3.1 C
Verona
giovedì, 21 Gennaio 2021

L’Ambrosiana di mister Chiecchi, tra stop e rinvii, fatica a trovare il giusto passo

Vuole tornare a correre per la salvezza con più ritmo e continuità, . Negli anni da roccioso Il mister rossonero continua dire ai suoi ragazzi di non mollare mai e di crederci fino alla fine. In questa stagione strana, funestata dal virus, l’Ambrosiana è in debito di ossigeno ed è rilegata nei bassofondi della classifica del girone C del campionato di serie D girone C dove per ora la fa da padrone il Delta Porto Tolle con 18 punti al suo attivo dopo 8 gare disputate ed è seguita a -1 dal Mestre. L’Ambrosiana è terz’ultima con 5 punti assieme all’Union San Giorgio Sedico e il Campodarsego. Dietro i rossoneri in fondo alla classifica solo la coppia formata da Arzignano e Chions con 3 punti ma con una gara in meno. Non si scompone troppo il capitano rossonero Dario Biasi che vanta una lunga carriera con 425 presenze da professionista: “In un campionato dove non è ancora stato possibile giocare con continuità, a causa dei contagi da Corona virus – dice Biasi -, non è facile trovare la quadra. La classifica non è ancora ben definita, tra gare da recuperare e squadre che faticano a schierare la formazione migliore a causa dei giocatori positivi al Covid-19. E’ una situazione che ci sta visto il periodo pieno di incognite a causa della pandemia da virus”.

Biasi guarda l’attuale classifica della sua squadra senza troppa preoccupazione, c’è tempo per risalire la china: “Quest’anno disponiamo di una rosa costruita con giocatori di buona levatura ma anche molto giovani. Al momento non siamo soddisfatti della classifica ma sapevamo che ci potevano essere delle difficoltà iniziali visto che sono arrivati tanti nuovi giocatori. Ora sappiamo che il 6 dicembre il campionato riprenderà. Sono ultra felice di poter tornare di nuovo in campo assieme ai miei compagni, non vedo l’ora di giocare”. Il 6 dicembre l’Ambrosiana ospiterà la Luparense che la precede in classifica di 8 punti con i suoi 13 punti, gli stessi di Caldiero e Montebelluna. Si giocherà la 9^ giornata di andata che non si era giocata l’8 novembre. L’altra formazione veronese, il Caldiero di mister Cristian Soave, andrà in terra friulana a far visita al Cjarlins Muzane che precede i termali di un solo punto.

Il presidente rossonero Gianluigi Pietropoli dice: “Non posso essere soddisfatto dell’andamento della mia squadra in campionato. Bisogna essere più cinici e riprendere ad incamerare punti e vittorie importanti in chiave salvezza. Ma in tempo di Covid-19 la situazione è difficile per tutti, sia nella vita lavorativa che nel calcio. Non voglio condannare nessuno, giocare a pallone in queste condizioni è davvero complicato, simulare che va tutto bene non mi piace assolutamente. Allenarsi per settimane, per poi giocare una partita e poi fermarsi di nuovo, trovo sia assurdo. Tutto perché chi gestisce la serie D non ha avuto il coraggio di sospendere in maniera definitiva il campionato e riprenderlo l’anno prossimo quando la situazione sarà migliore. Ci sono ancora partite da recuperare e a gennaio probabilmente arriverà la terza ondata del virus, con una sfilza di partite che non si potranno giocare. In questo vorrei ma non posso, le società calcistiche saranno le uniche a rimetterci in termine di organizzazione e sotto l’aspetto economico. Con il virus non si scherza, dobbiamo sempre tenere alta la guardia”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
3.1 ° C
5.6 °
-0.6 °
87 %
0.5kmh
75 %
Gio
7 °
Ven
9 °
Sab
8 °
Dom
7 °
Lun
7 °