16.2 C
Verona
lunedì, 1 Giugno 2020
More

    Marco Tebaldi (Caldiero): “Torneremo in campo più forti di prima”

    E’ arrivato a dicembre al Caldiero di serie D, dopo un serio infortunio al ginocchio, per dimostrare con umiltà tutto il suo valore da guardiano dei pali dei termali del presidente Filippo Berti. Stiamo parlando del portiere classe 1997 Marco Tebaldi. Prima dell’approdo in gialloverde, Matteo aveva giocato nelle file dei padovani dell’Arcella in Eccellenza, nella Clodiense e nella Virtus Vecomp del presidente allenatore Gigi Fresco. Nel tempo del “CoronaVirus” abbiamo chiesto a lui come vive questo momento particolare. Allora Marco, anche la serie D, come del resto tutto il calcio professionistico e non, si è fermata, cosa ne pensi? “Personalmente sono un attimino dispiaciuto per questa cosa. Stavo facendo bene in serie D con la nuova divisa gialloverde del Caldiero e mi stavo divertendo molto. Poi sapete tutti come sono andate le cose. Giustamente si cerca di salvaguardare la salute di tutti noi, quindi il calcio ha chiuso momentaneamente i battenti. Era la cosa più giusta da fare. Oggi sto tranquillamente a casa, e se devo essere sincero mi sento molto fortunato. Stiamo tutti bene, da mia sorella Giulia ai miei genitori. Il CoronaVirus è arrivato all’improvviso e oggi siamo in guerra contro di lui. Non dobbiamo abbassare la guardia. Accendere la televisione e vedere tutti i giorni i nostri eroici medici negli Ospedali che fanno di tutto per salvare i pazienti ricoverati colpiti dal Covid-19 fa davvero pensare! Un grandissimo grazie a loro, al personale delle ambulanze, ai volontari, alle cassiere dei supermercati e a tutti coloro che lavorano in questi duri momenti per non farci mancare nulla. Viviamo in un grande paese, viva l’Italia unita! Questa situazione è difficile per tutti, siamo chiusi in casa ma è necessario farlo per la nostra vita”.

    In questi tempi davvero duri per tutta l’umanità, dove il calcio giocato è fermo in tutto il mondo, speriamo tutti noi per poco tempo, tu come ti stai allenando? “Sto svolgendo a casa degli esercizi fisici che mi ha consigliato il nostro bravo preparatore atletico Fabio Gaspari. Inoltre la mia grande sorella Giulia, che è laureata in scienze motorie, mi guida negli esercizi e spesso si tiene in forma anche lei grazie a me (e ride). E non manca nemmeno il sostegno della mia ragazza Rossella che mi sta aiutando tenendomi su di morale e allenandosi anche lei assieme a me con grande impegno. Oltre a fare questo, al mattino seguo le lezioni universitarie via internet ed il tempo, tutto sommato, scorre via davvero molto velocemente”.

    Il Caldiero ti è entrato nel cuore, una società organizzata ed al passo con i tempi? “Credetemi, a Caldiero non manca nulla. E’ una società che che è un modello da imitare. Abbiamo uno staff tecnico di prim’ordine, il presidente Filippo Berti è tanta roba e vuole molto bene alla sua società e ai molti dirigenti che gli danno una mano. Al primo anno nel campionato di serie D potevamo dire la nostra conquistando la permanenza in categoria. Adesso il sogno si è interrotto ma speriamo che si possa portare a termine”.

    Con chi ti senti via internet dei tuoi compagni di squadra? “Se devo essere sincero piu o meno con tutti. Abbiamo il nostro gruppo whatsapp che è sempre molto attivo. Ci scambiamo foto mentre ci alleniamo e battute scherzose. Fa malissimo non vederci, ma purtroppo siamo in piena emergenza e non si può fare altro. Partecipo anche a delle Challenge simpatiche su Instagram, taggando i compagni ed in particolare Tommaso Anderloni e Luis Galesio. E’ anche questo un modo divertente per passare il tempo. Vedrete che ne usciremo presto, portiamo ancora un po’ di pazienza. Io sono di carattere positivo e guardo sempre avanti con fiducia”. Non vedo l’ora di tornare a giocare e sono certo che torneremo in campo più forti di prima”. Come ci lasciamo Marco? “Raccomandando a tutti di stare a casa ed informarsi con le news che date voi di pianeta-calcio. Grazie per l’articolo ed in bocca al lupo a tutti!”

    Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.389.105
    visitatori online
    15

    Ultimi articoli

    Per Roberto Praga (Pozzo) il top sarebbe annullare il campionato

    "Sono molto sereno" confessa il geometra Roberto Praga, presidente dell'A.S.D. Pozzo 1961 "anche perché i verdetti li conosceremo, con ogni probabilità, dopo...

    L’Asd Parona del presidente Enrico Guardini sta programmando il futuro. Sarà ancora con mister Marzio Menegotti?

    Al suo primo anno al Parona, reduce dalla bella salvezza ottenuta l’anno scorso in Seconda categoria con il Valdadige del presidente Michele...

    Ennio Fedrigoli (Pol. La Vetta): “La nostra speranza è quella di restare in 2^ categoria!”

    Ennio Fedrigoli, classe 1952, informatico, è una sorta di "memoria storica" della Pol. La Vetta di Domegliara: è dirigente dal 1985, presidente...

    Marco Burato è il nuovo mister dell’Albaronco!

    Classe 1962, di professione bancario, Marco Burato da Belfiore d'Adige è il nuovo mister dell'U.S. Albaronco del direttore generale Alessandro Romio. L'accordo...

    Il Garda del presidente Zampini passa nelle mani di mister Davide Zomer

    E’ pronto a ripartire con la programmazione della stagione 2020-2021, il Garda del presidente Vittorino Zampini, che sarà ancora ai nastri di...

    I Nostri Social