Nel Memorial “Santagiuliana” il Lanerossi Vicenza travolge 5 a 0 il Legnago Salus

Domenica il Legnago sarà di scena a Mazzano, contro il Ciliverghe, nel turno preliminare di Coppa Italia

190

Il Legnago di mister Bagatti ha giocato a Caldogno la sua quarta amichevole stagionale contro il Lanerossi Vicenza di Mimmo Di Carlo che è stato eliminato martedì scorso dalla Reggina (3 a 2) nel turno eliminatorio di Coppa Italia. La partita era valida per il 24° Memorial in ricordo del centrocampista Alfonso Santagiuliana, bandiera vicentina con 300 presenze in biancorosso. Il Vicenza di mister Di Carlo ha battuto per 5 a 0 il Legnago con tripletta di Rachid Arma, 34 anni ex Sambonifacese, Triestina, Pordenone, Reggiana, Pisa, Carpi e Spal con al suo attivo un centinaio di gol fra i professionisti. L’allenatore del Legnago Massimo Bagatti non ha potuto utilizzare il centrocampista Andrea Bagnai e la punta Francesco Di Paolo, ancora indisposti. Molto caldo che ha reso necessarie due soste durante la partita. Il Vicenza passava in vantaggio con una capocciata di Arma su cross di Bianchi. Il raddoppio di Bonetto è arrivato sugli sviluppi di un corner battuto da Di Liviero. Poi tre belle respinte del portiere biancazzurro Enzo sulle conclusioni di Zarpelloni, Emanuello e Pontisso.

Nella ripresa arrivano il terzo e il quarto gol dei biancorossi, sempre con Arma, prima con un piatto destro sotto l’incrocio e poi con un preciso pallonetto. Il Legnago cerca il gol con Butturi con un tiraccio alto, poi con Yabre, il migliore del Legnago ma costretto ad uscire dal campo per un quarto d’ora per una contusione alla tempia. Poi arriva il 5 a 0 con Guerra ben imbeccato da Giacomelli. Il Legnago ha sofferto la superiorità tecnica degli avversari e a fine gara mister Massimo Bagatti a detto: “Abbiamo affrontato il Vicenza, che è una una squadra di qualità, a viso aperto per crescere, senza fare barricate e non guardando al risultato. I gol subiti dimostrano che Arma ha fatto la differenza con tre gol.” Così il direttore generale Mario Pretto: “Un buon allenamento contro una squadra che presenta giocatori di categoria superiore, si può sempre migliorare e imparare dai più bravi. Mister Di Carlo quando ha preso il patentino di allenatore ha presentato una tesi sulle palle inattive che anche il Vicenza ha dimostrato di saper attuare con profitto. Il Legnago nel girone C della serie D? Era il girone che speravamo di ottenere assieme alle altre veronesi, bello e con molti derby stimolanti.”

Il Legnago giocherà in amichevole martedì 13 agosto alle ore 16 a Ferrara contro la Primavera della Spal. Domenica 18 agosto il Legnago giocherà il turno preliminare di Coppa Italia a Mazzano (Brescia) con il Ciliverghe. La gara inizierà alle 16.00 con eventuali rigori, in caso di parità, per accedere al primo turno di Coppa Italia di domenica 25 agosto. La punta Di Paolo non potrà giocare perché qualificato. Questi i tabellini di Lanerossi Vicenza – Legnago 5 a 0:

Lanerossi Vicenza (4-3-1-2): Albertazzi (25’st Pizzignacco); Bianchi (15’st Cappelletti), Pasini (15’st Padella, 30’st Bizzotto), Bonetto (1’st Pessot), Liviero (15’st Barlocco); Zonta (15’st Cinelli), Pontisso (1’st Scoppa), Tronco (15’st Guerra); Zarpellon (1’st Giacomelli); Okoli (30’pt Emmanuello, 30’st Curcio), Arma (15’st Marotta). All. Di Carlo
Legnago Salus (4-3-1-2): Enzo (29’ st Ingrassia); Darraji (1’st Forestan), Butturi (18’st Marchesini), Ranelli (25’st Leoni), Bondioli, Moretti, Antonelli (30’st Zanetti), Yabre (40’pt Dumitru), Barone (78′ Borin), Cicarevic (65’ Farinazzo), Torelli (70’ Miatton). All. Bagatti
Arbitro: Brunello di Vicenza
Reti: 6’pt Arma, 26’pt Bonetto, 2’st Arma, 8’st Arma, 28’st Guerra

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata