3.1 C
Verona
giovedì, 21 Gennaio 2021

Il punto sulla 17^ giornata del girone B di Serie C

La Sambenedettese beffa la Virtus Verona che viene punita al 91° minuto da un gol di Angiulli che interrompe l'imbattibilità dei veronesi che durava da 7 turni. Pareggio del Legnago ad Arezzo, veronesi raggiunti nel finale sull'1 a 1.

Quando l’incontro si stava avviando a concludersi con un pareggio giusto, a reti bianche, al 91° minuto di gioco una prodezza di Angiulli regalava la vittoria e i tre punti alla squadra di casa. La punizione del giocatore marchigiano veniva deviata dal portiere della Virtus Sibi ma per uno strano rimbalzo la palla terminava lo stesso in rete. Una sconfitta che lascia molto amaro in bocca a capitan Danti e compagni che hanno anche reclamato due calci di rigore apparsi limpidi, ma non dati dalla signora Marotta di Sapri. Ora tutti a festeggiare il Natale, dopo un anno nefasto, per colpa della pandemia da Covid 19, sperando che il nuovo anno sia molto diverso già da quando riprenderà il campionato di serie C.

Negli spogliatoi dopo la gara Federico Angiulli e il primo ad ammettere che il suo gol vittoria è stato un po’ fortunoso, un episodio arrivato in pieno recupero della contesa che è stato fondamentale per la Sambenedettese. Invece elogia il carattere e la forza del suo gruppo il mister di casa Mauro Zironelli, con la squadra locale meno bella ma che con un pizzico di fortuna, in dieci contro undici per l’espulsione di Biondi nel secondo tempo, ha trovato un gol importantissimo nel recupero. Una gara difficile vinta contro una Virtus che ti fa giocare poco. Ora la palla passa a Domenico Danti della Virtus Verona che dice: “Siamo molto dispiaciuti, non meritavamo assolutamente di perdere. Il pareggio era il risultato più giusto. Non sono stati fischiati due rigori a nostro favore che sembravano esserci. Adesso ci godiamo il Natale e poi dal 9 gennaio ci sarà la ripresa del campionato contro la Fermana, una gara per noi importante e da vincere assolutamente”.

Il Legnago di mister Massimo Bagatti, dopo un ottimo primo tempo, cala nella ripresa e l’Arezzo ne approfitta e pareggia grazie ad un rigore generoso concesso a 2 minuti dalla fine. I biancazzurri speravano nei 3 punti contro il fanalino di coda Arezzo ma alla fine il punto smuove la classifica e mantiene i veronesi a distanza di sicurezza dalla zona play-out. Il Legnago parte forte con Luppi che va subito al tiro pericolosamente. Subito dopo è Giacobbe a gonfiare l’esterno della rete. Il Legnago insiste e ci prova con Antonelli ma il portiere locale non si fa sorprendere. Al quarto d’ora il Legnago ci prova con una punizione di Bulevardi che sfiora la traversa. Subito dopo arriva il primo tiro dell’Arezzo su tiro con Belloni che non inquadra la porta difesa da Pizzignacco. Dopo tanti tentativi il Legnago trova il meritato vantaggio al 35° minuto. Chakir pesca Bulevardi che appoggia a Luppi che batte Sala per l’1 a 0. L’Arezzo prova a reagire ma Baldan da buona posizione spara alto. Subito dopo è il Legnago che potrebbe raddoppiare con Chakir ma la difesa toscana salva. In chiusura di primo tempo Cutolo spara fuori di poco e poco dopo l’arbitro manda le due squadre negli spogliatoi sull’1 a 0 per il Legnago.

Nella ripresa il Legnago continua a spingere per cercare il gol della tranquillità ma i locali non mollano e con il passare dei minuti alzano il baricentro. L’aretino Belloni ci prova subito con un calcio di punizione ma Pizzignacco para. Poi è solo Legnago, ci prova prima Antonelli poi Giacobbe ed infine Zanoli ma i locali reggono. I toscani aumentano i giri per trovare il pareggio e si fanno pericolosi con Paolantonio e con un colpo di testa di Baldan ben parato da Pizzignacco. L’Arezzo si fa sempre più pericoloso dalle parti del sempre attento Pizzignacco. Al 42° l’arbitro vede un fallo di Morselli su Benucci ed assegna il rigore contestatissimo dai biancazzurri. Dagli undici metri va Cutolo e Pizzignacco stavolta non compie il miracolo ed è 1 a 1. Nel finale espulso Morselli per una gomitata a Foglia. Ora i biancazzurri si fermano per la sosta invernale e scenderanno in campo domenica 10 gennaio 2021 alle 17.30 al “Sandrini”contro il Modena.

Nelle altre partite valide per la 17^ giornata di andata del girone B della Serie C, la capolista Padova ha perso 0 a 1 in casa col Modena che aggancia in vetta i biancorossi ed il Südtirol sconfitto in casa 2 a 1 dalla Triestina, il Gubbio è andato a vincere 2 a 1 a Mantova, la Fermana ha vinto 2 a 0 in casa contro la Vis Pesaro, il Matelica ha vinto 2 a 1 in casa del Fano, il Perugia ha battuto 3 a 1 il Ravenna, altra sconfitta per l’Imolese 1 a 2 contro il Cesena, il FeralpiSalò e il Carpi non hanno giocato.
Classifica del girone B della Serie C dopo 17 giornate:
33 Modena, Padova e Südtirol
31 Cesena
30 Perugia
28 Triestina
27 Sambenedettese
26 FeralpiSalò*
25 Mantova, Matelica* 
22 Virtus Verona,
21 Carpi**
19 Gubbio
18 Vis Pesaro, Fermana e Legnago Salus
13 Ravenna
12 Imolese
11 Fano
9 Arezzo
*una partita da recuperare

La redazione di www.pianeta-calcio.it
e Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
pioggia leggera
3.1 ° C
5.6 °
-0.6 °
87 %
0.5kmh
75 %
Gio
7 °
Ven
9 °
Sab
8 °
Dom
7 °
Lun
7 °