La Pro Sambo è pronta a dire la sua nel prossimo campionato di Prima categoria

La squadra del nuovo mister Gianfranco Brendolan è stata rivoluzionata in tutti i reparti

968

La Pro San Bonifacio ha deciso quest’anno di ricominciare dal nuovo tecnico Gianfranco Brendolan, ex Chiampo ed Alba Borgo Roma. E’ appena andata in archivio l’ultima stagione di Prima categoria che ha visto la compagine di San Bonifacio, che era proiettata a giocarsi tutte le proprie carte nella disputa dei play off di categoria, ma che poi, nelle ultime quattro partite, ha perso punti importanti in classifica perdendo il trenino play-off. Ora la compagine del presidente Gabriele Tessari vuole riprendere il giusto passo nel prossimo campionato targato 2019-20 in Prima categoria, dove dovrà esprimere i suoi grandi valori calcistici scendendo in campo con determinazione. “Vogliamo dire la nostra con entusiasmo e con la massima intensità – dice il nuovo allenatore Brendolan -. Abbiamo formato una squadra giovane ed ambiziosa. I nuovi ragazzi dovranno integrarsi al meglio e dimostrare attaccamento alla nuova maglia. Tutti insieme siamo chiamati ad alzare l’asticella. La Prima categoria è un bel trampolino di lancio, sono sicuro che noi abbiamo i mezzi per mettere in scacco tutte le nostre avversarie”.

Rimangono in cabina di regia, oltre che l’appassionato presidente Tessari, il potente direttore generale Claudio Fattori, il presidente onorario Bruno Gandini, il direttore tecnico Antonio Bogoni ed il direttore sportivo Massimo Franchetto. L’unico giocatore rimasto dalla passata stagione è il difensore classe 1990 Alberto Portinari, che sarà anche il capitano della squadra. Sono arrivati i giocatori Antonio Cardone ex Valdalpone, Nicolò Thiaw dal Legnago, Antonio Ciocca dal Valdalpone, Alberto Creati dall’Albaronco, Stefano Verzè dal Casaleone, Enrico Zanchi dal Montebello, Matteo Danza e Erjon Dervishi dal Badia Polesine più undici nuovi giocatori provenienti dal settore giovanile rossoblu. Ma non sono esclusi nei prossimo giorni altri decisivi colpi di mercato. La Pro Sambo vuole mettere la freccia con forza, senza voltarsi indietro. Chiude Brendolan dicendo: “Amo l’irruenza e la voglia di stupire dei giocatori giovani, ritengo di avere quest’anno una squadra tosta in tutti i reparti. Ricordo ancora con piacere ed emozione quando agli inizi, molti anni fa, ho guidato la formazione Juniores della Sambonifacese allenando i due grandi talenti come Luca Lavagnoli e Rachid Arma”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata