Serie D girone C: Il punto sulla 14^ giornata

Il Legnago Salus consolida il suo 4° posto battendo la Luparense, Ambrosiana e Caldiero non si fanno male (1 a 1). Il Villafranca sfiora l'impresa in Friuli. Il Vigasio non si muove più, 8^ sconfitta consecutiva per i ragazzi di mister Orecchia.

277

Si è giocata ieri la 14^ giornata del girone C che aveva in programma l’atteso derby fra i locali rossoneri dell’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi e il Calcio Caldiero Terme di mister Cristian Soave. Una derby, quello visto ieri al “Montindon” di sant’Ambrogio di Valpolicella, che ha visto il Caldiero cogliere un pareggio prezioso esterno nonostante l’inferiorità numerica. Nel primo tempo il difensore termale Baschirotto infila la propria porta per il vantaggio dell’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli ma nella ripresa i ragazzi di mister Soave, nonostante l’espulsione dopo un quarto d’ora di Lorenzo Zerbato pareggiano al 33° minuto grazie a Luca Viviani tocca in rete per l’1 a 1 gialloverde. Domenica prossima allo stadio “Mario Berti”arriva il Belluno che insegue i termali a -3 mentre i rossoneri dell’Ambrosiana andranno a far visita al Montebelluna.

Cocente sconfitta per il Villafranca di mister Giorgio Adami che aveva recuperato dal 3 a 1 al 3 a 3 per poi cedere 4 a 3 a 9 minuti dalla fine. Incontro spettacolare con due squadre che si sono affrontate a viso aperto. Partita che si slocca al 13°, Foroni perde palla a centrocampo, ne approfitta Bussi che viene steso in area da Ambrosi. Per arbitro è rigore e dal dischetto Kabine Mehdi sigla l’1 a 0 per i padroni di casa. La reazione del Villafranca è immediata e quattro minuti dopo Ambrosi pareggia di testa con azione partita dall’angolo battuto da Strada. Il secondo tempo si apre con un altro rigore per il Cjarlins Muzane, molto contestato dal Villafranca, sul dischetto si presenta ancora Kabine Mehdi che realizza il 2 a 1 per i locali. Il Villafranca si getta in avanti per pareggiare ma subisce il contropiede di Gubellini che si presenta in area e segna il 3 a 1 per il Cjarlins Muzane. Sembra finita ma il Villafranca reagisce con orgoglio e accorcia le distanze cinque minuti dopo: cross pennellato di Cannoletta dalla destra per Strada che al volo segna un eurogol in mezza girata con pallone che si insacca alla sinistra del portiere locale Sourdis. Al 17° è ancora Strada protagonista. Il giocatore blaugrana viene atterrato in area e questa volta è rigore per il Villafranca: dal dischetto batte Franchini e segna il meritatissimo 3 a 3. Nel momento migliore del Villafranca arriva la beffa. Al 36° punizione di Kabine Mehli che mette in area e in mischia Fabbro, a contatto con Martello, tocca la palla che scivola beffardamente in rete per il 4 a 3 a favore del Cjarlins Muzane. I blaugrana domenica prossima ospiteranno la Luparense.

Luparense che ieri allo stadio “Gianni Casee” di San Martino di Lupari, ha perso 3 a 2 contro un brillante Legnago che si conferma al 4° posto in classifica. La gara inizia con il vantaggio del Legnago dopo neanche un quarto d’ora: Mohammed Chakir ruba palla ed è deciso nel battere con un preciso rasoterra il portiere padovano Sambo. Al 25′ la Luparense perviene al pareggio con un gran sinistro imparabile di Zane. Nella ripresa dopo soli 4 minuti Legnago ancora in vantaggio. Passaggio di Cicarevic per Barone che mette il pallone all’incrocio con un bel sinistro. Al 38’arriva il 2 a 2 di Mammetti dopo uno scambio veloce.Il Legnago lotta e trova il 3 a 2 con Andrea Miatton a 2 minuti dal 90°. Domenica al “Sandrini” di Legnago arriva l’Adriese, terza in classifica con 25 punti e sconfitta ieri per 2 a 1 a Campodarsego.

Arriva anche l’ottava sconfitta consecutiva per il Vigasio di mister Andrea Orecchia che non riesce più a fare punti e che è sempre al terz’ultimo posto in classifica con 7 punti alla pari del tamai e a +1 sul San Luigi. Vigasio che subiscono il gioco dell’Este che si fa pericoloso con Fracaro e Pozza e poi passa meritatamente in vantaggio con un gran tiro a giro di Neto Pereira dal limite che s’infila all’incrocio della porta difesa da Bertolani. I veronesi del presidente Cristian Zaffani dopo essere andati in svantaggio sfiorano il pareggio con una bella girata di Loris Formuso parata a terra da Vencato. Passano due minuti e l’Este, poco dopo la mezz’ora raddoppia con una splendida punizione di Fracaro nel sette. In chiusura di tempo ingenuità di Andriani che si fa espellere lasciando i biancazzurri in 10 uomini. Nella ripresa i giallorossi dopo solo 2 minuti triplicano con Segalina in contropiede e al 17° Pasinato cala il poker. Al 22° i locali accorciano le distanze con il gran gol di Andrea Antenucci per il definitivo il 4 a 1 a favore dei vicentini. Domenica prossima i“Guerrieri del Tartaro” del presidente Cristian Zaffani giocheranno in casa del Cartigliano, seconda forza del girone con 28 punti, a -3 dalla capolista Campodarsego di mister Antonio Andreucci.

Tratto dagli addetti stampa delle società. www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata