7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

Il punto sulla 23^ giornata del girone B di Serie C

La Virtus Verona non va oltre l'1 a 1 con il fanalino di coda Arezzo e il Legnago Salus viene travolto 4 a 1 a Trieste.

Gara combattuta e giocata un tempo per parte dalle due squadre che si sono affrontate ieri al “Gavagnin-Nocini”. Nella prima frazione di gioco sale sugli scudi la formazione amaranto ospite apparsa subito pimpante e messa bene in campo da mister Stellone, probabilmente ha fatto bene la settimana passata in ritiro a Coverciano. Nel secondo tempo si vede invece un agguerrita Virtus che mette alle strette la squadra ospite. Nei minuti finali le squadre si aprono e provano a superarsi con ariose geometrie in attacco ma nessuna delle due trova il gol che poteva valere la vittoria finale e i tre punti. Parte a razzo la truppa di mister Stellone che tiene in mano la partita e con il passare dei minuti si fa sempre più pericolosa. La Virtus sembra in soggezione e non riesce ad agire con determinazione e velocità. Dopo quindici minuti iniziali di reciproca conoscenza al 21° minuto è l’Arezzo a passare in vantaggio con un perfetto colpo di testa di Sbraga che riceve il cross dall’angolo e mette la sfera in rete alle spalle di Giacomel. La Virtus subisce e non riesce a mordere. Al 29° punizione di Pinna al veleno ma Giacomel si supera deviando il pallone in calcio d’angolo e negando il gol del raddoppio ai toscani. Tre minuti dopo tiro da fuori poco preciso e alto di Arini. Sul finire del primo tempo punizione sbilenca di Pellacani per la Virtus che esce a lato.

Nella ripresa, grazie anche ai cambi operati da mister Gigi Fresco, la Virtus Verona rientra in campo con il piglio giusto decisa a recuperare. All’11° minuto è proprio il neo entrato attaccante Rachid Arma ad essere il più lesto più di tutti a raccogliere il perfetto spiovente di Manfrin (che nel finale dovrà abbandonare il campo per stiramento lasciando i rossoblù in 10) sbucando in area e infilando l’incolpevole portiere ospite Sala. La Virtus Verona con l’1 a 1 ritrova stima e morale e prova a schiacciare nella propria area l’Arezzo. I rossoblù falliscono il possibile raddoppio al 20° con Zerpellon e poi al 24° con Arma. Nel finale ci prova ancora la Virtus Verona con Danti che spara ma il pallone finisce alto. Poi di fatto non succede più nulla e le due squadre sono costrette ad accontentarsi del pareggio che alla fine è giusto. Negli spogliatoi Gigi Fresco ha detto: “Il risultato finale mi soddisfa, il pareggio è giusto. Ho visto un primo tempo equilibrato ed un gran gol dell’ Arezzo, nel secondo tempo siamo venuti fuori noi e alla fine ne è venuto fuori il pari. L’Arezzo visto oggi non rispecchia la sua attuale classifica”. Sabato prossimo la Virtus Verona andrà a far visita alla Vis Pesaro.

Virtus Verona: Giacomel, Mazzolo (14° st Manfrin), Visentin, Pellacani, Daffara, Lonardi, Bentivoglio (14° st De Rigo), Delcarro (15° st Zerpellon), Danti (36° st Danieli) Marcadella (15° st Arma), Pittarello. Allenatore Luigi Fresco
Arezzo: Sala, Luciani, Sbraga, Cherubin (40° st Ventola), Pinna, Aromi, Di Paolantonio (34° st Serrotti), Altobelli, Jacoponi, Più, Belloni (24° st Cutolo). Allenatore Stellone
Reti: 21° pt Sbraga, 66° Arma
Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto
Assistenti: Dentico e Belsanti, quarto uomo Diop
Note: Ammoniti Pinna, Daffara, Arma. Recupero: 1′, 4′. Angoli: 3-4

Pesante sconfitta invece per il Legnago Salus di mister Massimo Bagatti in casa della Triestina per 4 a 1. Gli alabardati spingono subito forte dai primi minuti mettendo in difficoltà i biancazzurri. I biancorossi sotto la regia di Petrella si fanno sempre più pericolosi, ci provano Giorico e l’ex Virtus Mensah senza fortuna. Alla mezz’ora ci prova lo stesso Petrella ma la palla termina alta sulla traversa. La Tristina insiste e il gol sembra essere nell’aria. L’ex Grandolfo si destreggia in area ma è chiuso bene dalla difesa ospite. Poi è ancora Petrella a pescare Mensah che non sfrutta l’occasione. La partita si sblocca al 37°, Grandolfo viene chiuso da un difensore biancazzurro la palla però finisce sui piedi di Mirko Petrella che con un gran destro fa secco Pizzignacco per l’1 a 0. Il primo tempo finisce con il meritato vantaggio dei friulani che hanno più volte messo in difficoltà la difesa veronese.

Nel secondo tempo dopo soli due minuti la Triestina raddoppia ancora con una staffilata di Mirko Petrella che sfrutta al meglio lo scambio con Gomez. Per il Legnago i raddoppio subito a freddo pesa molto sul morale e la squadra ospite fatica a riprendersi. I padroni di casa ne approfittano e trovano anche la rete del 3 a 0 con Guido Gomez. Il Legnano tenta una timida reazione ma sbaglia troppo e la Triestina cala il poker ancora con Guido Gomez che mette a sedere il portiere biancazzurro e insacca di potenza il 4 a 0. La Triestina gestisce il risultato e il Legnago al 74° trova il gol dell’1 a 4 con il neo-entrato Alessandro Lovisa che batte Offredi rendendo un po’ meno pesante la sconfitta dei veronesi. Nei restanti minuti la Triestina di mister Beppe Pillon addormenta la partita portando in porto la vittoria meritata ed i tre punti che permettono agli alabardati di agganciare al 6° posto a 36 punti la Virtus Verona. Domenica al “Sandrini” di Legnago arriva il Padova di mister Mandorlini.

Triestina: Offredi, Lepore, Capela, Lambrughi, Lopez Gasco (34’st Brivio), Calvano (21’st Rizzo), Giorico, Procaccio, Petrella, Mensah, Gomez (41’st Granoche). A disposizione: Valentini, Rossi, Granoche, Sarno, Ligi, Rizzo, Struna, Palmucci. Allenatore Giuseppe Pillon
Legnago Salus: Pizzignacco, Antonelli (7’st Giacobbe), Stefanelli, Bondioli, Girgi, Yabre (7’st Chakir), Laurenti (20’st Lovisa), Zanoli, Grandolfo, Bulevardi (7’st Morselli), Buric (22’st Perna). A disposizione: Pavoni, Corvi, Ricciardi, Rolfini, Lazarevic, Ruggero. Allenatore Massimo Bagatti
Arbitro: Sig. Carrione della sez. di Castellammare di Stabia
Marcatori: 37’pt Petrella, 2’st Petrella, 16’st Gomez, 21’st Gomez, 33’st Lovisa
Note: ammoniti Bulevardi, Laurenti, Giorico, Gomez
Recuperi: 3′ + 3′

Nelle altre partite valide per la 23^ giornata, quarta di ritorno del girone B della Serie C, la Vis Pesaro ha pareggiato 1 a 1 in casa del Matelica, il Ravenna pareggia 0 a 0 col Modena, il Gubbio ha perso 1 a 2 in casa contro la capolista Südtirol, il Padova batte 1 a 0 la Fermana, la Sambenedettese impatta 2 a 2 col Fano, l’Imolese ha battuto 3 a 0 in trasferta il Carpi, il Perugia batte 4 a 2 il Mantova mentre è stata posticipata la partita FeralpiSalò-Cesena.
Classifica del girone B della Serie C dopo 23 giornate:
47 Südtirol
44 Padova*
43 Perugia*
41 Modena
37 Sambenedettese
36 Virtus Verona, Triestina
35 Cesena** e FeralpiSalò*
32 Mantova, Matelica
27 Carpi*
26 Gubbio, Fermana
23 Vis Pesaro
22 Legnago Salus e Imolese
21 Fano
17 Ravenna
11 Arezzo
*partite da recuperare

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it
La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °