30.4 C
Verona
giovedì, 11 Agosto 2022

L’Ambrosiana perde contro il Delta Porto Tolle (0-1) e retrocede in Eccellenza

Dopo cinque anni l’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli, dopo un finale di campionato incredibile (6 vittorie e 3 pareggi), perde di misura la gara secca casalinga contro il Delta Porto Tolle di mister Enrico Gherardi e saluta la serie D. Decide il match una sbavatura difensiva dell’Ambrosiana che ha permesso all’ex Derthona Michele Spoto di realizzare la rete decisiva. Al 6° minuto del primo tempo, su imbeccata del fantasista Nappello, l’attaccante rodigino classe 1996 è stato bravo a deviare da pochi passi la sfera nella porta difesa dall’attento portiere rossonero Nannetti. In pratica è stata l’unica limpida occasione da rete per la brigata biancazzurra ospite che è stata brava ad imbrigliare il gioco dei locali rispondendo con improvvise e solitarie sgroppate offensive che l’Ambrosiana è poi stata capace di controllare agevolmente. E’ mancata alla squadra di casa l’ultimo pezzo per completare il puzzle, o meglio quel pizzico di fortuna e quel gol che avrebbe dato la meritata salvezza dopo un finale di stagione entusiasmante. Anche nella ripresa i veronesi di mister Paolo Sammarco ci hanno provato ma il portiere del Delta Porto Tolle Agosti ha negato il possibile pari ai rossoneri con delle parate miracolose. Non si può rimproverare nulla all’Ambrosiana che ieri davanti al pubblico amico ci ha messo tutto quello che aveva in una giornata davvero caldissima. Cinica e con una difesa rocciosa ed attenta, il Delta Porto Tolle alla fine ha portato a casa una vittoria che gli è valsa la permanenza in serie D. Al triplice fischio finale i giocatori del Delta Porto Tolle esultano sotto lo spazio di tribuna riservato ai tifosi ospiti, mentre occhi lucidi e tanta amarezza tra i ragazzi rossoneri per l’amaro epilogo.

Mister Paolo Sammarco ha fine gara ha detto: “Sono rammaricato e dispiaciuto per questa sconfitta. I ragazzi hanno fatto la partita fino in fondo e sono molto legati alla Società. Siamo partiti tesi e contratti ma sapevamo dell’importanza della gara che era fondamentale per la salvezza. Non dimentichiamo però che quando ho preso in mano la squadra io molti ci davano già per spacciati. Abbiamo giocato un girone di ritorno fantastico e siamo arrivati ad un passo dalla salvezza diretta. E’ davvero un peccato ma questo è il calcio”. I giocatori Alessandro Leggero e Nicolò Righetti piangono sconsolati mentre si avvertono urla di gioia provenienti dallo spogliatoio del Delta Porto Tolle. Il diesse dell’Ambrosiana Mattia Bergamaschi dice: “Sentivamo molto la gara e non siamo partiti benissimo, il Delta con esperienza ne ha approfittato ed ha segnato in avvio primo tempo. Ma le occasioni da gol più ghiotte sono state le nostre, il loro portiere ha fatto delle parate importanti salvando più volte il risultato. Ora ci prendiamo qualche giorno di pausa e poi penseremo a programmare il nostro futuro”. Il Team manager Filippo Perinon aggiunge: “I ragazzi sono stati encomiabili. Oggi in campo hanno dato il 110% ma purtroppo i nostri avversari, con giocatori più esperti, hanno trovato subito il gol e nella ripresa, pur soffrendo, hanno tenuto il risultato. Il calcio ti da e ti toglie quindi accettiamo con amarezza il verdetto di questi play-out che dice che noi retrocediamo in Eccellenza assieme a Spinea, Cattolica e San Martino Speme”. Una domenica davvero triste per l’Ambrosiana, ma noi siamo certi che il Presidente Pietropoli è già pronto a giocare la prossima stagione da protagonista in Eccellenza per provare l’immediata risalita in serie D. L’Ambrosiana è un patrimonio del calcio veronese con i suoi valori di lealtà e combattività. Il palcoscenico della serie D va subito riconquistato, i rossoneri lo meritano.

Ambrosiana – Delta Porto Tolle = 0-1
Ambrosiana: Nannetti, Dall’Agnola ( 30’st Manconi), Konate, Trento (6’st Ferrari), Dal Cortivo, Menini, Dabo (22’st Bernasconi), Malago, Boix, Menolli, Righetti. All. Paolo Sammarco
Delta Porto Tolle: Agosti, Spader (20’st Bertacca), Rubbi, Nappo (45’st Moretti), Scarparo, Diallo, Busetto, Djuric (30’st Pasquini), Spoto (27’st Proch), Nappello, Okoli (37’st Forte). All. Enrico Gherardi
Arbitro: Ceriello di Chiari
Rete: Al 6° p.t. Spoto
Note: Espulso al 44′ st Bernasconi

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
poche nuvole
30.4 ° C
31.4 °
29.5 °
26 %
1.5kmh
20 %
Gio
31 °
Ven
29 °
Sab
30 °
Dom
34 °
Lun
34 °