Serie D girone C: Il punto sulla 1^ giornata

Vittorie per Caldiero e Ambrosiana, pari nel derby Legnago - Villafranca. Sconfitta immeritata per il Vigasio in Friuli.

1077

Confortante l’esordio in Serie D per il Calcio Caldiero Terme del presidente Filippo Berti capace ieri di andare a vincere 1 a 0 in terra friulana sul campo del Chions, squadra che da due stagioni milita in serie D. Prova impeccabile dei ragazzi di Cristian Soave che portano a casa tre preziosi punti in vista del derby casalingo di domenica prossima contro il Legnago. I gialloverdi veronesi ieri non hanno mai permesso ai friulani di effettuare un solo tiro verso la porta difesa da Tommy Anderloni. La vittoria dei termali porta la firma di bomber Lorenzo Zerbato che scocca il tiro da tre punti con un preciso di sinistro tiro da centro area raccogliendo un traversone rasoterra da sinistra. Grande gioia per mister Cristian Soave, che proprio nelle vicine Pordenone e Portogruaro, circa 15 anni fa, aveva segnato goal a grappoli nel ruolo da centravanti.

Buona la prima per l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che, pur soffrendo, batte 3 a 2 la squadra triestina del San Luigi. Sicuramente nel girone C di serie D nessuna partita sarà quest’anno facile, perché il raggruppamento si presenta assolutamente equilibrato. Primo tempo con l’Ambrosiana che crea almeno quattro occasioni da gol ma senza concretizzare, così, come spesso succede nel calcio, alla prima occasione il San Luigi trova il vantaggio con Carlevaris. Nella ripresa ci sono tre cambi tra i rossoneri (Cesar Pereira, Speri e Cherubin) che spostano l’ago della bilancia a favore dei rossoneri. Pereira si presenta subito girandosi bene in area e trovando il meritato pareggio. Poco dopo sempre Pereira, lanciato da Lauricella (il migliore in campo) salta il portiere che lo stende. L’arbitro fischia il calcio di rigore che viene trasformato dal glaciale Dario Biasi. Sembra fatta per i rossoneri ma ancora il giocatore Carlevaris riporta sul 2 a 2 il San Luigi. Come spesso è successo anche lo scorso anno l’ Ambrosiana dimostra un gran cuore e trova il gol vittoria nei minuti di recupero grazie a Speri che in rovesciata trova il gol del definitivo 3 a 2 che regala i primi tre punti ai rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli. Domenica prossima l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi è di scena a Tamai che ieri ha pareggiato 1 a 1 a Chioggia.

Si è chiuso con un pareggio a reti inviolate il primo derby veronese del girone C di serie D che al “Sandrini” di Legnago vedeva gli ospiti del Villafranca affrontare i locali del nuovo mister Massimo Bagatti. Grande protagonista dei blaugrana è stato ancora una volta il portiere Michele Martello che ha parato il rigore calciato da Vincenzo Barone che avrebbe potuto regalare i tre punti ai biancazzurri. Buona comunque la partenza del Villafranca di mister Giovanni Arioli che si fa subito pericoloso davanti al numero uno locale Enzo. Verso la mezz’ora è Bortignon che sfiora la traversa. Subito dopo il Legnago risponde con un gran tiro da fuori di Torelli che Martello respinge. La gara è bella, di Di Paolo di testa sfiora il palo e un minuto dopo risponde Valenta con un tiro che esce sopra la traversa. Prima del riposo Ranelli ci prova su punizione ma Martello non si fa sorprendere. Nella ripresa si vede un Legnago più propositivo e al 9° è Barone che si presenta in area a tu per tu con Martello che si supera e sventa il pericolo. Il Villafranca risponde al 15° con Bortignon di testa ma la sua conclusione è salvata sulla linea da un difensore locale. Al 25° l’episodio che potrebbe decidere l’incontro, con il signor Rispoli di Locri che concede un rigore al Legnago per un fallo di Maccarone. Sul dischetto si presenta Barone ma Martello sventa ancora una volta il pericolo. Il Legnago insiste e crea altre occasioni con Chakir e Torelli ma trova sulla sua strada un Martello davvero insuperabile. Al 90° il Villafranca potrebbe colpire col contropiede di Borgogna che s’invola solo verso la porta avversaria va viene steso dal neo-entrato Ferraro che viene espulso. Legnago e Villafranca chiudono sullo 0 a 0 ed incamerano il loro primo punto della stagione 2019-2020.

Unica nota stonata per le veronesi è la sconfitta per 1 a 0 del Vigasio in casa del Cjarlins Muzane che raccoglie i suoi primi tre punti nella terza stagione consecutiva nel campionato di serie D. Passa solo un minuto e la squadra di mister Moras è già in vantaggio. Tonizzo mette in mezzo per Bussi stacca bene e di testa gira a rete superando Mattia Maragna. Bella reazione del Vigasio che dopo solo un minuto sfiora il pareggio con Mohamed Rabbas. Poco dopo è Pachera a mettere i brividi a Sourdis che si salva grazie all’intervento di Facchinutti. La pressione della squadra di mister Mario Colantoni si fa sempre più incessante, prima Antenucci e poi Andriani sfiorano il pari. La ripresa si apre subito con una grossissima occasione per il Vigasio, Rabbas pesca Vitelli che all’interno dell’area friulana esplode il mancino ma Sourdis si supera e toglie la palla dal sette. Il Vigasio continua ad attaccare e prima Antenucci e poi Pachera sono fermati dalle parate del insuperabile Sourdis. Il Vigasio non molla e le prova tutte per pareggiare ma all’88’ rischia grosso quando Cocolet solo davanti a Maragna spreca l’occasione del possibile raddoppio. Nel recupero i “Guerrieri del Tartaro” del presidente Cristian Zaffani si riversano nell’area friulano ma il risultato non cambia. Il Vigasio torna a casa senza punti e con una sconfitta assolutamente non meritata, fatale però la disattenzione dopo soli 60 secondi di gioco. Domenica prossima all’Umberto Capone arriva il Chions e mister Mario Colantoni vuole i tre punti.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

Risultati e classifica

© Riproduzione riservata