L’Union Feltre batte 2 a 0 il Legnago Salus

Prima sconfitta del Legnago a Feltre. Una traversa per il Legnago, due legni dell’Union Feltre. Domenica a Legnago arriva il Tamai

176

Dopo cinque turni positivi (tre pareggi interni e due vittorie a Caldiero e Mestre) ai piedi delle piccole dolomiti cade l’imbattibilità del Legnago che subisce il primo gol firmato da Proia, a venti minuti dal termine, e la seconda rete di Miniati una decina di minuti dopo. Per l’Union Feltre è il primo successo casalingo dopo i pareggi con Belluno e Adriese. Nell’Union Feltre due ex biancazzurri, il difensore Alessandro Orchi e la punta Luca Veratti. L’allenatore Massino Bagatti fa esordire in campionato il difensore centrale Andrea Bagnai e l’esterno Zakaria Darraij finora inutilizzati per acciacchi fisici. In panchina con Ingrassia ci sono Demian, Moretti, Botturi, Antonelli, Leoni, Zanetti, Chakir e Torelli. Farinazzo si allena con il preparatore atletico Andrea Faccioli prima della gara. L’Union Feltre pressa a tutto campo e ostacola la manovra che Ranelli, Yabre e Cicarevic cercano di imporre.

 Subito feltrini in avanti con Aperi al tiro, Enzo vigila e devia in angolo. Dopo 8’ va al tiro l’ex Verratti che conclude alto e conquista un angolo per una deviazione. Dopo grosso pericolo per il Legnago: azione degli ex Veratti e Orchi con conclusione del difensore che colpisce il palo, la deviazione con la mano del portiere del Legnago frutta il corner ai feltrini. Al 10’ un fallo su Darraji di Orchi è punito. Batte la punizione Cicarevic e il pallone colpisce la barriera e poi si stampa sulla traversa. Poco dopo c’è un’azione corale dei locali, ma Aperi non inquadra la porta. Al 24’ spunto di Veratti che serve Aperi che colpisce la traversa. Al 25’ traversone di Cicarevic, Darrayi inzucca fuori bersaglio. La punta del Legnago Di Paolo è ancora a terra dopo un contrasto ma poi si riprende. In chiusura di tempo Verrati cerca di sorprende Enzo da fuori area senza successo.

Nella ripresa il Legnago sembra svegliarsi con una bella triangolazione Ranelli-Cicarevic-Ranelli che entra in area ma la difesa recupera. Al 26’ Ranelli innesca Di Paolo che non inquadra la porta. C’è un contrasto forte fra Yabre e Proia ma i giocatori recuperano senza problemi. Al 25’ Union Feltre in vantaggio: cross in area dalla sinistra di Bran e Proia non perdona Enzo. Al 31’ conclusione del biancazzurro Cicarevic alta sulla traversa. Al 34’ il raddoppio locale: Ranelli, forse sbilanciato, perde palla e De Paoli è bravo a innescare Miniati che colpisce il palo e poi la palla finisce il rete. Gli innesti di mister Bagatti non cambiano il rendimento e al 40’ Legnago rimane in dieci per l’espulsione di Di Paolo che protesta vivacemente con l’arbitro che ignora un fallo nei suoi confronti. Al 95’ Enzo evita il terzo gol su tiro di Salvadori. Per concludere è stato un Legnago meno brillante del solito, poco incisivo in attacco (una traversa su punizione di Cicarevic), con il Feltre che colpisce due legni e ha più occasioni.

A fine gara il presidente del Legnago Davide Venturato è laconico: “Un Legnago sotto tono e surclassato sul ritmo dai nostri avversari.” L’allenatore biancazzurro Massimo Bagatti spiega così la sconfitta: “Quella contro il Feltre è stata una partita difficile, giocata contro una squadra esperta che usava tutti i mezzi per prevalere. Nel nostro momento migliore abbiamo subito il gol, ci siamo innervositi e non siamo più riusciti a recuperare. Di Paolo è stato espulso per proteste con l’arbitro che non aveva visto un fallo da lui subito.” Grande festa in casa dei feltrini e l’ex Legnago Orchi dichiara: “Risultato finale che è più che giusto.”

Union Feltre (4-3-3): Corasaniti, Bran, Gjoshi, De Carli (31’st De Paoli), Trevisan, Orchi, Miniati, Arvia, Veratti ( 31’st Tonani), Proia (40’st Salvadori), Aperi. All. Andreolla
Legnago Salus (4-4-2): Enzo, Lo Bello (14’ST Demian,) Forestan, Ranelli (35’ st Chakir), Bondioli, Bagnai, Darraij ( 14’st Leoni), Yabre(22’st Torelli), Di Paolo , Cicarevic (30’st Antonelli , Barone. All. Bagatti
Arbitro: Pileggi di Bergamo
Reti: 25 st Proia, 34’st Miniati
Note: Spettatori 350 circa. Espulso 40’st Di Paolo per proteste. Ammoniti Yabre, Cicarevic, Lo Bello, Leoni, Ranelli, Trevisan, Gjoshi. Angoli3 a 3. Recuperi 2′ e 5′

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata