9.5 C
Verona
venerdì, 28 Gennaio 2022

Il punto sulla serie D: 18^ giornata del girone B e 16^ del girone C

Nel girone "B" il Sona perde in trasferta. Nel girone "C" fa festa il Caldiero, pareggio casalingo per l'Ambrosiana e ancora una batosta subita dal S.Martino Speme.

Nel match valido per la diciottettesima e penultima giornata di andata del campionato di Serie D girone “B”, il Sona di mister Filippo Damini in casa del Brusaporto. La squadra lombarda era partita a razzo portandosi sul 2 a 0 dopo neanche un quarto d’ora di gioco. All’8° è l’attaccante bergamasco Iori a portare in vantaggio i locali con un gran tiro a giro che fa secco Dal Bosco. Passano soli 4 minuti e il Brusaporto raddoppia con un diagonale rasoterra di Consonni. La pressione locale sul 2 a 0 cala un po’ e il Sona si rifà sotto al 15° con Thomas Valbusa che solo davanti ad Aceti insacca il 2 a 1 e riapre i giochi. Nella ripresa passano solo 6 minuti e i bergamaschi calano il tris con Vitali che sfrutta un disimpegno errato di Gecchele. Il Sona non è mai morto e all’88° trova il 3 a 2 grazie ad una splendida punizione di Tosckic con la palla che sbatte sulla traversa prima di depositarsi nella rete alle spalle di Aceti. I ragazzi di mister Damini ci credono e nel recupero conquistano un rigore con Sylla ma Marchesini si fa parare da Aceti il tiro dagli undici metri del possibile e clamoroso 3 a 3. La squadra del coach Filippo Damini ospiterà nell’ultima giornata di andata, in programma il 9 febbraio 2022, il Desenzano Calvina.

Nel girone “C” , dove si giocava invece la 16^ giornata, il Caldiero di mister Tommaso Chiecchi bissa la vittoria ottenuta contro il Delta Porto Tolle ed incassa altri tre preziosi punti. I veronesi dopo pochi minuti vanno in vantaggio con un colpo di testa ravvicinato dell'”Uomo Mascherato” Jacopo Rossi. Subito il gol la squadra veneziana comincia a macinare gioco ed occasioni ma il fortino di Aldegheri rimano inviolato e si chiude il primo tempo con i termali del presidente Filippo Berti avanti 1 a 0. Nel secondo tempo però i ragazzi di mister Tommaso Chiecchi si fanno sorprendere già dopo soli due minuti dalla formazione ospite di mister Giampietro Zecchin. Nicoloso, solo in area, a tutto il tempo di stoppare, girarsi e battere Aldegheri con una botta angolata. Poco dopo il n.1 gialloverde compie un miracolo salvando di piede la botta ravvicinata di Tardivo. Nei minuti finali il Caldiero passa in vantaggio con Filiciotto che insacca il 2 a 1 su bella imbeccata rasoterra di Braga. Il Caldiero, che sale all’8° posto da solo con 24 punti, chiuderà il girone di andata in Friuli, in casa del Cjarlins Muzane.

Ancora una sconfitta per il San Martino Speme che cade pesantemente per 4 a 0 a Chioggia. I nerazzurri, che avevano ieri in panchina il diesse Giuliano Menegazzi, vanno sotto già di tre reti nella prima frazione di gioco contro un’Union Clodiense che dimostra di essere una delle formazioni più accreditate al salto nel campionato di serie C. Al 13° lagunari avanti con il colpo di testa dell’ex Trento Kaptina che alla mezz’ora fa il bis con un gran tiro all’incrocio dei pali. Prima della chiusura del tempo Fasolo in mezza girata fa secco Mora per la terza volta. Nel secondo tempo il San Martino ci prova con Oliboni e Moreschi ma senza fortuna. I locali chiudono definitivamente la partita con la rete segnata da Fasolo al 36° minuto. Il San Martino Speme, ultimo da solo con 8 punti, chiuderà in girone di andata in casa contro l’Este.

L’Ambrosiana si accontenta di un altro pareggio, il primo casalingo, e si rammarica per il gol annullato a Bernasconi che avrebbe regalato tre punti vitali per la corsa salvezza. I ragazzi di mister Paolo Sammarco partono bene e si fanno subito pericolosi con Righetti e poi con Giordano. I rossoneri fanno la partita ma faticano a rendersi pericolosi dalle parti di Rosa. Il primo tempo, non certo pirotecnico, si chiude sullo 0 a 0. Nella ripresa partono meglio gli ospiti altoatesini del Levico Terme di mister Rastelli che si fanno vedere dalle parti di Franca con i tiri di Scaglione e Rinaldi. I rossoneri del capitano Nicolò Righetti e di Mattia Dall’Agnola (ieri premiati per le loro 100 presenze in rossonero) ribattono colpo su colpo alla ricerca del gol che vale i tre punti. Gol che sarebbe arrivato grazie alla conclusione di Bernasconi ma il guardialinee segnala il fuorigioco e l’arbitro annulla. Finisce 0 a 0 con l’Ambrosiana che stacca di un punto lo Spinea e sale da sola al quart’ultimo posto con 11 punti. I rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli nell’ultima giornata di andata, in programma il 9 febbraio 2022, andranno a far visita alla Luparense.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
foschia
9.5 ° C
13.4 °
4.4 °
70 %
2.1kmh
0 %
Ven
9 °
Sab
8 °
Dom
9 °
Lun
7 °
Mar
9 °