3.1 C
Verona
giovedì, 21 Gennaio 2021

Il Sona del d.s. Caio Ferrarese insegue il sogno salvezza

Il Sona calcio, al suo primo anno in serie D, vuole portare a casa la salvezza nel difficile girone “B” lombardo in una stagione strana e duramente condizionata dalla pandemia da Covid 19. Claudio “Caio” Ferrarese è arrivato quest’anno a dare una mano, al club presieduto da Paolo Pradella, in veste di stimato direttore sportivo. A lui abbiamo posto alcune domande. Caio sei soddisfatto del cammino fin qui svolto dal tuo Sona allenato dall’amico e mister Marco Tommasoni? “Abbiamo in testa un solo obiettivo, quello della permanenza in serie D. La squadra è in crescita ed il gruppo, formato con ragazzi intelligenti e di qualità, si sta solidificando e diventa ogni settimana più concreto. Disponiamo di giocatori di quantità e qualità ma siamo stati inseriti in un girone tosto e con forti e blasonate avversarie. Stiamo inseguendo un sogno. Abbiamo rispetto degli avversari ma paura di nessuno. Sicuramente è un campionato diverso dal solito per le tante gare da recuperare a causa del virus, tuttavia cerchiamo di affrontare il tutto con fiducia e la massima concentrazione. Abbiamo costruito la rosa della prima squadra con 4 o 5 giocatori di esperienza e con giovani entusiasti di fare questa esperienza in serie D. Un mix buono che potrà fare bene se tutti crederanno nei loro mezzi”.

La tua più grande soddisfazione da calciatore? “Abitando a Verona non ho mai dimenticato quando ho vinto due campionati passando dalla serie C alla serie A. Il primo con mister Perotti in panca, un grande tecnico che sapeva dare importanti motivazioni a noi giocatori, il secondo con mister Cesare Prandelli, un leader fuori e dentro il terreno di gioco. Due bellissime esperienze che portò nel cuore assieme al mio esordio in serie B”. Ora fai da tre anni il direttore sportivo, che ci dici di questa nuova esperienza? “Se devo essere sincero sono tre anni meravigliosi che mi hanno arricchito come persona e come innamorato del calcio. Ho mandato, quando ero al Levico, alcuni giocatori dalla serie D fino in Lega Pro e in serie B. Vedere questi ragazzi giocare ora nei professionisti mi riempie di gioia. Mi riferisco a Bastianello, che ha firmato tre anni di contratto a Frosinone e ora gioca in C alla Vis Pesaro come titolare, al portiere Costa, scartato dal Vicenza ma che adesso gioca a Francavilla, ad Alberti scartato dal Bassano e oggi giocatore cardine del Pisa in serie B”.

Quali sono le squadre a tuo parere più forti del vostro girone “B” di serie D? “Direi, ma è ancora presto, Franciacorta e Seregno, squadre che dispongono di una rosa molto competitiva per arrivare al primo posto in campionato. Praticano un calcio concreto ed intenso come piace a me”. In questi giorni voi del Sona siete sulla bocca di tutti per l’affare Maicon, ex interista e nazionale brasiliana. Ne ha parlato pure la gazzetta dello sport. Puoi darci qualche dritta sulla cosa? Arriva o no al Sona? “Nel nostro piccolo stiamo facendo notizia. Stiamo lavorando con tranquillità sulla cosa senza grossi clamori. Maicon, che sta finendo il suo campionato in Brasile, vuole tornare in Italia ed ha interessi personali a Verona. Ama il calcio e vuole continuare a giocare. La trattativa sta andando avanti da qualche mese grazie a Thiago De Souza ed alcuni amici in comune che gravitano nel mondo del calcio, stiamo approfondendo la cosa ma ci sono vari fattori che non rendono facile il suo arrivo a Sona. Dobbiamo limare ancora qualcosa ma non si sa mai. A livello mediatico sembra improponibile ma noi ci speriamo. Al momento non posso dire di più”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
3.1 ° C
5.6 °
-0.6 °
87 %
0.5kmh
75 %
Gio
7 °
Ven
9 °
Sab
8 °
Dom
7 °
Lun
7 °