7 C
Verona
martedì, 13 Aprile 2021

Serie D girone C: Il punto sulla 23^ giornata

Buon punto per il Caldiero a Cartigliano. Ambrosiana sconfitta in casa dal San Giorgio Sedico (1 a 2)

Il Caldiero raccoglie forse meno di quanto seminato ma, dopo lo scivolone interno contro l’Adriese, torna a muovere la classifica. Il punto in casa del Cartigliano accontenta mamma e papà Burato presenti in tribuna per sostenere il figlio Marco, faro del centrocampo dei giallo e verdi veronesi, e l’altro figlio Andrea, in forza ai vicentini del Cartigliano di mister Alessandro Ferronato. Continua purtroppo il momento negativo in fase realizzativa della squadra termale di mister Cristian Soave che non segna da quattro partite consecutive. A livello di trame di gioco il Caldiero avrebbe sicuramente meritato qualcosa in più. Nel primo tempo l’occasione più ghiotta è poco dopo il ventesimo. La ripartenza termale è da manuale con Viviani che pennella sul piede di Filiciotto con un pregevole cambio di gioco, il tocco di prima è della stessa qualità, Peli controlla anche bene ma la palla gli rimane sotto lo scarpino e il destro dell’attaccante rimane strozzato.

Nella ripresa il canovaccio non muta ed il Caldiero mantiene il pallino del gioco e proprio in avvio costruisce la sua chance più nitida per sbloccare la partita. Puntuale l’uno due tra Zerbato e Peli che mette il capitano termale davanti a Bogdanic in posizione defilata, il sinistro del bomber gialloverde è potente e palla che si stampa sul palo. Poco dopo è Filiciotto a crearsi lo spazio giusto al limite dell’area per calciare ma la sua mira non è precisa. Il Cartigliano reagisce sugli sviluppi di una palla inattiva con Pellizzer che stacca bene e schiaccia di testa sul palo esterno. Nel finale l’ultimo colpo di testa sopra la traversa di Lorenzo Zerbato prima di una carambola dubbia nell’area del Cartigliano. Finisce 0 a 0 con le due squadre che restano appaiate a 29 punti ed agganciano l’Este sconfitto pesantemente in casa per 3 a 0 dall’Union Clodiense di mister Antonio Andreucci che l’anno scorso ha trionfato alla guida del Campodarsego che poi ha rinunciato alla serie C a favore del Legnago Salus. Domenica al “Berti” di Caldiero arriva la Virtus Bolzano.

Cartigliano: Bogdanic, Boudraa, Gobbetti, Marchesan (41’st Michelon), Pelizzer, Buson, Romagna (23’st Affolati), Andrea Burato (41’st Pregnolato), Di Gennaro, Mattioli, Barzon (23’st Murataj). A disposizione: Pellanda, Bagnara, Ronzani, Mariuz, Nichele. All. Ferronato.
Caldiero: Aldegheri, Rossi, Baschirotto, Nzè, Cherubin, Marco Burato, Filiciotto, Viviani, Braga, Peli (34’st Boldini), Zerbato. A disposizione: Kuqi, Bernardinello, Andreis, Baldani, Martone, Zanazzi, Marastoni, Tamponi). All. Soave.
Arbitro: Ursini di Pescara.
Ammoniti: Rossi, Marchesan, Barzon, Nzè, Murataj, Cherubin
Recuperi: 1’pt, 4’st . Angoli: 7 a 6 per il Cartigliano

Dopo la bella vittoria ottenuta in casa dell’Union Feltre i rossoneri dell’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi perdono malamente in casa contro l’Union S.Giorgio Sedico, diretta concorrente alla salvezza, dopo una partita ben giocata ma segnata da due disattenzioni difensive su altrettanti calci dalla bandierina dei bellunesi. L’Ambrosiana parte determinata e già dai primi minuti di gioco sembra voler giocare per raccogliere quei tre punti che porterebbero i rossoneri ad un passo dalla salvezza inguaiando la squadra bellunese che ha solo 4 punti più dei veronesi. I rossoneri aggrediscono alti la squadra di mister Mauro Fin che fatica ad arrivare seriamente dalle parti di Marinaro. Il pressing in fase offensiva al 24° minuto porta al clamoroso errore il giovane portiere ospite Plechero che rinvia sui piedi di Francesco Perinelli che controlla e poi lo fulmina con un forte tiro alla sua sinistra.

Nella ripresa i locali controllano la gara ma al 20° su un calcio d’angolo dalla destra viene lasciato libero di colpire sul secondo palo Serena che insacca alle spalle del portiere Marinaro l’1 a 1. I rossoneri non ci stanno e si riversano all’attacco per trovare il nuovo vantaggio che sfiorano con un gran colpo di testa di Perinelli sul quale si supera il portiere bellunese riscattando l’errore del primo tempo. Passano pochi minuti e arriva la beffa per i rossoneri ancora su azione da calcio d’angolo. A 10 minuti dalla fine è Ostojic che libero sul secondo palo ribadisce in rete da due passi il tocco d’esterno che aveva fatto un suo compagno in anticipo sul primo palo. L’Ambrosiana nei restanti minuti si riversa in avanti con lanci lunghi per gli attaccanti ma il risultato non cambia. La situazione si complica per i rossoneri sempre penultimi con il Campodarsego a 19 punti ma ora a -7 dalla salvezza diretta. Domenica l’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli è attesa nella tana dell’Union Clodiense, terza forza del girone a -8 dalla capolista Trento.

Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme
e redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
7 ° C
7.2 °
6.7 °
93 %
1.5kmh
90 %
Mar
8 °
Mer
12 °
Gio
10 °
Ven
13 °
Sab
14 °