24.5 C
Verona
martedì, 2 Giugno 2020
More

    Coppa Verona: Botta e risposta tra Sule e Roverchiara (1 a 1)

    Termina sull’1 a 1 il match di andata della semifinale di Coppa Verona, quello giocato ieri sera al “Comunale” di Cologna Veneta tra la neonata Sule (espressione di una contrada, frazione colognese) e l’ASD Roverchiara. E’ stato anche per noi la prima esperienza di inviato in una gara che ha dovuto rispettare in maniera meticolosa le regole imposte dal Ministero della Salute per evitare il contatto dal coronavirus: siamo stati convocati dall’arbitro – il signor Marcello Buccini della Sezione A.I.A. di Legnago -, il quale, per poter assistere alla gara anche se dalla tribuna, ci ha chiesto di esibirgli la tessera di iscrizione all’Albo dei Giornalisti; poi, lo stesso arbitro, entrato in campo, si è diretto verso gli spalti per esaminare nei dettagli la mezza dozzina di persone appollaiate nei gradini. Si è vissuto un’esperienza davvero nuova, originale, ed anche dall’atmosfera spettrale! Soprattutto in un campo, quello del centenario A.C. Cologna Veneta, una delle realtà calcistiche più seguite dai propri tifosi, perché qui il calcio è ancora una peculiarità significante del territorio. Venendo alla partita, beh, si è goduto del buon “fubàl”, visto che entrambe le sfidanti – pari in classifica nella loro posizione a ridosso delle papabili al titolo del girone “B” di Terza categoria – hanno dimostrato un’ottima idea di gioco, voglia di cercarsi e soprattutto un calcio di prima intenzione e non infarcito di lanci lunghi e pedalare.

    Primo tempo con leggera supremazia del Sule dell’accogliente presidente, il 51enne imprenditore nel ramo degli autotrasporti Sasa Baco – padre dell’infortunata punta Pavle; a fargli compagnia il compagno di reparto d’attacco Dorjan Molla -, e vantaggio concretizzatosi al 17′ sugli sviluppi di una discesa di Vaccari e traversone sul fronte opposto per l’accorrente ex Cologna Veneta, Nicolò Gasparello, classe 1999. Gli stessi dirigenti dell’ASD Sule si ritengono soddisfatti di risultare fino ad ora tra le prime 4 squadre su totali 32 in questa competizione e che anche un 2° posto potrebbe, sempre a loro dire, promuoverli in 2^ categoria per essere primi nella classifica fair play. Due i gol annullati per evidenti fuori gioco al Roverchiara del tandem tecnico Marco Soave (anche lui ex giocatore giallo e blu) e Michele Carazza, ma a testimonianza che i biancazzurri del “RR” non sono stati assolutamente a guardare, forti soprattutto degli spunti dell’infaticabile Soufian Dihaj e dell’eleganza dell’ala mancina Manuel Rogano (1995): i due uomini roverchiaresi più pericolosi in fase conclusiva. Dell’ASD Sule, hanno giocato sopra le righe Matteo Albarello, l’ex punta dell’Albaredo, Nicolò Gasparello, Mattia Vaccari e Davide Stella.

    Nella ripresa, si accentuava la pressione – peraltro sempre ben controllata dai padroni di casa – degli ospiti, i quali pervenivano al pareggio al 76′ grazie ad un’apertura di Rogano per il neo-entrato Dimitri Pedrollo (peccato per il rosso comminatogli per aver reagito a un avversario al 91mo!), che chiamava alla miracolosa deviazione in angolo dell’estremo dell’ASD Sule Stefano Lorenzon: dagli sviluppi del calcio battuto dall'”ever-green” Nicola Danese (classe 1969), il più puntuale alla deviazione di testa era il n. 4 Nicola Isolan, ex Bonavigo. All’81’, su azione di contropiede, l’ex Villafranca ed ex giovanili del Padova, Manuel Rogano chiama a un altro prodigioso intervento il numero uno del Sule. Il Roverchiara ha operato molti più cambi rispetto all’avversario, 6 in tutto i cartellini gialli, ma è stata una gara corsa via sui binari della correttezza, escludendo il rosso comminato all’ultimo minuto in cui sono scattati i nervi a quel Pedrollo che non aveva in campo, a livello di gioco, affatto sfigurato. Più di marca roverchiarese la ripresa, ma gara di ritorno aperta a qualsiasi risultato considerata la bontà strutturale delle due squadre e le buone trame di gioco ammirate dai gelidi e desolati spalti del “Comunale” colognese.

    ASD SULE: Lorenzoni, Rinaldi, Polato, Tagliaferro, Pellizzaro, Dosso, Vaccari, Lorenzoni, Bastianello, Gasparello, Stella. A disposizione di mister Ivan Dall’Omo: Bolcato, Cavallon, Cicolìn, Sorokin, Baraldo, Fucia e Massimo.
    ASD ROVERCHIARA: Ferrari, Franceschetti, Lavagnoli, Isolan, Furlani, Bellakhdim Lahchen, Dall’Oca, Carazzi, Pavanato, Dihaj Soufian, Rogano. A disposizione di mister Marco Soave: Galbero, Perbellini, Faccioni, Danese, Levitski, Perina, Pedrollo, Covassìn e Mirandola.
    ARBITRO: Marcello Buccini della sezione A.I.A. di Legnago di Verona.
    RETI: al 17′ Gasparello (S) e al 76′ Isolan (RR).

    Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.397.315
    visitatori online
    208

    Ultimi articoli

    L’ASD Pastrengo 2006 getta le basi per la nuova stagione

    L’ASD Pastrengo 2006 del presidente Umberto Segattini, che da 10 anni guida la società gialloverde, è in attesa dell’ufficialità della meritata promozione...

    Raimondo De Angeli (Vigo): “Lasciati soli e con costi proibitivi per i protocolli sanitari”

    Per il presidente del G.S.P. Vigo 1944, Raimondo De Angeli finora gli addetti ai lavori del nostro calcio, dai massimi dirigenti ai...

    Iniziano i giochi. Ecco le prime “bombe” di calcio mercato

    Cominciamo a segnalare le prime "bombe" di uno dei mercati più strani degli ultimi anni. E, seguendo la logica sia del buon...

    La Polisportiva Pedemonte del presidente Alberto Fedrigo conferma mister Antonio Ferronato

    Compie quest’anno 25 anni di vita la Polisportiva Pedemonte guidata con maestria dal presidente Alberto Fedrigo. Gli danno una mano oltre agli...

    Mister Matteo Fattori ha voglia di tornare ad allenare

    Dopo un anno fermo ai box, mister Matteo Fattori vuole tornare in pista. Dopo aver guidato il Garda e il Bardolino, due...

    I Nostri Social

    Verona
    cielo sereno
    24.5 ° C
    25 °
    24 °