9.2 C
Verona
mercoledì, 12 Maggio 2021

Serie D girone C: Il punto sulla 28^ giornata

L'Ambrosiana vince anche con la Luparense (2-1), il Caldiero pareggia in casa col Cjarlins Muzane (0-0)

Ancora una vittoria per l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che dopo aver battuto Montebelluna, Mestre e Manzanese, ieri è andata a vincere 2 a 1 anche in casa della quotata Luparense di mister Nicola Zanini che era passata in vantaggio in chiusura di primo tempo con un gran gol di capitan Alberto Rubbo. Bella la reazione dei rossoneri che nella ripresa prima pareggiano col solito Rabbas e poi mettono la freccia nei minuti di recupero con il nuovo entrato Marco Bertoli. Tornando alla gara la prima occasione da gol era stata dei rossoneri con Menolli che su punizione sfiora il vantaggio. I locali rispondono con Finocchio e con Rubbo che sfiora il tap-in a due passi da Marinaro. Poi è l’ex Legnago Florian a provarci un paio di volte. I rossoneri ci provano con Perinelli ben chiuso dall’intervento sicuro di Bacchin. Alla mezz’ora il gran tiro di Forte colpisce il palo. La Luparense insiste ma Marinaro è attento. Al 33° punizione di Chajari alta sulla traversa. Al 40° espulso per proteste il mister locale Zanini e al 45° arriva il vantaggio della sua squadra con la punizione di Venitucci che pesca il piede di Rubbo che segna l’1 a 0 col quale le squadre vanno negli spogliatoi.

Nella ripresa l’Ambrosiana parte forte alla ricerca del pari che sfiora in un paio di occasioni. Al 10° clamorosa occasione per la Luparense quando sul cross di Venitucci Finocchio conclude a botta sicura ma sulla linea c’è il salvataggio di un difensore rossonero. Scampato il pericolo i rossoneri di mister Chiecchi riprendono ad attaccare e poco dopo la mezz’ora pareggiano con un gran tiro a giro di Rabbas che non da scampo a Bacchin. A 5 minuti dalla fine altra occasione d’oro per i locali, Santi conclude a rete e a Marinaro battuto arriva il secondo salvataggio di un compagno sulla linea. Come succede spesso nel calcio, gol sbagliato gol subito, e così l’Ambrosiana nei minuti di recupero trova il gol che vale i tre punti con Marco Bertoli pronto a tramutare in gol un bel cross dalla destra. Dopo un interminabile recupero arriva il triplice fischio del signor Manzo di Torre Annunziata che certifica il 2 a 1 ed i tre punti dei rossoneri che continuano la rincorsa alla salvezza. E mercoledì nel turno infrasettimanale l’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli ospiterà al “Montindon” l’Adriese.

Luparense – Ambrosiana = 1-2
Luparense: Bacchin, Munaretto Alessandro, Forte (12’ st Meneghini), Munaretto Andrea, Rubbo, Beccaro, Fracaro (18’ st Baccolo), Chajari (41’ st Cenetti), Florian (41’ st Menato), Venitucci, Finocchio (25’ st Santi). All. Nicola Zanini
Ambrosiana: Marinaro, D’Allagnola (28’ st Giordano), Perinelli, Maccarone, Veips, Biasi (1’ st Leggero), Metlika, Menolli, Righetti (38’ st Testi), Alba (16’ st Bertoli), Rabbas. All. Tommaso Chiecchi
Arbitro: Manzo di Torre Annunziata
Reti: 45° Rubbo, 77° Rabbas, 91° Bertoli

Finisce senza reti invece la gara tra il Caldiero e il Cjarlins Muzane. Un risultato da salutare con favore al termine di una gara equilibrata, combattuta e che nessuna delle due compagini avrebbe meritato di perdere. Gli uomini di mister Cristian Soave vendono cara la pelle, vanno oltre le assenze di Zerbato, Baschirotto e Braga e alla fine costruiscono anche le migliori palle gol della partita. Nel primo tempo la gara è bloccata con poche emozioni. Ci provano i locali con Peli ben servito da Manarin, sinistro di prima intenzione fermato in due tempi da Moro. I friulani rispondono con un paio di situazioni da palla inattiva, non creando mai particolari pericoli dalle parti di Aldegheri. Allo scadere il Caldiero ci prova con Jacopo Rossi che su calcio piazzato fa tremare Moro ma la bordata su punizione viene neutralizzata. Nella ripresa Soave getta nella mischia la carta Marastoni. Il Cjarlins alza i giri del proprio motore e la fase centrale del secondo tempo è propizia alla squadra ospite. Longato sfiora il montante alla sinistra di Aldegheri, poi è Forestan che di testa colpisce la parte alta della traversa della porta del Caldiero. Soave ordina altri due cambi. Il Caldiero riprende fiato e nel finale ritorna a premere. Il primo tiro-cross di Marastoni attraversa l’area senza trovare deviazioni. Poi l’ultima scena, l’occasione più ghiotta dell’intera partita. Proch fa scivolare palla verso Marastoni, il baby termale aggancia e spara a colpo sicuro da dentro l’area di rigore ma il portiere del Cjarlins Moro respinge allungando il piede di puro istinto e la gara finisce sullo 0 a 0. Mercoledì nel turno infrasettimanale i termali del presidente Filippo Berti andranno a far visita all’Este.

Caldiero Terme – Cjarlins Muzane = 0-0
Caldiero Terme: Aldegheri, Burato, Rossi, Andreis, Baldani, Cherubin, Filiciotto, Viviani, Martone (6’st Marastoni), Manarin (27’st Boldini), Peli (19’st Proch). (Tebaldi, Bernardinello, Rigo, Nzè, Laperni, Zanazzi). All: Soave.
Cjarlins Muzane: Moro, Ndoj, Tobanelli, Gigli, De Agostini, Beltrame, Forestan, Buratto, Longato (39’st Spetic), Tonelli (42’st Sauto), Butti (39’st Palmegiano). (Asquini, Zuliani, Tonizzo, Pucci, Radujko, Volas). All: Princivalli.
Arbitro: Gresia di Piacenza.
Note: Ammoniti: Filiciotto, Gigli, Tobanelli, Butti. Recuperi: 0’pt, 3’st. Angoli: 7-2 per il Cjarlins Muzane

La redazione di www.pianeta-calcio.it
e Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
9.2 ° C
13 °
2.2 °
88 %
6.7kmh
75 %
Mer
18 °
Gio
18 °
Ven
16 °
Sab
17 °
Dom
20 °