3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Il punto sulla serie D: 6^ giornata del girone B e 5^ del girone C

ll Sona di mister Filippo Damini conquista i suoi primi punti in trasferta battendo 3 a 2 la Vis Nova Giussano. Al Caldiero il derby dell'Est col San Martino (3 a 0), cade in casa l'Ambrosiana.

Nel match valido per la 6^ giornata del girone B del campionato di Serie D, il Sona Calcio di mister Filippo Damini ha affrontato in trasferta la Vis Nova Giussano di mister Marco Caddeo allo stadio “Stefano Borgonovo” di Giussano. Nel primo quarto d’ora sono i padroni di casa (in completo bianco) a rendersi maggiormente pericolosi, all’8′ Fall entra in area dalla destra e conclude con un rasoterra incrociato sul quale Dal Bosco ci mette una pezza deviando in angolo. Sugli sviluppi dello stesso tiro dalla bandierina Frigerio arriva a colpire di testa sfiorando l’incrocio dei pali. Il Sona allora si risistema e in tre minuti tra il 23′ e il 26′ mette a segno un micidiale uno-due con Antonio Di Nardo, che taglia le gambe ai padroni di casa. L’ex Arezzo e Sampdoria prima sblocca il match di testa su assist di Angelini, poi raddoppia tre minuti dopo spingendo in rete da pochi passi nell’area piccola su passaggio smarcante di Brescianini. I ragazzi di mister Damini continuano a spingere sull’acceleratore arrivando a triplicare le marcature al 30′ con un euro-goal di Nicolò Simeoni che dal vertice destro dell’area pesca il sette opposto estraendo un vero e proprio coniglio dal cilindro con il destro. Al 36′ la Vis Nova accorcia le distanze con Ballabio, che ricevuto palla al limite dell’area scarica in rete con un destro che termina all’angolino e sul quale Dal Bosco non può nulla. Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo con il Sona avanti 3 a 1.

A inizio ripresa mister Damini lascia Toskic (ammonito) negli spogliatoi facendo entrare Pavan, il Sona si procura subito una palla goal del possibile 1 a 4 con Di Nardo che serve un filtrante per Marchesini il quale entra in area, salta Ferrara ma perde il tempo della conclusione venendo chiuso dal rientro dei difensori della Vis. All’11° Calmi entra in area dalla destra venendo atterrato da Barellini con l’arbitro Viapiana che indica il dischetto. Dagli 11 metri Fall batte Dal Bosco, che intuisce ma non riesce a toccare, con le “Lucertole” che risalgono nel punteggio arrivando ad un solo goal di svantaggio. Al 32′ Pavan lascia i suoi in 10 ricevendo un’espulsione per una gomitata a centrocampo. Nel finale nonostante l’inferiorità numerica il Sona riesce a resistere agli ultimi assalti dei padroni di casa esultando per i primi tre punti in trasferta della stagione. La classifica vede ora il Sona al secondo posto con 12 punti alla pari di Arconatese, Casatese e Desenzano Calvina e dietro al San Giuliano City Nova, capolista solitaria con 15 punti. Mercoledì sarà già ora di tornare in campo nel turno infrasettimanale valido per la 7^ giornata con il Sona che sarà di scena nuovamente in trasferta sul campo del Franciacorta.

Vis Nova Giussano-Sona = 2-3
Vis Nova Giussano (4-2-3-1): Ferrara; Tranquillini, Dugnani, Frigerio, Cazzaniga (42′ st Fossati); Molteni (22′ st Valtulina), Ballabio; Proserpio (C), Orellana, Calmi (31′ st Redaelli); Fall. A disposizione: Foresti, Cioaza, Bartoli, Arrigoni, Molinari, Schingo. Allenatore Caddeo Marco.
Sona (4-3-3): Dal Bosco Carneiro; Sylla, Gecchele, Barellini, Angelini; Toskic (1′ st Pavan), Simeoni (7′ Flores Bistolfi), Vaudagna; Brescianini, Di Nardo, Marchesini (15′ st Bittaye). A disposizione: Sarro, Di Giorgio, Alba, Valbusa, Dambros Da Silva, Nunes Correia. Allenatore Damini Filippo.
Arbitro: Felipe Salvatore Viapiana di Catanzaro
Assistenti: Giuseppe Minutoli di Messina e Orazio Attardi di Ragusa.
Reti: 23′ pt Di Nardo (S), 26′ pt Di Nardo (S), 30′ pt Simeoni (S), 36′ pt Ballabio (V), 12′ st rig. Fall (V).
Note: ammoniti Orellana, Proserpio, Cazzaniga (V), Sylla, Toskic, Brescianini, Bittaye (S). Espulsi Pavan (S), Callegaro (V). Recuperi 1′ e 4′, angoli 5-6.

Nel girone C si giocava ieri la 5^ giornata che ha visto il Caldiero riscattare la sconfitta contro il Levico Terme e travolgere con un risultato rotondo il San Martino Speme nel primo derby stagionale di campionato dei termali. Allo stadio “Mario Berti” la gara si sblocca sul gong del primo tempo. Al 44′ Balde tampona il laterale del Caldiero Francesco Braga in area di rigore e dal dischetto capitan Lorenzo Zerbato angola alle spalle del portiere nerazzurro Mora per l’1 a 0. Nella ripresa evapora finalmente la tensione, il Caldiero fraseggia meglio e prende ulteriormente in mano le redini del gioco. Al 14′ Lorenzo Moscatelli, ben imbeccato dalle retrovie, anticipa l’uscita del portiere e scarica in rete la palla del raddoppio. L’attaccante è sfortunato pochi minuti più tardi, quando colpisce una traversa in spaccata da dentro l’area piccola. Il 3 a 0 comunque si concretizza al 43° della ripresa con Federico Peli che vince un paio di contrasti e si invola di forza verso l’area di rigore. Il diagonale è preciso e non lascia scampo al portiere del San Martino Speme. Il Caldiero si prende il derby e risale in classifica al 6° posto da solo con 8 punti. Domenica big match in casa della capolista Arzignano.

L’altra veronese del girone, l’Ambrosiana di mister Giuseppe Pugliese, cade in casa con il Campodarsego che raccoglie i tre punti grazie al gol segnato di testa da Gentile al 10° della ripresa. I biancorossi padovani di mister Masitto con questi tre punti risalgono posizioni importanti in classifica fino ad arrivare al 3° posto da soli con 10 punti. La partita si apre con i rossoneri subito pericolosi all’8° minuto con Righetti che si ritrova fra i piedi una palla vagante ma il suo tiro è ribattuto da Fortin. Il Campodarsego reagisce e crea diverse occasioni da gol, prima con Mobilio con il suo tiro parato da Nannetti, poi ci prova Colombi che non trova la porta, poi Messali spara alto. Primo tempo principalmente in mano ai biancorossi con la partita che si svolge principalmente a centrocampo. Alla mezz’ora ci prova ancora Mobilio ma il suo tiro è fuori, poi poco o nulla fino al 46° con Alluci che spara da fuori trovando pronto Nannetti alla respinta. Nella ripresa parte forte il Campodarsego che trova il gol dopo una decina di minuti, traversone lunghissimo dalla destra di Alluci che trova Gentile solissimo sul secondo palo che di testa incrocia sul palo lontano dopo nulla può Nannetti. Trovato il vantaggio i biancorossi padovani di mister Masitto cercano di controllare la gara e i rossoneri locali faticano a rendersi pericolosi sotto rete, solo 2 gol segnati finora in 5 gare. L’occasione migliore per l’Ambrosiana arriva alla mezz’ora quando Dell’Agnola non riesce ad inquadrare la porta. Rossoneri del presidente Gianluigi Pietropoli penultimi con 3 punti a +1 sullo Spinea e domenica impegnati a Chioggia in casa dell’Union Clodiense.

Ufficio Stampa Sona Calcio
Ufficio Stampa ASD Calcio Caldiero Terme
La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °