7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

L’amarezza di mister Tommasoni dopo l’esonero: “I giocatori mi stavano seguendo e potevamo rialzarci”

Malgrado le quattro sconfitte sul groppone, rimediate nelle ultime quattro domeniche di campionato, il presidente del Sona Paolo Pradella pareva indirizzato a confermare mister Marco Tommasoni alla guida dei rossoblù, unica formazione veronese inserita nel girone B di serie D. Il consiglio direttivo ha invece poi deciso per l’avvicendamento e di affidare la panca a mister Pippo Damini. La società rossoblù aveva qualche settimana prima accettato le dimissioni irrevocabili di Caio Ferrarese e al suo posto nel ruolo di nuovo direttore sportivo è stato messo Claudio Avesani, nato a Verona il 9 febbraio 1961 e primo tifoso dei rossoblù. A lui è stato dato il compito di ridare sia la carica che la serenità alla prima squadra in modo che sia pronta a ritrovare il filo del discorso in chiave salvezza. Dopo l’ultima gara di Tommasoni, persa in casa della Tritum per 2 a 1, il Sona ha operato sapientemente sul mercato rafforzando la rosa a disposizione di mister Damini. Sono arrivati infatti l’attaccante argentino classe 1992 Federico Rasic, proveniente dal Arsenal Tula, il pari ruolo Linas Zingertas, classe 2002 arrivato in prestito dall’Hellas Verona, e l’esterno alto classe 1998 Gilles Duguet, nonchè il classe ’94 Gonzalo Vaudagna, centrocampista di qualità arrivato dal Racing Cordoba, squadra Argentina. La prima uscita di mister Damini sulla panca del Sona ha visto domenica scorsa il pareggio casalingo per 1 a 1 contro il Crema di mister Andrea Dossena.

Molto amareggiato mister Marco Tommasoni il quale senza peli sulla lingua, dopo l’esonero, ci aveva detto: “C’è un doppio rammarico perché il 10 gennaio di quest’anno dopo la vittoria a Fanfulla eravamo sesti in classifica con una squadra che stava dando anche l’impressione di poter ancora crescere. Poi, da quando ci sono state le dimissioni del direttore sportivo Caio Ferrarese, qualcosa è sicuramente cambiato. E’ venuta a mancare la tranquillità e la serenità all’interno del gruppo dei giocatori della prima squadra. Facendo un paragone, siamo passati da avere un pilota di formula Uno come Ferrarese ad avere un pilota di formula Tre, come Thiago De Souza. Due figure che per conoscenza del mondo del calcio dilettantistico che sono completamente diverse su tanti fronti. Il primo molto attento, visto la sua grande esperienza da giocatore di serie A, abituato a fare calcio in una certa maniera, a curare ogni minimo dettaglio e a regolare il setup della macchina in maniera perfetta. Il secondo abituato a guidare il tutto in modo superfluo ed inutile. C’era bisogno, a mio parere, di compattarsi all’interno dello spogliatoio e raddrizzare la mira. E’ stato come quando al tennista viene un po’ il braccetto corto ed i risultati faticano ad arrivare. Non è che il gruppo all’improvviso sia diventato scarso, sono venute a mancare certe situazioni e sicurezze che si potevano ritrovare”.

“L’obiettivo sempre dichiarato dalla società è la salvezza e guardando la graduatoria al momento del mio esonero eravamo fuori dalla zona play-out. Siamo nel girone più difficile di tutta Italia e sono venute a mancare certe basi solide, come la figura di Caio Ferrarese che era importante per noi in chiave quotidiana. Il presidente Pradella sa che io ho sempre dato tutto per la squadra e sa che sono state investite tantissime energie in questo progetto, di questo sono molto dispiaciuto. Ho sempre tenuto moltissimo alla società ed alla famiglia Valbusa. Sono certo che i giocatori mi stavano seguendo e che sono arrivate alcune sconfitte date solo dalla paura di perdere. Ma si poteva di nuovo rialzare la testa, eravamo in piena linea con gli obiettivi prefissati dalla società. Se questa squadra è andata a vincere a Franciacorta, a Desenzano e a Fanfulla, vuol dire che i valori li aveva”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °