7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

Serie D girone C: Il punto sulla 15^ giornata

Il Caldiero pareggia 2 a 2 in casa dell'Union Feltre, pesante sconfitta per l'Ambrosiana che cede 1 a 5 in casa col Campodarsego.

Va avanti a piccoli passi, ottenendo il suo quinto pareggio nelle ultime sei uscite in campionato, il Caldiero del presidente Filippo Berti. A Pedavena la squadra di mister Cristian Soave ieri nel turno infrasettimanale di campionato ha dominato il primo tempo ed ha chiuso meritatamente in vantaggio il primo tempo grazie ad un rigore trasformato da Lorenzo Zerbato che ha spiazzato il portiere locale Corasaniti con un tiro secco alla sua destra. La squadra termale però inizia male la ripresa subendo due reti su altrettante palle inattive, al 7° minuto punizione dalla destra e colpo di testa ravvicinato sul quale respinge d’istinto Aldegheri che però non può nulla sul tap-in ravvicinato di Pozza che pareggia. Al quarto d’ora di gioco, su calcio d’angolo dalla sinistra, colpo di tacco di Giacomazzi sul primo palo che sorprende la difesa gialloblu e porta a vanti 2 a 1 i bellunesi. I veronesi non si demoralizzano e trovano il pareggio dopo soli 5 minuti di gioco con il nuovo arrivato Daniele Proch bravo a destreggiarsi in area e a battere con un preciso tiro per la seconda volta Corasaniti. La squadra termale mantiene il pallino del gioco e dopo la sbandata iniziale sembra poter trovare la giocata giusta mentre i locali si fanno pericolosi principalmente su calci piazzati. Alla fine ne esce un 2 a 2 che forse penalizza di più il Caldiero che forse avrebbe meritato i tre punti contro una squadra che comunque si è dimostrata ostica e mai doma. Arriva così un altro punto che muove la classifica e mantiene i termali in una zona di sicurezza. Domenica al “Berti” di Caldiero arriva la neo capolista Mestre che ieri ha battuto 3 a 1 il Montebelluna.

Giornata da dimenticare invece per l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che perde malamente 5 a 1 in casa contro il Campodarsego. I rossoneri hanno pagato care le diverse sbavature difensive del primo tempo che li ha visti già sotto di tre reti dopo soli 10 minuti di gioco. Davvero cinici gli ospiti del Campodarsego che a causa del Covid-19 non scendevano in campo da due mesi e che hanno ben 6 gare da recuperare. Meglio nella ripresa l’Ambrosiana che però non riesce più a risalire la corrente. Il primo tempo come detto parte malissimo per Rabbas e compagni che al 4° vanno in svantaggio con un tiro centrale da fuori area di Conti che il portiere dell’ Ambrosiana Scalera non trattiene. Non fa tempo a riorganizzarsi la truppa di mister Chiecchi che il Campodarsego raddoppia con Callegaro che ancora da fuori area fulmina di nuovo Scalera dopo solo un minuto. Forte di due reti di vantaggio, il Campodarsego controlla la gara mentre l’Ambrosiana appare confusa nell’impostare la manovra offensiva. Al 12° arriva così la terza doccia fredda per i rossoneri con D’Apollonia che è lesto a mettere in rete la sfera sulla ribattuta del portiere Scalera che era intervenuto da campione sulla prima su conclusione di Akammadu. Nei minuti finali del primo tempo l Ambrosiana sfiora il gol in due occasioni con una punizione al veleno di Alba, che lambisce il palo a portiere battuto, e con una deviazione di Moreschi direttamente da calcio d’angolo con il portiere bravo a chiudere con il corpo ogni varco utile.

Nella ripresa mister Chiecchi prova a raddrizzare la gara con diversi cambi ma tutto appare poco concreto, per la squadra del presidente Pietropoli, sia in fase di interdizione che in fase offensiva. Al 17° il Campodarsego cala il poker con un colpo di testa in buona elevazione, su cross da calcio d’angolo, di Akammadu. Al 27° la squadra locale segna il gol della bandiera grazie ad un’autorete di Haveri che devia in rete un missile del centrocampista di casa e capitano Fabio Alba. Nel finale si fa di nuovo sotto il Campodarsego che al 46°, in pieno recupero, trova il quinto gol con il neo entrato Trovade che forse penalizza eccessivamente i rossoneri. Negli spogliatoi molto deluso il mister locale Chiecchi che dice: “Abbiamo giocato a mio parere una buona partita ma i nostri avversari sono stati bravi a sfruttare al meglio i nostri diversi errori che non dovevamo assolutamente commettere perchè in questa categoria li paghi. Troppi errori in chiave difensiva e davanti facciamo fatica a fare gol, questo non va bene. Loro hanno meritato di vincere, penso di non aver preso cinque gol in casa da quando sono qui. Un passo falso da dimenticare in fretta, dobbiamo resettare tutto e andare avanti. Non dal punto di vista del gioco ma degli errori. Rispetto alla vittoria a Chions di sabato scorso e mancata un po’ di attenzione. La voglia dei miei giocatori di far bene anche oggi era tanta, ma dobbiamo crescere e cercare di non fare errori”.

Nelle altre partite della 15^ giornata di andata il Mestre batte 3 a 1 il Montebelluna e si porta in vetta da solo con 27 punti, Union Clodiense-Manzanese finisce sullo 0 a 0 come pure Trento-Adriese e Union San Giorgio-Sedico-Luparense. Vince invece il Belluno che batte 2 a 1 la Virtus Bolzano. Vince anche l’ArzignanoChiampo che supera 3 a 2 il Cjarlins Muzane, l’Este batte 2 a 0 il Cartigliano ridotto in 9 mentre Delta Porto Tolle-Chions è stata rinviata per casi di Covid tra i rodigini.

Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme
e Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °