Albaredo-Vigo 1-1 (preoccupati per Momi)

847

E’ molto difficile stilare una cronaca di una partita falsata da molti episodi, uno dei quali drammatico per El Hasnaoui (Momi) finito in ospedale per un duro scontro col portiere Navarro ad inizio ripresa. Momi ha perso i sensi, fortunatamente riprendendosi dopo qualche minuto ma lamentando dolori alla testa e vertigini. E’ stata chiamata l’ambulanza, arrivata dopo circa un quarto d’ora, e il nostro atleta è stato trasportato all’Ospedale di San Bonifacio per i controlli del caso. Un abbraccio da parte di tutti noi a Momi: siamo certi che si riprenderà presto. Ti siamo tutti vicini, compresi gli avversari che si sono prodigati nell’assistenza in campo e a bordo campo. Per il resto il Vigo ha compiuto una vera e propria impresa tenendo a bada i padroni di casa nel primo tempo, giocando in inferiorità numerica tutta la ripresa e rischiando anche di vincere. Onore ai granata ospiti che hanno veramente tirato fuori l’impossibile, anche per Momi.

Comincia il Vigo con Mounir a mettere apprensione a Navarro che respinge sui piedi di Momi che si fa deviare in angolo la respinta. Il Vigo risolve bene una pericolosa situazione da calcio piazzato sulla sinistra ed ancora Momi spara sopra la traversa due buone occasioni davanti al portiere. Al primo affondo l’Albaredo coglie un palo clamoroso con Giardino alla sinistra di Saleri il quale viene poi espulso, alla fine del tempo, per una uscita da ultimo uomo su un avversario. Rosso diretto e Bisco subito in campo. La ripresa vede i padroni di casa all’arrembaggio e su palla inattiva colgono una traversa con Ferasin. Poco dopo succede il fattaccio: lungo lancio per Momi in area che anticipa Navarro di testa ma incontra i pugni uniti del portiere. L’impatto è tremendo e poi succede tutto quello che ho descritto ad inizio articolo. Il Vigo accusa anche questo secondo colpo con una incertezza fatale a centrocampo: il contropiede è fulmineo, i nostri si fanno trovare spiazzati e Andriollo ha tutto il tempo per prendere la mira e battere l’incolpevole Bisco. Ma i nostri reagiscono alla grande e arrivano al pareggio con una splendida incornata di capitan Rossignoli su corner battuto da Menini, si rendono ancora pericolosi con Mounir e Cesare che non riescono a finalizzare una buona azione sulla sinistra e hanno l’occasione clamorosa per passare in vantaggio con Halilaga che sceglie la soluzione più difficile per battere a rete (rovesciata) trovando pronto Bertin per la parata decisiva.

Risultato quindi meritato per il Vigo, che in condizioni difficili porta a casa un punto, ma tanta fiducia per il prosieguo del torneo. Adesso speriamo tutti che Momi si riprenda presto. A domenica prossima, in casa col Bevilacqua e …. #forzavigo e forzamomi.

B. Tagliaferro (GSP Vigo 1944)

© Riproduzione riservata