnago: “Abbiamo rischiato l’1 a 3, ma sul 2 a 2 Enzo ha impedito il gol di Zane. Il Legnago sta bene mentalmente.”

Luparense(3-4-3): Sambo, Della Vedova (25’st Calone),Seno, Scapin (30’st Chajari), Calgaro,Cenetti, Busetto (44’st Petrilli), Zane, Pittarello,Venitucci Pedrelli (21’st Mammetti). All. Cunico
Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo, Demian, Botturi (34’st Miatton) ,Antonelli, Bondioli, Moretti, Barone (42’st Dhamo), Yabre, Di Paolo, Cicarevic (44’st Lo Bello),Chakir (34’st Forestan). All. Bagatti
Arbitro: Valentina Finzi di Foligno
Reti: 14’pt Chakir, 25’pt Zane, 4’st Barone, 38’st Mammetti, 43’st Miatton
Note: Spettatori 400 circa Angoli 8-3 Ammonito Cicarevic. Recuperi 0 e 5’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata