10.8 C
Verona
mercoledì, 12 Maggio 2021

Il punto sulla 36^ giornata del girone B di Serie C

La Virtus Verona perde in casa contro la Sambenedettese (0-1). Legnago Salus beffato al 96° minuto dall'Arezzo (1-1). 

Giornata da dimenticare per i ragazzi di mister Gigi Fresco che offrono una prestazione sottotono e con poco mordente, soprattutto in chiave offensiva. Grande carattere invece messo in campo dalla squadra ospite che che da tutto in partita per raccogliere i tre punti. Sono tempi difficili per la Sambenedettese che da diversi mesi e colpita da una grave crisi economica ma tuttavia in campo si vede solo la Samb del ex juventino Montero, ora suo allenatore, che si danna l’anima per tutti i novantacinque minuti ad incitare i suoi ragazzi dalla panchina. Fin dai primi minuti di gioco, la Sambenedettese tiene il pallino del gioco e la Virtus risponde con azioni di contropiede. Al 15° minuto, su una di queste, la punta della Virtus Michael De Marchi entra solo in area ma il portiere ospite salva la propria porta dal possibile vantaggio rossoblù. La Virtus prova ad agire in velocità ma la Samb tiene benissimo il campo. Al 30° conclusione forte da fuori area di Botta per i marchigiani, il migliore dei ventidue in campo, ma trova la risposta del portiere rossoblù locale Sibi. Sul finire del primo tempo ci prova ancora la Virtus con De Marchi in contropiede ma il suo scavetto, che supera il portiere in uscita, termina fuori.

Nella ripresa la Sambenedettese continua a giocare senza nessun timore reverenziale e la Virtus oppone un gioco macchinoso e prevedibile. Al 3° tiro centrale e debole di Arma parato con facilità da Nobile. Tre minuti dopo la Samb passa in vantaggio. Botta crossa in area per Lescano che difende bene la sfera spalle alla porta e con astuzia si gira ed infila il portiere Sibi per l’1 a 0 ospite. Il gol e una brutta doccia fredda per Danti e compagni che non riescono a reagire con lucidità. Così è ancora la Sambenedettese a sfiorare il gol con Liporace che colpisce bene di testa ma Sibi para. Poi di fatto non succede quasi più nulla, con gli ospiti che escono dal “Gavagnin-Nocini” con una vittoria meritata e con tre punti importanti in ottica play-off. La Sambenedettese sale a quota 53 punti in classifica in attesa di una possibile penalizzazione per i mancati stipendi pagati. Domenica prossima la Virtus sarà di scena in casa della Fermana nella penultima gionata di campionato. A fine gara mister Gigi Fresco ha detto: “La Sambenedettese è stata più forte di noi nel palleggio ma abbiamo avuto quattro grosse palle gol che non siamo riusciti a sfruttare. Loro nell’occasione limpida da gol sono stati bravi ad andare in rete. Una sconfitta che fa male ma abbiamo ancora due partite per provare a centrare i play off. In questo momento siamo un po’ fragili, andiamo a Fermo dove non abbiamo nulla da perdere”.

Virtus Verona-Sambenedettese 0-1
Virtus Verona: Sibi, Delcarro (33st Amodio), Visentin, Pellacani, Daffara, Lonardi, Cazzola (15 st Zarpellon), Danieli (33 st De Rigo), Danti, Arma (16 st Pittarello), De Marchi. All. Fresco
Sambenedettese: Nobile, Fazzi (33 st Trillo), Botta, De Ciancio, Rossi, Liporace, Chacon (28 st Babic), Lescano. All. Montero
Arbitro: Stefano Melone di Taurianova
Rete: 6° st Lescano.

Grandissima beffa ieri allo stadio “Mario Sandrini” per il Legnago Salus di mister Giovanni Colella che assaporava già i tre punti che sono svaniti al 96° minuto di gioco contro un Arezzo bravo e fortunato. I biancazzurri dopo essere andati a vincere allo stadio “Martelli” di Mantova per 2 a 0 volevano altri tre punti importantissimi in ottica salvezza ma ha dovuto incassare il colpo…Di Grazia nel finale. Partita che era iniziata bene per il Legnago che al 12′ si fa pericoloso in contropiede, 5 contro 2, ma il diagonale rasoterra sferrato da Morselli esce di poco sul fondo. Al 28′ arriva il meritato vantaggio per il Legnago Salus: fuga di Rolfini sulla destra, traversone al centro dell’area e gran rasoiata di Bulevardi che buca la difesa aretina. Al 37′ è Yabre, con una fucilata falla distanza, che finisce per interrogare le stelle. Sempre uno a zero per i “biancazzurri del Busse’ di mister Giovanni Colella. Al 39′ schiacciata di testa ravvicinata di Pinna vicino al palo e Pizzignacco di pugno mette in angolo salva i biancazzurri locali. Al 43′ gol annullato per fuori gioco a Cutolo dell’Arezzo. Al 47′ giallo a Cutolo per fallo. Il primo round si conclude così sull’uno a zero per il Legnago Salus.

Ad inizio ripresa dopo 4 minuti fuori Rolfini e dentro Antonelli. Al 52′ bel tiro in mezza rovesciata di Grandolfo e palla che sibila il palo alla destra di Sala. Al 55′ minuto si infortuna Laurenti ed entra Buric. Quattro minuti dopo Ventola prende il posto di Maggioni e Benucci lascia il posto a Iacoponi per gli amaranto di mister Roberto Maccarone. Nei biancazzurri locali Zanoli entra al posto di Ricciardi e c’è posto anche per Chakir. Al 62′ minuto giallo al numero 4 dei toscani Arini. Al 66′ bello ed arquato il tiro di Antonelli che spiove di poco sopra traversa. poco dopo miracolo di Pizzignacco su punizione di Di Grazia, questo al 72° minuto. Esce Carletti, dentro Più per l’Arezzo ed Altobelli per Di Paolantonio. Al 83′ Sussi entra al posto di Cherubin per l’Arezzo. Al 89′ fuori Chakir e dentro Lovisa per il Legnago Salus. Cinque i minuti di recupero assegnati dal signor Mario Cascone di Nocera inferiore e il beffardo pareggio aretino arriva al 96° minuto con il colpo di testa di Di Grazia su traversone di Sussi. Grandissima occasione sprecata dai legnaghesi che avrebbero lasciato l’Arezzo a -10. E domenica trasferta impegnativa in casa del Modena che ieri ha stravinto a Padova.

Nelle altre partite valide per la 36^ giornata del girone B della Serie C, la FeralpiSalò ha travolto 6 a 1 il Carpi, il Matelica fa 0 a 0 col Fano, il Cesena perde 2 a 0 in casa contro l’Imolese, la Vis Pesaro pareggia 1 a 1 con la Fermana, il Ravenna perde 3 a 0 in casa col Perugia che aggancia in vetta il Padova travolto 3 a 0 in casa dal Modena, il Gubbio pareggia 0 a 0 col Mantova, oggi si gioca Triestina-Südtirol con gli ospiti che potrebbero passare in vetta da soli quando mancano solo due turni alla fine del campionato.
Classifica del girone B della Serie C dopo 36^ giornate:
73 Padova e Perugia
71 Südtirol
66 Modena
59 FeralpiSalò
54 Triestina
53 Cesena, Matelica e Sambenedettese
48 Mantova
45 Virtus Verona e Gubbio
42 Fermana
41 Carpi
38 Vis Pesaro
35 Legnago Salus
32 Imolese e Fano
28 Arezzo
26 Ravenna

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
10.8 ° C
15 °
3.3 °
82 %
2.6kmh
75 %
Mer
18 °
Gio
17 °
Ven
17 °
Sab
18 °
Dom
20 °