L’Ambrosiana è all’Alba di un nuovo giorno

Una domenica da ricordare per Fabio Alba. Il suo gol ha permesso ai rossoneri di battere la capolista Campodarsego

465

Ha sempre tante frecce al proprio arco, l’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli e dei vice presidenti Mauro Testi e Antonio Savoia. I “diavoli rossoneri” domenica scorsa si sono tolti la soddisfazione di battere la prima della classe, il Campodarsego di mister Antonio Andreucci, capolista del girone C di serie D con 54 punti. Ha firmare la rete della vittoria è stato Fabio Alba all’8° del secondo tempo su perfetto assist di Nicolas Santuari dopo una sciocchezza del portiere ospite Aspergh che ha rimesso in gioco una palla destinata in angolo lasciando la porta sguarnita. Non sta nella pelle Fabio Alba, che studia Scienze Motorie, per l’impresa di domenica: “La soddisfazione mia e del gruppo è ancora tanta!” afferma il ragazzo classe 1995 arrivato lo scorso anno dalla Virtus Vecomp alla corte dei rossoneri di mister Tommaso Chiecchi. “Un gol che mi ha ripagato dei molti sacrifici fatti per giocare a calcio, che è lo sport più bello del mondo! Ci tenevo a far bene ed ho aumentato i miei inserimenti in area, contro il forte Campodarsego che è l’attuale regina del nostro girone. Mi sono fatto trovare pronto al posto giusto nel momento giusto. Sono riuscito a calciare il pallone in rete trovando il varco giusto tra i difensori del Campodarsego schierati sulla linea di porta. Mi sono molto emozionato quando tutti i miei compagni sono poi corsi ad abbracciarmi, è qualcosa di fenomenale, sono attimi di grande gioia”.

Non vuole più fermarsi l’Ambrosiana, va veloce come un treno Intercity. I rossoneri domenica sono riusciti a fermare la squadra padovana guidata da mister Andreucci che è stata costruita questa estate per vincere il campionato e che sta mettendo finora al palo tutte le sue contendenti. I biancorossi vantano 54 punti in classifica e dopo le 26 gare giocate finora hanno perso solo 2 volte raccogliendo 15 vittorie e 9 pareggi. Ma quest’anno le nostre veronesi non stanno certo a guardare. Il Legnago Salus di mister Massimo Bagatti è secondo a 6 lunghezze mentre l’Ambrosiana è terza -9. “Direi che quest’anno noi stiamo facendo davvero un ottimo campionato – continua Alba -. Ma è bello vedere che anche il Legnago Salus gioca un calcio a testa alta, come del resto noi. Un campionato che non ammette errori e dove non bisogna perdere il passo. Noi siamo in un buon periodo di forma, vogliamo e dobbiamo continuare così, possibilmente senza pause perchè dietro sono tutte li a pochi punti”.

Studio, passione e tanto calcio nelle gambe, Alba va avanti per la sua strada con grande determinazione. “Mi godo questa meravigliosa esperienza all’Ambrosiana cercando ogni volta di farmi trovare pronto. Il mister mi sta dando fiducia e serenità. Chiecchi è veramente un grande allenatore che cura con sagacia e meticolosità ogni dettaglio, inoltre sa leggere molto bene le partite. Noi giocatori siamo in crescita e siamo contenti di quello che stiamo facendo. Non ci poniamo limiti restando però sempre con i piedi per terra!” E domenica si va a Belluno contro la squadra gialloblu locale che è solo un punto sopra alla zona play-out.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata