Matteo Zampini, il nuovo baluardo difensivo dell’Academy PescantinaSettimo

817

E’ un ragazzo dal cuore d’oro, il difensore classe 1994 di Pescantina, Matteo Zampini. Il calcio non è solo un gioco ma anche una palestra per esprimere i valori sportivi e umani che questo sport sa regalare. Lui mette tutto quello che ha in campo dimostrando il suo amore per lo sport più bello del mondo. Vive a 360 gradi la settimana rossoblu del PescantinaSettimo, allena la squadra Allievi e alla domenica si batte come un leone con la prima squadra in campo per chiudere ogni varco in difesa. La novità di quest’anno è il suo passaggio dall’Asd PescantinaSettimo alla retroguardia del Academy di Terza categoria, per diventare una pedina fondamentale della squadra di mister Bortoletto nella prossima stagione targata 2019-20 che proprio ieri ha visto uscire i due gironi da 16 squadre.

 “Non potevo dire di no, alla chiamata dell’amico e presidente dell’Academy Nicolò Rebonato. Non mi è pesato abbandonare la Promozione conquistata quest’anno, farò di tutto per dare il mio contributo alla causa Academy. Conosco il lavoro di mister Luca Bortoletto e quanto impegno ci metta nell’allenare. E’ stata formata una buona squadra in grado di farsi valere in Terza. Sono arrivati ragazzi dotati tecnicamente e umili che possono fare il salto di qualità. Ci sarà da lottare e aumentare la velocità in campo, contiamo sull’estro dell’amico Nicolò Quarella (arrivato dal Peschiera) e dell’ex Concordia Michele Nardella. Saranno dolori per tutti!”

Aveva ricevuto quest’estate parecchie offerte per cambiare casacca ma il rispetto e l’amicizia che lo lega alla dirigenza del PescantinaSettimo è davvero fortissima. “La società sta crescendo a vista d’occhio, anno dopo anno – aggiunge Zampini -. Il lavoro che si sta facendo, anche a livello giovanile, è davvero enorme. Noi tecnici siamo chiamati ad alzare l’asticella intensificando i nostri sforzi. Le soddisfazioni ed i risultati stanno arrivando in maniera positiva. Tiriamoci su le maniche ed andiamo avanti senza timore”.

Gli brillano gli occhi quando ricorda cosa ha fatto la prima squadra del PescantinaSettimo in questi ultimi 4 anni. “Il carisma del tecnico Gianni Canovo è unico. Il gruppo che c’era nella mia militanza in prima squadra è stato fantastico. Salire dalla Seconda categoria fino alla Promozione, stagione dopo stagione, è veramente da almanacco del calcio. Un impresa meravigliosa che porterò, assieme ai miei compagni ed amici, nel cuore per sempre”.

Pescantina, Garda, di nuovo a Pescantina, poi Sona, tra Promozione, Prima e Seconda categoria, hanno irrobustito lo spessore del ragazzo. Di certo il ritmo e la grinta in campo non gli mancheranno anche in Terza con l’Academy. “A Settembre inizieremo la preparazione, poi, dopo diverse amichevoli, dove dobbiamo trovare la condizione e l’amalgama, ci aspetta il debutto in Coppa Verona e poi in campionato, dove non possiamo fallire. Siamo tutti convinti di fare un ottima stagione. Il mio impegno sarà sempre massimo anche in Terza. Che ci volete fare…ho Pescantina nel cuore!”

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata