7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

Serie D girone C: Il punto sulla 17^ giornata

L'Ambrosiana agguanta nel finale il Cjarlins Muzane (2-2), anche Union San Giorgio Sedico - Caldiero si chiude sul 2 a 2.

Prova generosa dei ragazzi di mister Tommaso Chiecchi che conquistano un giusto pari in piena zona “Cesarini” con una beffarda autorete del difensore friulano Nallo. Un risultato che fotografa, nella maniera migliore, una partita combattuta fra due squadre che si sono equivalse. Debutto stagionale del portiere rossonero Marinaro, prelevato in settimana dalla Primavera dell’Ascoli, che si è comportato molto bene sfoderando tre parate da campione salvando tre gol quasi certi. Dopo alcuni minuti di reciproca conoscenza, le squadre si fiondano in avanti. Al 3° precisa pennellata su punizione di Alba per i padroni di casa che si infrange sull’incrocio dei pali della porta difesa da Soudis. Il Muzane capisce che non può troppo scherzare con i rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli, ieri in maglia bianca, e si getta in attacco. Al 17° gli arancioni ospiti vengono premiati e passano in vantaggio, grazie all’ex Pordenone De Agostini che raccoglie di testa un perfetto cross del compagno di squadra Tonazzo. L’Ambrosiana subisce il colpo ma appare lo stesso lucida smaniosa di trovare da subito il pari e al 23° ci riesce grazie a un capolavoro balistico di D’Orazio che al volo da fuori area, su magistrale cross di Mancini, segna un gran gol e viene sommerso dagli abbracci dei compagni di squadra. Al 28° grande colpo di reni di Marinaro che nega il gol a Pignat del Muzane. La partita continua ad essere divertente ed appassionante. Al 38° occasione gol di Bertoli che di testa indirizza la sfera all’incrocio dei pali ma il portiere greco Soudis devia d’istinto in angolo. Al 40° penetrante azione di contropiede del guizzante rossonero Manconi ma ancora Soudis si supera uscendo a valanga e salvando il risultato di 1 a 1 con il quali si chiude il primo tempo.

Nella ripresa al 5° ancora protagonista Manconi che tira un missile terra aria ma Soudis gli nega ancora il gol. Al 9° doppio intervento che ha del miracoloso di Soudis, prima su tiro ravvicinato di Testi e poi sulla ribattuta di Moraschi. L’Ambrosiana ci mette tutte le energie che possiede ed i friulani agiscono soprattutto in contropiede. Tanto che al 33° il Muzane ritorna in vantaggio con Kichi che sfrutta uno svarione difensivo dei padroni di casa e lascia partire una rasoiata da fuori area imparabile per Marinaro. L’Ambrosiana non si arrende e si rimbocca nuovamente le maniche alla ricerca di nuovo del pareggio. Agisce a testa bassa più con il cuore che con le idee chiare e al 51° minuto, in pieno recupero e al termine di un’azione convulsa, la palla carambola sui piedi di Nallo che devìa goffamente nella propria rete il pallone per il 2 a 2 definitivo che premia la determinazione dei rossoneri. Negli spogliatoi molto arrabbiato il veterano e capitano dell’Ambrosiana Dario Biasi che sottolinea il pessimo manto in sintetico non curato al meglio dall’amministrazione comunale di Sant’Ambrogio. Non arriva per le interviste di rito mister Chiecchi così parla il direttore sportivo Bergamaschi: “Se devo analizzare la nostra gara devo dire che meritavamo certamente di più ed invece usciamo dal campo con un solo punto. Il loro portiere ha fatto interventi miracolosi e noi continuiamo a prendere gol su errori nostri e così non va bene. Meritavamo la vittoria perché abbiamo messo in campo tutte le nostre energie ma abbiamo regalato gol su palle inattive. Mercoledì prossimo ci aspetta un altro incontro decisivo in casa contro l’Este, cercheremo di valorizzare il punto di oggi cercando di vincere”

