3.1 C
Verona
giovedì, 21 Gennaio 2021

Serie D girone C: Il punto sulla 9^ giornata

Il Caldiero sfiora l'impresa in casa del Cjarlins Muzane (2-2). Il Covid ferma ancora l'Ambrosiana

Riparte finalmente il campionato di serie D e il Caldiero di mister Cristian Soave sfiora l’impresa in casa del Cjarlins Muzane di mister Bertino, al suo 4° risultato positivo consecutivo, pareggiando 2 a 2 dopo essere stato in vantaggio. Anche allo stadio “E. Della Ricca” di Carlino si tiene un minuto di silenzio in ricordo di Paolo Rossi. Poi il via alla partita con il Cjarlins Muzane che era andato in vantaggio dopo solo 6 minuti con il cross di Buratto da calcio d’angolo che pescava la testa di Tobanelli per l’1 a 0 arancio-azzurro. Al 13° ci prova ancora Tobanelli ma Rossi salva i termali. I gialloverdi veronesi tremano ancora sul colpo di testa di Tonelli che sfiora il palo. Pian piano il Caldiero cresce e si fa pericoloso con una punizione di bomber Lorenzo Zerbato di poco alta sulla traversa della porta difesa da Moro. Alla mezz’ora Alberto Filiciotto, dopo un batti e ribatti in area, mette dentro il pareggio per i termali. Prima della chiusura della prima frazione Sottovia prova a riportare avanti gli arancio e azzurri ma il numero uno termale Aldegheri para da campione e si va al riposo sull’1 a 1.

Nella ripresa parte bene il Caldiero che al 3° minuto passa in vantaggio, un tiro-cross di Luca Manarin viene deviato da Tobanelli che inganna l’incolpevole Moro. Poco dopo Manarin, già ammonito, prende il 2° giallo per simulazione e lascia il Caldiero in 10 uomini. Il Cjarlins Muzane in superiorità numerica cerca il pareggio e lo trova 3 minuti dopo grazie Bussi. Mister Bertino ora vuole i tre punti ma è il Caldiero ad avere l’occasione d’oro con Viviani che sbaglia clamorosamente da ottima posizione. Al 23° si ristabilisce la parità numerica per l’espulsione a Zuliani dopo il secondo giallo. Al 26° punizione del Cjarlins Muzane per il colpo di testa di Tobanelli fuori di poco. La partita è bellissima con continui ribaltamenti di fronte, poco dopo ci prova Burato su punizione ma Moro toglie dall’incrocio dei pali la sua conclusione salvando il risultato. Nel finale le due squadre chiudono in 9 uomini per le espulsioni di De Agostini per i locali e di Marcus N’Ze per i termali del presidente Filippo Berti.

Rimane invece ancora ferma ai box l’Ambrosiana di mister Tommaso Chiecchi che avrebbe dovuto ad andare a far visita alla Luparense ma alcuni casi di positività all’interno del gruppo della squadra rossonera ha consigliato il rinvio. La gara verrà recuperata a data da destinarsi. Nel girone C ieri sono stati 4 i rinvii per l’accertata positività al Covid-19 di almeno un componente del gruppo squadra, oltre alla gara dei rossoneri sono state rinviate anche le partite Trento-Union S.Giorgio Sedico, Campodarsego-Virtus Bolzano ed Este-Montebelluna. Giocate invece Arzignano Valchiampo-Cartigliano (2 a 0), Belluno-Mestre finisce 1 a 0, la Clodiense Chioggia vince 2 a 1 in casa dell’Union Feltre, il Chions perde 0 a 2 in casa con l’Adriese e il Delta Porto Tolle viene travolto 4 a 0 in casa dalla Manzanese. In classifica restano in vetta i rodigini del Delta Porto Tolle di mister Andrea Pagan con 18 punti che precedono di un punto Mestre e Trento che sono appaiate al 2° posto a 17 punti. I termali del presidente Filippo Berti sono al 6° posto a 14 punti alla pari della Manzanese, della Clodiense Chioggia e della Virtus Bolzano, l’Ambrosiana del presidente Gianluigi Pietropoli è penultima con 5 punti alla pari del Union San Giorgio Sedico e del Campodarsego, ultimo il Chions con 3 punti.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
3.1 ° C
5.6 °
-0.6 °
87 %
0.5kmh
75 %
Gio
7 °
Ven
9 °
Sab
8 °
Dom
7 °
Lun
7 °