La “Triade venerabile” si ricompone e nasce l’A.S.D. Calcio Venera

    1605

    Ricomincia da zero la favola del calcio Venera. Era il lontanissimo settembre del 2008 quando l’allora diesse Andrea Ceresoli annunciò sul nostro portale il ritorno al calcio in categoria della laboriosa frazione Venera di Sanguinetto, dopo 6 campionati “Amatori” giocati ad alto livello. I fratelli Andrea e Nicola Vighini, titolari di diverse concessionarie della Opel e maggiori sostenitori della società rossoblu, avevano espresso il desiderio di cimentarsi nel campionato di Terza categoria arrivando in pochi anni fino alla Prima categoria.

    Con l’abbandono dei fratelli Vighini sono iniziate le difficoltà e la società si è fusa con la vicina Sanguinetto mettendo a capo il professor Fabrizio Bottura. Il calcio tutto divertimento ed amicizia è cominciato a diventare un impegno insostenibile sia a livello mentale che economico. Con la morte del presidente Bottura la squadra è passata nelle mani di Andrea Ceresoli che ha fatto tutto il possibile per mantenere sana la società.

    Questa estate ha consegnato le chiavi in mano al nuovo presidente Adalberto Abbamondi nella speranza di sistemare l’assetto societario ma l’operazione si è purtroppo rivelata poco azzeccata. In pochi mesi, nonostante il buon girone di andata, il Sanguinetto Venera ha cominciato a sgretolarsi fino a mancare di presentarsi sul campo per ben quattro volte costringendo il Comitato Regionale Veneto a radiare dal campionato la squadra.

    Ora riparte l’avventura, sempre con gli stessi tre protagonisti, dalla 3^ categoria con il nome A.S.D. Calcio Venera è sempre con lo stesso obbiettivo di allora, ben figurare ma soprattutto divertirsi: “Sono davvero felice che si sia ricomposta la vecchia “triade” con i fratelli Vighini” spiega Ceresoli “ritorniamo a fare calcio con l’intenzione ben figurare e di divertirci mettendo in campo la grinta e la determinazione che ci ha sempre contraddistinto. Siamo pronti” promette il consigliere dell’A.S.D. calcio Venera “a ricostruire il nostro fantastico gruppo basato soprattutto sulla grande amicizia”.

    L’A.S.D. Venera calcio giocherà il prossimo campionato di Terza categoria al Comunale di Venera dove si trova anche la sede dei “venerabili”. Poi Ceresoli ci annuncia il nuovo staff societario: “Io e i fratelli Andrea e Nicola Vighini siamo consiglieri, Michele Gobbi è il presidente, il vice è Franco Bissoli, diesse Manuel Peroni, i segretari sono Fabrizio Fraccaro e Alessio Ambrosi, Team manager Graziano Bertozzo, magazzinieri Mirko e Ivan Zucchetti mentre il nostro factotum è Franco Sbampato, importanti anche Carlo Bellotto e il popolare “Sogliola” che sono sempre disponibili a dare una mano in società”.

    E per quanto riguarda l’aspetto agonistico cosa ci dice? “Il mister sarà Matteo Bergamini il quale avrà a disposizione una rosa con molti giocatori della nostra vecchia guardia che hanno deciso di ritornare con noi, come Stefano Bertozzo che riprende, Michele Bonfante dal Sustinenza, Andrea Tarocco dal Casaleone, Manuel Franzini dal Cadeglioppi, il portiere Raffaele Diegoli, Andrea Pavani dal Boys Gazzo e Mattia Falsiroli che torna dal Bevilacqua portando con sè il compagno di squadra Pietro Cesaro. Stiamo trattando altri giocatori che vogliono tornare ed altri ragazzi interessanti del posto. Sarà per noi un anno sabbatico, era importante ripartire perchè qui il calcio è passione. Vogliamo riportare a Venera l’entusiasmo dei tempi passati, formando un gruppo con bravi giovani affiancati da giocatori più esperti felici di aver sposato la nuova causa. Vogliamo una squadra a chilometri zero, pane e salame, animata da pochi soldi ma tanta passione ed attaccamento alla maglia e al paese”.

    la redazione di www.pianeta-calcio.it

    © Riproduzione riservata