15.9 C
Verona
lunedì, 13 Luglio 2020
More

    Terza Categoria girone A: il punto sulla 17^ giornata

    L’Ausonia passa l’esame: è la nuova capolista. Cade il Noi la Sorgente, impresa Crazy. Derby “pescantinese” all’Academy. Gran Lessinia, terzo in classifica. Cardiopalma in coda tra Edera e San Zeno. Cadono ancora San Pancrazio e Bnc Noi.

    Non fallisce l’esame l’Ausonia di mister Mario Marai: i ragazzi di Palazzolo battono 2 a 1 il Vestenanova davanti al proprio pubblico grazie alle reti di Alessandro Marai e di Raffaello Silvestri nel primo tempo, mentre nel secondo subiscono il gol di Diego Confente, che accorcia inutilmente per i ragazzi di mister Moreno Beltrame e fa soffrire mister Marai, che infine gioisce e festeggia la conquista della vetta. Chi non festeggia proprio è il Noi la Sorgente di mister Igor Gladich, che scivola al secondo posto vedendo peraltro violato il proprio campo da un Crazy di mister Vittorio Arrigoni sorprendentemente corsaro grazie a due reti ravvicinate, di Aiman Letaief al 21° e di al 22° minuto che decidono il match nella ripresa. Gol e spettacolo nel derby “pescantinese” tra Team San Lorenzo e Academy Pescantina, con gli ospiti di mister Massimiliano Nigro che hanno la meglio dopo una partita vietata ai deboli di cuore: vantaggio di Dejan Rajak pareggiato cinque minuti dopo da Riccardo Cappagli, che prova a risvegliare i suoi. E’ l’Academy ad andare negli spogliatoi sorridendo però, perché alla mezz’ora arriva la rete del nuovo vantaggio di Simone Caprini, il quale sigla la sua doppietta personale pochi minuti prima dell’intervallo. Ad inizio ripresa è il solito Zaki Akantor a risvegliare i suoi, che cercheranno il pareggio fino alla fine, senza però trovarlo.

    Travolto in Lessinia il Corbiolo di mister Antonio Vanti che di sicuro ha vissuto periodi migliori nel corso di questa stagione. Nel “derby montanaro” il Lessinia di mister Simone Calzolari si conferma terza forza del girone e ipoteca la partita già nel primo tempo grazie alle reti di Mattia Erbesato e di Nicolò Salmaso, che nella ripresa vengono “affiancati” da Michele Ala e Luca Danzi. Corbiolo che si allontana dalla zona play off, mentre per il Lessinia il primo posto è ora a sole quattro lunghezze. Altra vittoria schiacciante di giornata è quella che si porta a casa il Rivoli di mister Mauro Tacconi, contro un Bnc Noi che stacca la spina dopo un filotto di partite nelle quali i ragazzi di mister Emanuele Boscaini avevano dato battaglia a tutti. Il vantaggio del Rivoli arriva grazie alla firma del solito Francesco Zerbini, che viene seguito da Pairolli, che mette a segno il 2 a 0 con cui si va all’intervallo. Ripresa che avrebbe ben poco da dire se non fosse per la terza marcatura siglata da Riccardo Righetti, con cui si chiude il match.

    Pari interno per un San Marco Borgo Milano che non riesce a mantenere la zona play off, merito anche di un Bardolino molto agguerrito e che per qualche minuto rischia di uscire corsaro dal campo di Borgo Milano. Gli ospiti gialloblu lacustri guidati da mister Nicola Sabaini passano in vantaggio a metà ripresa grazie a Vladut Cautisanu, dopo un primo tempo concluso a reti inviolate. I rossoverdi di mister Emanuele Battocchio non ci stanno e riacciuffano il match dieci minuti dopo grazie al classe 1998 Pietro Gobbi, che stabilisce l’1 a 1 finale.

    Crolla ancora il Borgo San Pancrazio di mister Mirko Zuanazzi, stavolta in casa contro l’Ares di mister Martin Marrone, che torna a casa con uno 0 a 3 esterno molto soddisfacente. Equilibrio fino al 27’, quando Roberto Bulighin mette la firma per lo 0 a 1, con il quale si chiude la prima frazione di gioco. Nella ripresa ci si aspetta la reazione dei padroni di casa, e invece è ancora l’Ares a gonfiare la rete, stavolta con Fabio Andreoli. E’ solo il preludio alla disfatta che arriverà quattro minuti dopo grazie, ancora, a Roberto Bulighin, che sigla la doppietta personale e decreta la fine del match e i 3 punti per i nero-fucsia del presidente Adriano Verzini.

    La partita più bella della giornata è in coda alla classifica ed è vinta dall’Edera Veronetta: gli uomini di mister Claudio Apostoli battono 4 a 3 il San Zeno senza mai essere stati in vantaggio durante la partita, almeno fino al 90° minuto. Sono infatti gli uomini di mister Nicolò Framarin a portarsi in vantaggio con Azzoni e poi ad andare addirittura sullo 0 a 2 con Cristani. Al 45° c’è la svolta della partita, con Chabeb che all’ultimo secondo prima dell’intervallo permette agli uomini di Borgo Venezia di andare a riposo sull’1 a 2. Nella ripresa l’Edera trova subito il pari con Sarr, ma dieci minuti dopo è ancora il San Zeno a riportarsi in vantaggio, grazie al gol di Leonardo Montanari. Ultimi dieci minuti da pazzi, con l’Edera che prima trova di nuovo il pari con Massimiliano Aitollo, e poi, per la prima volta nel match, mette anche la freccia grazie a Marco Lia, che firma il gol vittoria al 90° minuto.

    Riccardo Padovani per www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione Riservata

    Leggi ancora ...

    pagine visitate
    123.738.894
    visitatori online
    77

    Ultimi articoli

    Il ChievoVerona Women FM sceglie la continuità tecnica e riparte da Moreno Dalla Pozza.

    Dopo gli ottimi risultati ottenuti in occasione dell’ultimo campionato di Serie B, l’allenatore vicentino continuerà a essere al timone della Prima Squadra...

    Nicolò Dalla Pellegrina saluta e ringrazia Garda. Ora vuol portare in alto il Mozzecane

    E' pronto a ripartire per una nuova avventura calcistica il difensore classe 1989 Nicolò Dalla Pellegrina, nuovo acquisto del Mozzecane di Promozione...

    Le date di inizio della stagione 2020-2021 per il calcio femminile

    La nuova stagione di calcio femminile si apre con la pubblicazione del Comunicato Ufficiale n° 1 che fornisce tutte le indicazioni utili...

    Altri colpi del calcio mercato dilettanti. Jacopo Rossi è un nuovo giocatore del Caldiero

    Fa parlare sempre più di se l'ACD Caprino, squadra che sta per nascere sotto la conduzione dell'avvocato Lino Maestrello e dell'imprenditore della...

    Mister Beppe Brentegani sogna la “manita”!

    E' sempre stato un mister che ha sempre fatto parlare i risultati per lui. Poche parole, concetti chiari e tanta voglia di...

    I Nostri Social