0.6 C
Verona
giovedì, 8 Dicembre 2022

Il punto sul girone “A” di Eccellenza: 18^ giornata

L'Ambrosiana si rimette la corona, Clivense battuta, riscatto-Montorio, altra sconfitta di troppo per il Vigasio, picche per la Belfiorese!

Il 3° turno infrasettimanale di Eccellenza veneta, riconsegna la leadership all’Ambrosiana di mister Paolo Corghi, ora a +2 sull’accorrente Clivense S.M. di mister Riccardo Allegretti (il rapporto è di 26 a 24 punti). All'”Italo e Beppino Bombana” di Domegliara, i “diavoli della Valpolicella” del presidente Gianluigi Pietropoli hanno ragione – 2 a 1 – del Castelnuovo del trainer lupatotino Gianni Canovo, sempre più ultimo – perché ora a -2 dal PescantinaSettimo del collega Gianni “Circo” Orfei, il quale ieri era fermo al pit stop del turno di riposo. Inutile ai fini del raggiungimento almeno della divisione dell’intera posta in palio il rigore trasformato dal “castellano nero-verde”, “el bocia del ’99” Matteo Ceschi, attanagliato nella morsa ed assordato dall’urlo gioioso degli ambrosiani, cacciato dal 1999 Antonio Schena e da Alessio Forestan. L’F.C. Clivense cade – 2^ volta dall’inizio della giostra – a Mestrino, in casa dei padovani anche del Rubano di mister Massimo Bernardi. In rete, grazie alle vincenti conclusioni di Taio Olonisakin, dell’infallibile rigorista, il classe 1995 Nicolò Villatora e del numero 11 Topao Mattia…”Meravigliao”, come il famoso ritornello del caffè canticchiato nella splendida trasmissione trasmessa sulla Rai condotta da Renzo Arbore, nel 1983, “Quelli della notte”. Per i clivensi, doppietta fatta crepitare dal numero 10 Andrea Erricchiello.

Il Montorio si rialza in piedi e reagisce alla sconfitta patita domenica scorsa, la quale è purtroppo costata la panca al pur ottimo Stefano Paese; che aveva guidato per 3 stagioni e qualche mese i bianco-nero-verdi, ora sguinzagliati dal diesse, l’ex mister dell’Azzurra Verona, Stefano Menini. All’ombra del castello tanto caro al Boccaccio, 3 a 1 dei montoriesi a spese dell’Academy Plateola di mister Gianluca Zattarìn. Triplice il vantaggio dei ragazzi del “club delle risorgive”, a cura di Giovanni Antolini e di Fabio Giacomi, autore di una ancora fumante doppietta. Per gli “accademici” vicentini, l’ha cacciata dentro bomber Andrea Antenucci, classe 1989 ex Vigasio. In casa dell’Unione La Rocca Altavilla di mister Paolo Beggio, l’A.C. Garda dello skipper Luca Bozzini naufraga, 4 a 0, sotto le poderose pagaiate inferte dagli alto-vicentini, guidati alla vittoria casalinga dalla forza di…”Bu- Scaglione – Marco, 2004, del 1996 Giulio Gianesini, del 1998 Roberto Lombardo e del 1994 Francesco Pilàn. Garda, sett’ultimo, a quota 13, sopra di un gradino rispetto al Vigasio di mister Simone Bentivoglio. All'”Umberto Capone”, i “Guerrieri del Tartaro” vengono disarmati, 1 a 2, dal Bassano di mister Ezio Glerean, in vantaggio verso la mezz’ora del primo round a dispetto di un gol all’incontrario firmato, suo malgrado, contro natura e di gran malavoglia, da bomber Nicolò Zanetti, classe 1986. Il vigasiano numero 5 Michele Zanella raggiunge il pari momentaneo, in quanto al 91mo è l’ex Caldiero, Francesco Peotta, a trafiggere i padroni di casa.

Ad Albignasego, è andata in onda la sconfitta numero 5 della Belfiorese di mister Roberto Piuzzi, sgambettata per 2 a 0 dai patavini di trainer Vito Antonelli per 2 a 0, primattore unico Manuel Mugnai. Al “De Rigo”, lo Schio di mister Stefano Pozza è costretto – 1 a 1 – a raggiungere l’F.C. Valgatara di mister Matteo Lallo, visto che “El Barça della Valpolicella” si era…permesso di tentare il colpaccio grazie a Michele Porcelli, ex Villafranca, classe 1995. Il pari definitivo lo sigla, a pochi minuti dall’ora del thé, il terzino sinistro, il duemillenario Riccardo Forte. Al “Santagiuliana” di Cornedo, i giallo-blu vicentini del Cornedo superano, 3 a 1, l’EuroCalcio Cassola di mister Marco Fabbian (in gol con Luca Gheno) grazie alla doppia di Luca Munarini e il sigillo di Francesco Visonà. Il Camisano di Massimiliano Sabbadìn, invece, non riesce a piegare – 2 a 2 – il braccio della resistenza oppostogli dai basso-padovani del Pozzonovo di trainer Giannetto Primavera. Ospiti che erano andati in vantaggio con la rete al 24° su calcio di rigore di Braian Volpini e al raddoppio al 39° con il giovane Alberto Franchin. Per i locali vanno in gol Rej Volpato ad inizio ripresa e Steven Anostini (ex CastelbaldoMasi) pareggia al 93° minuto.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Notizie dai network

Leggi altro ...

Verona
nebbia
0.6 ° C
8 °
0.2 °
100 %
0.5kmh
100 %
Gio
8 °
Ven
7 °
Sab
8 °
Dom
8 °
Lun
4 °

I nostri social