7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

Il punto sulla 22^ giornata del girone B di Serie C

La Virtus Verona si aggiudica il derby in casa del Legnago Salus con un gol di Lonardi nel recupero.

Ancora una vittoria esterna, la terza consecutiva, per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco che si rilancia prepotentemente nella zona alta della classifica in piena lotta per i play-off. La sconfitta inguaia invece il Legnago Salus di mister Massimo Bagatti che viene agganciato dalla Vis Pesaro al 15° posto a 22 punti. Uno 0 a 1 per i rossoblù ospiti che arriva nei minuti di recupero di una gara che aveva riservato poche emozioni. Al 3° Visentin, imbeccato da un lancio lungo di Danti, chiama alla deviazione in angolo l’estremo difensore legnaghese Pizzignacco. Il quale si salva anche sulla conclusione dell’immediato calcio d’angolo. All’11° prima conclusione dei biancocelesti del Busse; ci prova Laurenti con un tiro da fuori che finisce però altissimo. Al 14° punizione-cross del Legnago con Morselli, imperioso stacco di testa di Bondioli che costringe Giacomel all’intervento in due riprese con palla che termina in corner. Al 17° risponde la Virtus: punizione dalla trequarti del virtussino Bentivoglio, Arma, in piena area, vede respinta la propria conclusione. Al 20° ci prova il Legnago: va via ottimamente sulla fascia Laurenti che crossa al centro per Grandolfo al quale non riesce la girata in rete in acrobazia. Alla mezz’ora Lonardi ci prova da fuori ma trova la deviazione in angolo di un difensore locale. Subito dopo Arma prima e Pellacani di testa poco dopo ci provano sugli sviluppi del calcio d’angolo e mettono in apprensione la difesa locale. Entra Perna al posto del biancoceleste Pellizzari, infortunatosi durante queste due concitate azioni dei rosso e blu. Al 44° risponde il Legnago con un pregevole colpo di tacco di Chakir al centro dell’area, arriva Girgi che calcia ma la palla sorvola la traversa. Nei due i minuti di recupero concessi dal signor Centi di Viterbo non succede nulla e si va negli spogliatoi sullo 0 a 0.

Nella ripresa mister Fresco gioca la carta Manfrin al posto di Mazzola. Al 51° lancio da destra a sinistra di Daffara per Pittarello che ci prova con una girata angolata e in spaccata, ma il signor Centi fischia il fuorigioco. Al 54° doppio cambio per il Legnago: entrano Zanetti e Giacobbe rispettivamente per Stefanelli e Girgi. Al 61° Laurenti ci prova con una gran botta dalla distanza con la palla che esce alta di non molto. Al 62° Zarpellon entra al posto di Delcarro e Marcandella prende il posto di Arma. Al 64° giallo ad Antonelli del Legnago, al quale saltano i nervi. Poco dopo mister Bagatti inserisce Ranelli per Laurenti e il nuovo arrivato Lazarevic per l’applaudito Mohammed Amine Chakir. Al 77° Visentin respinge sulla linea su un tiro effettuato da Grandolfo e salva i rossoblù ospiti. All’81° mister Fresco mette in campo Danieli che prende il posto di capitan Mimmo Danti. Vengono concessi i minuti di recupero. Il tempo di battere il corner da destra e l’ex Ambrosiana Lorenzo Lonardi decide il concitato batti e ribatti in area del Legnago Salus mettendo in rete il tiro che vale i tre punti per i rossoblù ospiti. Poco dopo arriva il triplice fischio finale del signor Centi di Viterbo che certifica la quarta vittoria consecutiva della Virtus Verona. Il gol degli ospiti è arrivato al termine di una ripresa che aveva visto i padroni di casa fare meglio rispetto al primo tempo. Più occasioni da gol per gli ospiti di borgo Venezia, anche se il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Domenica la Virtus Verona ospiterà al “Gavagnin-Nocini” il fanalino di coda Arezzo mentre il Legnago va a far visita alla Triestina.

Legnago Salus: Pizzignacco, Ricciardi, Pellizzari (31′ Perna) Bondioli, Girgi (11’st Stefanelli), Antonelli, Yabre, Laurenti (30’st Ranelli), Morselli (11’st Giacobbe), Chakir (30’st Lazarevic), Granfoldo. A disposizione: Pavoni, Corvi, Rolfini, Ruggero, Zanetti, Lovisa, Mazzali. All. Bagatti
Virtus Verona: Giacomel, Mazzolo (1’st Manfrin), Visentin, Pellacani, Daffara, Delcarro (18’st Zarpellon), Bentivoglio, Lonardi, Danti (36’st Danieli), Arma (19’st Marcandella), Pittarello. A disposizione: Chiesa, Sibi, Pessot, De Rigo, Cazzola, Paloka, Carlevaris, Bridi. All. Fresco.
Arbitro: Centi di Viterbo, assistenti Bertelli e Moroni.
Rete: al 91° Lonardi
Note: Ammoniti Laurenti, Antonelli. Angoli 2 a 5. Recupero pt 2′, st 3′.

Nelle altre partite valide per la 22^ giornata, la terza di ritorno del girone B della Serie C, la Vis Pesaro ha pareggiato 0 a 0 con il Ravenna, il Modena ha chiuso sull’1 a 1 con la Triestina, il Gubbio ha vinto 1 a 0 in casa dell’Arezzo, la Fermana batte 1 a 0 la Sambenedettese, la capolista Südtirol travolge 4 a 2 il Matelica, l’Imolese ha battuto 3 a 0 il FeralpiSalò. Oggi alle il Fano ha travolto il Carpi 4 a 0 e il Mantova è stato sconfitto pesantemente al “Martelli” dal Padova di mister Andrea Mandolini per 0 a 6.
Classifica del girone B della Serie C dopo 22 giornate:
44 Südtirol
41 Padova*
40 Perugia* e Modena
36 Sambenedettese
35 Virtus Verona, Cesena* e FeralpiSalò
33 Triestina
32 Mantova
31 Matelica
27 Carpi*
26 Gubbio, Fermana
22 Legnago Salus e Vis Pesaro
20 Fano
19 Imolese
16 Ravenna
10 Arezzo
*partite da recuperare

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °