Il Real Minerbe vuol essere la mina vagante del girone B di Terza Categoria

559

Udite, udite: dopo due anni di assenza dal calcio dilettante, in quel di Minerbe si ricomincia a respirare l’aria della categoria. Il fallimento della storica società A.S.D. Minerbe 1934, avvenuto nel settembre 2017, aveva rappresentato, sportivamente parlando, il punto più basso di una cittadina abituata da oltre ottant’anni a godersi i palcoscenici più prestigiosi del calcio dilettantistico. Ma come ben sappiamo, quando si tocca il fondo, l’unica alternativa è risalire. Ed è proprio questo, ciò che la società Real Minerbe 2014 sta provando a fare: come una fenice che si appresta a risorgere dalle proprie ceneri, la nuova compagine calcistica nero-verde, guidata dal Presidente Sandro Pavan è riuscita in pochi anni a ricostruire quasi tutto il settore giovanile, e da quest’anno è dotata di una prima squadra che è ripartita dal campionato di Terza Categoria. Il nuovo direttore sportivo Riccardo Antonioli, vecchia (ma non così vecchia) conoscenza del calcio dilettante con trascorsi nei settori giovanili di squadre professionistiche, è riuscito a formare un gruppo nel quale l’esperienza dei giocatori più esperti come capitan Guido Fochesato e dei neo acquisti Karim Choukrani e Stefano Fanari, si amalgama all’entusiasmo ed alla voglia di mettersi in mostra dei ragazzi più giovani.

E come non spendere una parola sul traghettatore di questo gruppo: sì, stiamo parlando di mister Stefano Rossignoli, alias “el Cina”. Ex giocatore professionista e vero uomo di sport, ha sempre cercato di trasmettere la sua professionalità e la sua passione per il calcio anche nel mondo dilettantistico. Vincitore del campionato di Terza Categoria nella stagione 2017-2018 con il G.S.P. Vigo del presidente Raimondo De Angeli, “el Cina” è l’allenatore dei nero-verdi di Minerbe nell’attuale stagione 2019-2020, intrapresa con l’obiettivo di far crescere il nuovo progetto calcistico avviato in questo piccolo paese della bassa veronese. Quest’anno il campionato di Terza categoria è composto da più squadre, che consentiranno finalmente di disputare 30 partite. Questo sarà un fattore fondamentale per l’esito della stagione, perché darà la possibilità di recuperare punti alle squadre che, ambendo alle posizioni più alte della classifica, non hanno iniziato la stagione con il piede giusto. A prescindere dal numero dei match previsti, non cambierà il fatto che a giocarsi il campionato saranno 4 o 5 squadre che hanno un tasso qualitativo superiore alle altre. In altre parole, come in ogni campionato di Terza Categoria, vincerà chi perderà meno punti con le squadre meno titolate o di bassa classifica.

Nonostante sia una squadra completamente nuova, il Real Minerbe 2014 dispone di una rosa competitiva in cui i giocatori più esperti possono far crescere i più giovani. Attualmente i nero-verdi solo al 10° posto della classifica con 9 punti a solo quattro punti dalla zona play-off e con una partita in meno, quella non giocata domenica in casa contro il Sanguinetto a causa del campo impraticabile per l’abbondante pioggia caduta. I ragazzi di mister Stefano Rossignoli possono essere una vera e propria mina vagante, capace di dare del filo da torcere anche alle squadre più forti del girone della bassa veronese. Ed ora, la parola passa al campo!

Marco Farinazzo per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata