7 C
Verona
martedì, 13 Aprile 2021

Il presidente dell’Ambrosiana Pietropoli suona la carica: “Battere il Montebelluna può dare una svolta alla nostra classifica”

Domenica scorsa per l’Ambrosiana riposo forzato per alcuni casi di Covid-19 rilevati nella squadra dell’Union Clodiense che avrebbe dovuto ospitare al “Montindon” nella gara valida per la 24^ giornata di campionato del girone C di serie D. Adesso il torneo di serie D si ferma domenica per un turno di riposo e l’Ambrosiana ritornerà in campo domenica 21 marzo contro la Montebelluna al “Montindon” di Sant’Ambrogio per dare nuova linfa, in chiave salvezza, al suo campionato. Una pausa che arriva nel momento giusto, come sottolinea il presidente Gianluigi Pietropoli: “Ora ci concentriamo fino in fondo sul capitolo Montebelluna. Una signora squadra che cercherà di metterci in difficoltà ma io conto sulla sete di rivalsa dei miei ragazzi che sono smaniosi di abbandonare in fretta la zona calda di chi lotta per non retrocedere”. Intanto in classifica vola il Trento di mister Carmine Parlato che comanda con 50 punti all’attivo, gialloblù che hanno incassato una sola sconfitta, 8 pareggi e ben 14 vittorie, numeri che la dicono lunga sulla tenuta e le ambizioni della compagine trentina. Dietro, con cinque punti in meno, insegue l’ambiziosa Manzanese con una vittoria in meno. Più attardate Clodiense Chioggia a 41 punti, Belluno a 39 e Luparense a quota 38 punti.

“Direi che in questo campionato tormentato dal virus, Trento, Manzanese, Clodiense Belluno e Luparense, si giocano il titolo e i posti play-off, ma ci metterei anche il Mestre, tutte squadre che hanno la quantità e la qualità per andare davvero forte. Io però dico sempre, e non è la solita frase fatta, che ogni partita fa storia a se. L’ultima può sempre battere la capolista o le prime. Niente è mai scontato, con risultati imprevedibili ogni domenica o negli anticipi del sabato”. Nella mente dei rossoneri del fantasista Testi, non è stata ancora digerita l’ultima gara casalinga persa in casa per 2 a 1 contro l’arrembante S.Giorgio Sedico, una sfida che se fosse finita in pareggio nessuno avrebbe recriminato nulla. Sperando nel pronto recupero degli infortunati, l’Ambrosiana di mister Chiecchi ha intatto fatto appello contro la multa di milletrecento euro data alla società rossonera per i presunti fatti accaduti nella zona antecedente gli spogliatoi proprio dopo la gara contro il Sedico. Si legge nel comunicato Figc: “Per avere, al termine della gara, propri sostenitori, dopo essersi indebitamente introdotti nella zona degli spogliatoi, rivolto espressioni ingiuriose all’indirizzo degli Ufficiali di gara, cercando altresì di aggredire un Assistente Arbitrale non riuscendovi grazie al fattivo intervento del custode dell’impianto”.

Aggiunge Pietropoli: “Per la multa stiamo facendo ricorso in quanto non crediamo quello che ha scritto sul referto la terna arbitrale dopo la gara persa contro il Sedico. Siamo d’accordo sulle frasi offensive pronunciate ma non sul resto che ci viene imputato. D’altra parte la terna ci ha “rubato” una partita per noi decisiva in chiave salvezza e non poteva pensare di uscire a fine gara tra gli applausi”. Non resta quindi che aspettare l’esito del ricorso e guardare con fiducia al prossimo match contro la Montebelluna che vanta 9 punti in più in classifica di D’Orazio e compagni. “Crediamo fermamente nella salvezza, disponiamo di una buona rosa, giovane ma pimpante e di valore. Dobbiamo però essere più attenti in difesa e non commettere più gli errori che commettiamo spesso, regalando punti e vittorie alle compagini avversarie”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
7 ° C
7.2 °
6.7 °
93 %
1.5kmh
90 %
Mar
8 °
Mer
12 °
Gio
10 °
Ven
13 °
Sab
14 °