Il Lazise riparte dal riconfermato mister Gabriele Gelmetti

Confermata quasi totalmente l'ossatura della passata stagione

959

Ha sempre portato avanti la politica dei giovani il Lazise del presidente Alfredo Brunazzo. Zero rimborsi spesi da dare ai giocatori, tanta passione e voglia di alzare sempre più l’asticella, sono i valori su cui si basa la compagine del lago. Dice Brunazzo, il presidente rossoblu che è bravo pure ad allenare: “Per noi il calcio è sano divertimento. Contiamo sulla forte appartenenza ai nostri colori dei giocatori, con l’intento di toglierci ogni anno le nostre belle soddisfazioni. Disponiamo di un ottimo centro sportivo e teniamo alto il vessillo del paese con grande umiltà. Ogni anno cerchiamo di comporre la Prima squadra con il giusto mix tra calciatori esperti, che vivono nei d’intorni o paesi limitrofi vicino a Lazise, e forze fresche provenienti dal nostro settore giovanile. Vogliamo, e dobbiamo, fare con ciò che abbiamo in casa nostra. Nel prossimo campionato di Seconda categoria siamo chiamati a scontrarci con diverse rivali del lago come Cavaion, Peschiera, Calmasino e Colà Villa Cedri. Tutte si sono ben rafforzate ma anche noi non siamo da meno. Ci saranno molte aspre battaglie da vincere, ma sempre con il sorriso, mettendo tutto in campo, fino all’ultima goccia di sudore. Insieme si fa la forza e noi vantiamo un ottimo spogliatoio e tanto tantissimo entusiasmo”.

Confermato in panca il tecnico Gabriele Gelmetti che dice: “Sono pronto a guidare ancora una volta una pimpante brigata che darà battaglia sul campo. Le nostre rivali si sono ben attrezzate, questo è fuori di dubbio. Noi, a mio parere, siamo equilibrati in ogni reparto e con il cuore colmo di grinta possiamo fare bene anche nella prossima stagione. Il primario obiettivo è quello della permanenza in Seconda categoria. Vogliamo salvarci con tranquillità, divenendo, se sarà possibile, la mina vagante del torneo. Il nostro è un gioco corale che non si basa su un singolo giocatore. Tutti per uno uno per tutti insomma, proprio come piace al sottoscritto”.

Intanto la società del lago, ha confermato l’ossatura della passata stagione che ha conquistato 54 punti dopo 30 gare nel girone A di Seconda categoria ottenendo 16 vittorie, 6 pareggi e 8 sconfitte. Non si può dire quindi che Gelmetti non abbia lavorato molto bene. Un buon 4° posto, dietro San Peretto, Malcesine, Pastrengo e alla pari del Bussolengo (ma davanti ai rossoverdi per gli scontri diretti favorevoli), che testimonia la voglia di ben figurare della truppa del presidente Alfredo Brunazzo.

Sul fronte mercato si stanno ultimando le ultime operazioni. Promossi dalla formazione Juniores tre promettenti atleti, sono il centrocampista Bonamini e le punte Mersat e Leoni. Confermati gli esperti giocatori Bazzoli, Residori, Pagani, Dinucci, Zanadreis (storico capitano), Bertoldi ed i due giovani di grido Azzolini e Stefanoni. “Noi scendiamo in campo sempre con la volontà di far meglio del nostro avversario. Sguardo impavido e concretezza, cercando di sbagliare il meno possibile – conclude mister Gelmetti -. Il mio Lazise potrà alzare ulteriormente l’asticella nella prossima stagione, io ne sono molto convinto”. Intanto i primi due colpi di mercato sono il difensore classe 1988 Alessio Dalle Vedove, giunto dal Cavaion, e il centrocampista incontrista classe 1990 Giuseppe Tomellini, arrivato dal Calmasino. Nei prossimi giorni sono annunciati altri arrivi.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata