24.5 C
Verona
venerdì, 20 Maggio 2022

Edoardo Canoso giudica l’andata del girone “C” di Terza categoria

Per il mister del Real Minerbe 2014 trionferà il Castelbaldo 2021

Giovane imprenditore, abile a collaborare con l’azienda di autotrasporti avviata dal padre, mister Edoardo Canoso, classe 1991, di Legnago, dopo le giovanili nei “biancazzurri del Bussè” (fino agli Allievi Regionali), militava negli Juniores del GSP Vigo 1944, disputando con i bianco-granata la Prima e la Seconda categoria come centrocampista centrale. “Poi, ho lasciato giù un paio di crociati e un menisco, e, per restare nel mondo del calcio, ho iniziato la carriera di allenatore a Bevilacqua, introdotto nel club grigio-rosso da quella grande persona – ahimè scomparsa! – di Giancarlo Cucco. Ho allenato tutte le categorie giovanili fino ad arrivare a fare il secondo di un altro trainer che stimo moltissimo, Mirko Dalle Ave”. E, da tre stagioni a questa parte, sei alla guida del Real Minerbe 2014, rifondato da zero 7 anni fa. Il bilancio di quest’andata? “Pecchiamo di inesperienza a causa della giovane età media dei nostri componenti: alterniamo prestazioni maiuscole a meno convincenti, partite perfette a meno lucide”.

Qual è l’avversaria più forte incontrata nel girone di andata? “La basso-padovana Castelbaldo: è quella che sviluppa anche il miglior gioco, dispone di un trittico d’attacco che non ha proprio nulla a che vedere con la Terza categoria, il primo che mi viene in mente è il bomber Francesco Basaglia, poi, Matteo Besaggio e Lorenzo Boron. Senza dimenticare il centrocampista offensivo Daniele Bernardinello che è davvero strepitoso! E, sarà proprio il Castelbaldo a mangiarsi il campionato, ma solo per colpa sua, non certo per potenzialità, equilibrio nei reparti e grande compattezza. Ma, anche i padovani del Megliadino San Vitale si sono confermati squadra forte: li avevamo già incontrati in un’amichevole e ho ricevuto la stessa sensazione! Il Bonferraro può dare buon filo da torcere a tutte e due, ma se devo eleggere la regina di aprile o di maggio, dico il Castelbaldo 2021”.

Voi, dove volete arrivare? “Entro i primi 5 posti, per poterci giocare ai play off la promozione in Seconda categoria. Se saliremo quest’anno, bene, altrimenti l’appuntamento è rimandato all’anno prossimo!” E’ tornato a popolare gli spalti del “Bertoldi” il grande pubblico: si parla di più di un centinaio di tifosi. “Me lo hanno fatto notare alcuni personaggi vip del calcio dilettantistico. E’ un buon segno per tutto il calcio minore, per quello della Bassa, ma anche risultante di un ottimo lavoro portato avanti con grande passione dai miei dirigenti in questi ultimi anni, nei quali il calcio minerbese pareva essere sparito, andato nel dimenticatoio dopo i grandi fasti del passato”.

Chi è in ritardo sulla tabella di marcia e in quella dei pronostici abbozzati alla vigilia? “Noi, ed anche il Megliadino. Siamo la squadra – credo – che deve più delle altre mordersi le mani per i punti perduti. Ma, abbiamo giovani forti e che promettono bene, vedi il portiere para-rigori Alberto Tambara (2000), ex giovanili professionistiche, alla pari del 2001 Pietro Bologna, di Giacomo Moretto (2001 ed ex Cerea), di mio fratello Alberto (2001), dell’ex Villa Bartolomea Andrea Perina, difensore classe 1996. Dobbiamo ritornare in campo, quando sarà concesso dai regolamenti, più incazzati di prima e soprattutto contro noi stessi”. Chi esploderà nel girone di ritorno? “Faccio non un nome solo, bensì due: Pietro Bologna ed Enrico Gargiulo, punta classe 1999”. Come hai trovato il livello della Terza categoria rispetto a 3 anni fa, quando ci hai messo per la prima volta il piede? “L’ho trovato di un buon livello qualitativo. Si è così sfatato il luogo comune che sosteneva che chi giocava in Terza era solo un brocco o un fallito del calcio. Invece, nego categoricamente questo modo di dire perché qui oggi trovano la possibilità di giocare e di allenarsi ragazzi che altrimenti avrebbero lasciato questo mondo perché o per lavoro o per motivi studio non riuscivano a sostenere tre allenamenti settimanali”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.5 ° C
26.4 °
23.9 °
35 %
2.1kmh
0 %
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
29 °
Lun
28 °
Mar
28 °