3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Il punto sulla serie D: 9^ giornata del girone B e 7^ del girone C

Nel girone "B" Sona raggiunto in extremis dal Leon (2 a 2). Nel girone "C" tutte sconfitte le tre veronesi

Nella 9^ giornata nel campionato di Serie D (girone B), il Sona di Filippo Damini affronta la trasferta di Vimercate (MB), casa del Leon di Alberto Motta. 11 i punti della compagine di casa contro i 14 dei rossoblù veneti reduci da una striscia positiva di quattro risultati utili consecutivi. Dopo 4 minuti il Sona avrebbe già un’occasione per sbloccare il match con Dambros Da Silva che riceve un invitante pallone a centro area per poi concludere con un destro rasoterra che Fontana sventa con i piedi. Al 20′ mister Motta è già costretto al primo cambio di giornata con Concina che deve abbandonare il campo per infortunio lasciando il posto a Villa. Al 22′ il Sona passa: lancio lungo di Toskic su punizione con Marchesini che vince un duello con Scaccabarozzi per poi battere Fontana con un pallonetto che bacia il palo per poi terminare in rete. Dopo una fase di transizione al 40′ il Leon pareggia: sugli sviluppi di un corner battuto corto Andrea Ferrè crossa a centro area con il sinistro con Villa che lasciato libero a centro area dalla difesa del Sona incorna di testa mettendo il pallone alle spalle di Dal Bosco. Dopo due minuti di recupero il primo tempo va in archivio sull’1 a 1.

Nessun cambio in avvio di ripresa con il Sona che va subito vicino al goal con un’incornata di Sylla sugli sviluppi di un corner con il pallone che finisce alto di poco sopra la traversa. Al 15′ gli uomini di Damini vanno di nuovo vicino al vantaggio con Marchesini che gira di testa in area su traversone dalla destra di Sylla mandando il pallone a sfiorare il palo per poi spegnersi sul fondo. Al 23′ il Leon si rende pericoloso con un colpo di testa di Bonseri in area su traversone dalla sinistra di Leotta che Dal Bosco mette in corner. Dopo 20 minuti di nulla nel finale succede di tutto, prima il Sona torna in vantaggio al 43° minuto con un rigore trasformato da bomber Di Nardo e procurato dal neo-entrato Thomas Valbusa. Al terzo dei cinque minuti di extra-time concessi il Leon trova il nuovo goal del pareggio ancora con Villa e ancora di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra da Jacopo Ferrè. Da segnalare inoltre l’espulsione di Marchesini dalla panchina per proteste. Il triplice fischio sancisce il 2 a 2. Dopo il pareggio in extremis acciuffato domenica scorsa con la Virtus CiseranoBergamo il Sona vede dunque girare la ruota beffarda del calcio. Il punto conquistato dai ragazzi di mister Damini allunga comunque a cinque la striscia di risultati utili consecutivi. I rossoblù restano al 5° posto in zona play-off a quota 15 punti. Domenica prossima al “Comunale” arriverà il Villa Valle (oggi sconfitto in casa dalla Vis Nova Giussano per 5 a 1.

Leon-Sona calcio = 2-2
Leon (3-5-2): Fontana; Venza, Concina (dal 20′ pt Villa), Scaccabarozzi; Veneruso (16′ st Oggionni), Leotta, Achenza, Aldè, Bonseri (C) (35′ st Ronchi), Ferrè A. (37′ st Romanini), Paparella (16′ st Ferrè J.). A disposizione: Martignoni, Marzullo, Esposito, Moreo. Allenatore Motta Alberto.
Sona (4-4-2): Dal Bosco Carneiro; Sylla, Gecchele (C), Barellini, Angelini; Simeoni (28′ st Alba), Toskic, Vaudagna, Dambros Da Silva (19′ st Nunes Correia) (45′ st Belem Nacarto); Di Nardo, Marchesini (35′ st Valbusa). A disposizione: Mazzi, Flores Bistolfi, Caldeo, Gobetti, Bentivoglio. Allenatore Damini Filippo.
Arbitro: Pietro Campazzo di Genova
Assistenti: Luca Merlino di Asti e Lorenzo Gatto di Collegno
Reti: 22′ pt Marchesini (S), 40′ pt Villa (L), 43′ st rigore Di Nardo (S), 48′ st Villa (L).
Note: ammoniti Gecchele, Barellini, Angelini (S), Bonseri, Fontana (L) espulso Marchesini (non dal campo), recuperi 2′ e 5′, angoli 6-3.

Il Caldiero di mister Tommaso Chiecchi perde 1 a 0 allo stadio “Berti” contro l’Union Clodiense di mister Antonio Andreucci e piomba in zona pericolosa dopo la terza sconfitta nelle ultime 4 gare. La prima occasione è per Luca Manarin ma il suo colpo di testa è parato da Passador. Gli ospiti soffrono l’aggressività del Caldiero ma Passador è sempre attento. Al 22° Fasolo è anticipato al momento di concludere da Rossi. Lo stesso Fasolo ci prova poco dopo da fuori area ma Aldegheri para senza problemi. Poco dopo la mezz’ora fallo in area su Zerbato e l’arbitro Boiani di Seregno fischia il rigore. Sul dischetto va lo stesso Zerbato che spiazza Passador ma la palla esce dallo specchio della porta granata. Poi succede poco o nulla è si va al riposo sullo 0 a 0 con i locali rammaricati per il rigore sbagliato. Nella ripresa parte forte l’Union e si fa pericolosa prima con Issa e poi con Fasolo chiuso in angolo da Rossi. Al 64° incursione in area di Marcolin stoppato in scivolata al momento di concludere, il pallone finisce però sui piedi di Giulio Fasolo che in diagonale batte Aldegheri sul palo lontano. Subito il gol i termali si riversano in avanti alla ricerca del pareggio mentre gli ospiti provano a ripartire in contropiede per alleggerire la pressione locale. Nei 7 minuti di recupero c’è l’infortunio a Jacopo Rossi e l’espulsione di Issa reo di aver colpito con un calcio in pieno volto il difensore gialloverde. Termali in campo mercoledì in Coppa italia e domenica ad Este in campionato.

Ancora una sconfitta per l’Ambrosiana di mister Giuseppe Pugliese che perde in casa per 2 a 1 anche contro i rodigini dell’Adriese. E pensare che i rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli erano passati in vantaggio al 20° minuto con un gran diagonale di Nicolò Righetti, ma gli ospiti in tre minuti gelano il “Montindon”. Prima l’Adriese pareggia al 29° con la stoccata al volo da sotto misura di Costa e poi passa in vantaggio al 32° con il gran tiro da fuori area di Luca Maniero. La squadra rossonera del diesse Mattia Bergamaschi domenica prossima andrà a far visita al Montebelluna. Perde anche il San Martino Speme di mister Alberto Baù travolto 4 a 1 in casa di un Cjarlins Muzane trascinato dalla tripletta di Daniele Rocco e dal sigillo iniziale di Massimo Bussi. Aveva segnato il momentaneo 2 a 1 il solito Andrea Oliboni. Per il San Martino Speme del diesse Giuliano Menegazzi è la quarta sconfitta consecutiva e domenica prossima arriva a San Martino il Delta Porto Tolle reduce da 2 vittorie consecutive.

Ufficio Stampa Sona Calcio
e redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °