1.6 C
Verona
martedì, 26 Gennaio 2021

Seconda categoria girone D: il punto sulla 22^ giornata

Il Giovane Santo Stefano va a vincere ad Albaredo e lo aggancia al 3° posto. Bevilacqua sempre più vicino alla mèta, derby "delle colline ad Est di Verona", contro il Lavagno, al Colognola ai Colli. Il Cadeglioppi, vincendo, a spese del Sustinenza, si allontana dal Vigo, punticino della speranza per il Raldon a Salizzole.

Soltanto la Matematica separa il Bevilacqua di mister Antonio Marini dal balzo in Prima categoria: con ben 12 punti di vantaggio sull’Atletico Vigasio (il rapporto è di 64 a 52), e a 8 tappe al traguardo, inanellando un altro paio di vittorie la “Cremonese della Bassa” può alzare le mani al cielo e festeggiare l’impresa. Ieri, i grigio-rossi nell’impianto sportivo di via Pontepitocco hanno scolorito, 3 a 1, la Nuova Cometa di mister Ivan Benin (in rete solo con il “caldaista” Alberto Vailati). Per i vincitori e i candidati senza oramai concorrenza alcuna al titolo, hanno segnato: una doppia Mamadou Fall Bara (1988, al suo 24° sigillo stagionale), poi, il 1995 Fabio Olivieri. Vittoria anche per l’Atletico Vigasio di mister Fabrizio Saccomani: 1 a 2 al “Rino Dalle Vedove” di Marchesino, con vantaggio, però, dei giallo-blu dell’Aurora di mister Paolo Novali grazie a Valerio Manzini, classe 1990, ex Boys Buttapedra. Il 1988 Clement Air(bag)hienbuwa e Aimuan Odaro, classe 1992, ricordano il netto divario dei punti tra le due sfidanti.

Al “Comunale” di via Ponte Asse, l’Albaredo di mister Riccardo Adami cede il passo, 0 a 2, al Giovane Santo Stefano di mister Simone Lazzari: entrambe nella ripresa le marcature dei due giallo-blu ospiti, a cura di Longo e del 1994, l’ex real-montefortiano Andrea Goffredo “Mameli”. Vittoria stagionale numero 4 per il Cadeglioppi di mister “Fonzie” Nicola Bertozzo: 2 a 1 e il Sustinenza di mister Marco Turrini e del suo stretto collaboratore, il brillante e giovane Matteo De Fanti, resta sempre più solo nel fondale della classifica (a +4 il Raldon, a +9 il Vigo). Ancora uno squillo vincente emesso dal “biondino”, classe 1993, Nicolas Mantovani, ex Concamarise, ma non basta per non farsi assordare dai due suoni di carica emessi dai corni o dalle cornamuse cadeglioppine soffiate da Bonetti prima e da Renzo, poi. Al “Fano”, il Colognola ai Colli di mister, lo psicologo Manuel Pauciullo, scrive 2 a 0 sulla Lavagno della Scaligera Sporting di mister Roberto Albertini: il gesso, di color nerazzurro, lo ha impugnato (per due volte) il solo Alberto Tomasi, classe 1994, ex San Martino-Speme.

All'”Orvile Venturato”, 1 a 1 tra il Bonavigo di mister Davide Peroni e il Bo.Ca. Junior dell’omologo della panca Davide “Vialli” Pialli: entrambe le marcature fioccano nel primo tempo, segna per i bonadicensi del presidente Rino Gambin l’ex Cologna Veneta, nonché classe 1997, Simone Frisòn, risponde, da par sua, il bonaldese pluristellato giallo e blu Hiria Marco Bedìn, classe 1993, centrocampista. Identico risultato di 1 a 1 matura a Maccacari, tra i Boys Gazzo di mister “Alex Ferguson” Matteo Gobbetti e il GSP Vigo 1944 allenato da Giorgio Meneghini: apre la punta 1992 Austin Oremen Aitalegbe, chiude la rassegna dei marcatori il bianco-granata vighiano (o vighese), l’ex sangui-venerato, il classe 1994, Mounir El Haddaoui. 0 a 0, infine, in Gips Salizzole (mister è Andrea Bertelli) e l’A.C. Raldon del collega Michael De Santis: salizzolesi che restano appaiati a quota 28 punti ai Boys Gazzo, A.C. Raldon che fa il passo uguale a quello che la luce fa a Natal: simile, come dice il proverbio veneto, a un passo di gallo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
1.6 ° C
2.2 °
0.6 °
44 %
4.1kmh
0 %
Mar
7 °
Mer
5 °
Gio
5 °
Ven
6 °
Sab
6 °