Ambrosiana – Cjarlins Muzane 2-2
Ambrosiana: Marinaro, Dall Agnola, Soragna, D’Orazio, Leggero, Biasi, Manconi (23 st Porcelli), Giordano, Bertoli (40 pt Moraschi), Alba, Testi. All. Tommaso Chiecchi
Cjarlins Muzane: Soudis, Nallo, Ruffo, Buratto, Sottovia (16 st Fall), Pignat (25 st Tonelli), Tonizzo, De Agostino, Tobanelli, Bussi (45 st Ndoj), Kichi. All. Nicola Princivalli
Arbitro: Barbieri di Campobasso
Reti: 17′ pt De Agostini, 23′ pt D’Orazio, 33′ st Kichi, 51′ st autorete Nallo

E’ stato un Caldiero bello solo a metà quello visto ieri il casa dell’Union San Giorgio Sedico con la squadra termale di mister Cristian Soave incapace di gestire il doppio vantaggio e che finisce per complicarsi la vita nell’acceso finale di gara. Sul campo del San Giorgio Sedico finisce così con nessun vinto e nessun vincitore e con un 2 a 2 che forse sta più stretto agli ospiti per come si era messa inizialmente la gara. Mister Soave conferma per dieci undicesimi la formazione che una settimana fa ha battuto il Mestre allo stadio “Berti” di Caldiero. Al 32° arriva il gol dello 0 a 1 per i gialloverdi. Viviani cerca la palla lunga, la difesa del Sedico respinge sui piedi di Zerbato che si coordina dalla distanza ed insacca all’incrocio dei pali. Una perla applaudita anche dai dirigenti bellunesi. Al 2° minuto della ripresa il Caldiero scappa addirittura sullo 0 a 2.

Proch recupera palla su Poletto, Manarin la lavora con bravura e vede l’inserimento di Alessandro Cherubin che con un diagonale mortifero mette la sfera nel sacco. I termali però non riescono a rallentare il gioco e il Sedico si ributta in avanti alla ricerca del gol che riapre la gara e dopo pochi minuti accorcia le distanze: gran tiro dalla sinistra di Simoni che sorprende Aldegheri. L’episodio chiave arriva al 25° minuto. L’assistente vede una gomitata di Zerbato su Boccafoglia e l’arbitro espelle il capitano gialloverde. Il Caldiero in inferiorità numerica passa alla difesa a cinque con Manarin unica punta. L’inerzia del match però è letteralmente cambiata e alla mezz’ora il Sedico raggiunge la parità con Poletto che scarica un destro dal limite che probabilmente deviato si infila alle spalle di Aldegheri. Il Caldiero perde le proprie sicurezze e Braga al 37° minuto atterra Tibolla. Dal dischetto va Guarracino ma Aldegheri è monumentale e respinge il possibile 3 a 2 ospite. Il Sedico perde fiducia, gli uomini di Soave fanno quadrato e con le unghie portano a casa il pareggio prezioso. Mercoledì, nel turno infrasettimanale, impegno casalingo per i termali del presidente Filippo Berti contro la Luparense.

Union S.Giorgio Sedico: Plechero, Mantovani (35’st Ostoijc), Simoni, Boccafoglia, Poletto, Dall’Ara, Marcolin, Tibolla, Guarracino (41’st Bartulovic), Varano (41’st Sinani), Minicucci. (Liso, Parise, De Pellegrin, Pavarini, Serena, Minozzo,). All. Fin.
Caldiero Terme: Aldegheri, Bernardinello, Nzè, Baschirotto, Rossi, Cherubin (26’st Braga), Burato, Viviani, Manarin (31’Peli), Proch (26’st Filiciotto), Zerbato. (Tebaldi, Andreis, Laperni, Zanazzi, Marastoni, Tamponi). All: Soave.
Arbitro: Bouabid di Prato.
Reti: 32’pt Zerbato, 2’st Cherubin, 8’st Simoni, 30’st Poletto.
Ammoniti: Burato, Mantovani, Tibolla, Simoni, Cherubin, Braga, Peli. Espulso al 25° st Zerbato.
Recuperi: 1’pt, 5’st. Angoli: 5-4 per il Caldiero.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it
e Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °