12.1 C
Verona
giovedì, 6 Maggio 2021

Serie D girone B: Il punto sulla 18^ giornata

Prestazione da dimenticare per la truppa di mister Filippo Damini. Il Breno vince 2 a 0 a Sona

Gara da dimenticare per uno spento Sona che sbaglia l’approccio alla partita e lascia spazio agli avversari, quadrati e attenti a chiudere ogni varco, soprattutto a centrocampo. Brutta prestazione per i ragazzi di mister Damini che preoccupa per come si è svolta la sfida. Il Sona non è mai esistito tranne per una conclusione all’8′ della ripresa su punizione di Boccalari che ha obbligato il portiere ospite a negare il possibile pareggio. Troppe sbavature difensive e poco mordente in area di rigore avversaria hanno fatto il resto. Ora c’è da ricostruire orgoglio e morale e preparare al meglio il prossimo match fissato per mercoledì in terra bergamasca in casa del Caravaggio, compagine invischiata, come i rossoblù veronesi, nella lotta per la permanenza in categoria. Dopo una decina di minuti di studio, il Breno guadagna metri e tiene il pallino del gioco. Al 13′ Tommasini perde palla al limite dell’area e staffilata a giro di Melchiori con la palla che buca la porta difesa da Dal Bosco e termina in gol. Il Sona subisce duramente il colpo e di fatto non riesce più a portarsi in attacco. La sua manovra è sterile mentre gli avversari seppur al piccolo trotto controllano agevolmente il vantaggio. Al 27′ di testa di poco fuori di Brancato per i granata bresciani. Al 32′ punizione alle stelle di Tagliani. Al 40′ in area Sampietro sbaglia il possibile raddoppio. Il Sona continua a non essere pericoloso.

Nella ripresa mister Filippo Damini, dopo una sfuriata negli spogliatoi, prova a mischiare le carte gettando nella mischia giocatori freschi ma senza nessun risultato. Il Sona non si scuote e lascia sui blocchi orgoglio e voglia di cambiare volto alla contesa, mentre il Breno controlla ed agisce di rimessa. Tanto che al 18′ trova il secondo gol su cross da calcio d’angolo di Sampietro per il colpo di testa di Brancato che lasciato solo sul secondo palo fulmina l’incolpevole portiere di casa Dal Bosco (foto grande). I restanti minuti fino al triplice fischio finale, dicono poco o nulla. Al 33′ cross di Maicon, autoritario capitano dei rossoblù del presidente Pradella, per la testa di Boccalari che conclude alto. Tre minuti dopo si mangia un altro gol fatto l’accorrente Sorteni in contropiede con il Sona ancora non pervenuto. Al 95° minuto, dopo cinque minuti di recupero, la gara si conclude con i ragazzi di mister Mario Tacchinardi che corrono contenti sotto la tribuna dello stadio di Sona urlando di gioia per aver conquistato tre preziosi punti in chiave salvezza. Dall’altra parte è davvero notte fonda, servono ben altre prove ai rossoblù per salvarsi in un campionato dove niente è scontato è nessuno ti regala nulla. Intanto negli altri anticipi di giornata, lo Scanzorosciate batte 2 a 0 il Seregno, il Brusaporto liquida in trasferta la pratica Sporting Franciacorta per 3 a 2, la Tritum è corsara per 2 a 1 in casa della Vis Nova Giussano ed infine i brianzoli della Casatese infliggono un 3 a 0 davanti al pubblico amico al Desenzano.

Sona-Breno 0-2
Sona: Dal Bosco, Belfanti, Maicon, Boccalari (39′ st Belem), Dalcortivo, Dellafiore, Valbusa (7′ st Segalina), Tomasini (21′ st Rasic), Alves (1′ st Torri), Duguet (15′ st Numerato), Montresor. All. Filippo Damini
Breno: Tota, Ndiur, Boldini (23′ st Goglino), Tagliani, Lordkipanidze (30′ st Mondini), Melchiori (41′ st Galati), Triglia, Pelamatti (33′ st Bradich), Sorteni, Sampietro, Brancato. All. Mario Tacchinardi
Arbitro: Stefano Grassi di Forli
Assistenti: Filippo Tortolo di Basso Friuli ed Emanuele Fumarulo di Barletta
Reti: 13′ pt Melchiori, 21′ st Brancato
Ammoniti: Boccalari, Rasic e Belfanti (S), Boldini, Tagliani e Tacchinardi (B)

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
12.1 ° C
17 °
3.9 °
59 %
4.1kmh
40 %
Gio
13 °
Ven
20 °
Sab
17 °
Dom
21 °
Lun
23 °