Ieri la presentazione dell’Ares Calcio Vr 2019-2020

937

Se il riconfermato coach Martin Marrone spera in un 5° posto, il presidente, l’architetto Adriano Verzini, classe 1952, terzino sinistro della Virtus del presidente Sinibaldo Nocini (mister era Claudio Bortolomeazzi), l’aspettativa è troppo modesta: “Non possiamo parlare di vincere il campionato, perché il gradino più alto del podio in questi giorni lo hanno già prenotato ben 8 squadre; ma, quello che chiedo a voi ragazzi di non adattarvi al gioco degli avversari, ma di imporlo con personalità, e di giocare bene e di divertirsi, ma non ce la faccio a non strizzare l’occhiolino anch’io allo scudettino del girone “A” di Terza categoria: dopo la posizione di metà classifica raggiunta la passata stagione, guadagnare un posto al sole dei play off ci andrebbe proprio bene. Sono arci convinto della grande qualità che abbiamo, tant’è che abbiamo operato pochi innesti”.

Nella serata di presentazione dell’Ares Calcio Vr – che si è tenuta ieri sera presso il Bar “Life. 4.0” di Stefano e Paola Ledri (il figlio Tommaso è stopper dell’U.S. Croz Zai) nella storica borgo Venezia – il massimo esponente dei bianco-nero-fucsia ha aggiunto: “Dovessimo mancare il salto di categoria, mi consolerei conquistando la Coppa Disciplina. La novità di questa stagione sportiva, che è oramai alle porte, è la presenza nella nostra scuderia di una formazione del calcio a 5 femminile. Cercate, dunque, ragazzi di tifare le vostre colleghe nelle gare casalinghe al Basso Acquar, ed altrettanto chiedo alle nostre benvenute: le novità che ci sono mi stimolano parecchio!”.

Le calciatrici della squadra nero-fucsia in gonnella provengono dall’esperienza fatta lo scorso anno nell’A.C. Pozzo, partecipando al campionato CSI “Noi” di San Giovanni Lupatoto. Per tutte, parla la responsabile e capitana Elisa Corghi: “Il direttore sportivo Claudio Marana ci ha spalancato le porte d’ingresso all’Ares Calcio Verona e noi non potevamo non cogliere la palla al balzo per rimetterci in gioco”.

Per Martin Marrone, classe 1971, al suo 2° anno di conduzione tecnica (suo vice Ventoruzzo, preparatore dei portieri Denis Marrone, preparatore dei portieri Luigi Piacentini), dopo essere stato alla guida dell’Alpo Lepanto (suo il ritorno dei giallo-verdi in 2^ categoria), nonchè fautore dell’Elite conquistata dagli Juniores Regionali dell’Alba Borgo Roma, “la “rosa” è stata rinforzata dove lo chiedeva la necessità: “Segnavamo con il contagocce, ed allora ecco 3-4 punte di valore e concretezza. Nel girone “A”, le favorite, per me, sono la neo-retrocessa Corbiolo, il Lessinia e il Vestenanova, oltre all’Ausonia Sona United e all’Academy Pescantina Settimo”.

Poi, con un pizzico di comprensibile fierezza, il trainer svela: “Siamo una squadra a costo zero, nel senso che anche qui, come all’Alpo Lepanto, nessuno percepisce rimborsi spese”. “La “vecchia guardia” “aretina” ripresenta il capitano Fabio Andreoli (centrocampista ’91), poi, abbiamo Nicola Speri (difensore del ’93), Marco Verzini (difensore del ’93), Roberto Buleghìn (’93), Leonardo Villa, Nicolò Sberviglieri, Simone Foresti, Enrico Piccinato (punta ’97), Diego Bertini, Alessandro Padovani, Filippo Fiorentini, Francesco Di Marzo (difensore del ’95), Luca Fiorellino, Federico Corradi, Francesco Biasi (’97), Lorenzo Federico (’91), Giacomo Zanetti (’98), Samuele Vesentini.

Questi, invece, i volti nuovi: l’avanti classe ’96 Giuseppe Mazzuca (dal S.M.Borgo Milano), Massimiliano Greco e la punta classe ’98 Luca Barbini, entrambi giunti dal Borgo San Pancrazio; dall’Alpo Lepanto, invece, arriva il centrocampista classe ’98 Matteo Stillitano, il trequartista, classe ’96, Braian De Martiis (ex Promozione ai tempi dell’Alba Borgo Roma guidata da Mario Colantoni, ora al timone del Vigasio, matricola di serie D). Per il diesse Claudio Marana, ex A.C. Pozzo, “l’idea è quella di fare bene e di non mettere limiti alla Provvidenza. Lavoriamo sul gruppo, molto valido, cercando di aiutarsi l’uno con l’altro. Se non arriveremo ai play off, vorrà dire che qualcosa non sarà andato per il verso giusto!”

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata