5.4 C
Verona
domenica, 29 Novembre 2020

Bloccata la Terza categoria e l’attività di base provinciale…voi che ne pensate?

Una decisione, quella del premier Giuseppe Conte, che ha lasciato molte perplessità fra i nostri dilettanti. I ricoveri in terapia intensiva da Covid-19 sono in aumento così è stato deciso che la Terza categoria, l’attività dilettantistica di base, le scuole e l’attività formativa di avviamento relativa agli sport di contatto sono consentite solo in forma individuale e non per gare e competizioni. Abbiamo provato a carpire i pensieri di alcuni allenatori di Terza categoria della nostra provincia. Mister Vasco Guerra del San Zeno dice: “Se devo manifestare il mio pensiero, dico che è una decisione assurda e che non riesco a capire. Se bisognava fermare il calcio dilettantistico andava fatto per tutte le categorie e non solo la nostra. In Terza ci sono splendide realtà con giocatori di capacità e valore, che la domenica danno l’anima in campo. Una decisione che, l’ho ribadisco, non ha nessun senso e che a mio parere è veramente grottesca. Sembra che noi di Terza siamo gli untori del Covid. Dovevano fermare tutto il movimento del calcio dilettantistico, non solo la Terza categoria, è una cosa discriminante che da molto fastidio”.

Andrea Crema, mister del Bnc Noi: “E’ una decisione assurda e che non capisco. Forse la maggior parte dei giocatori contagiati sono di squadre di Terza categoria? Non lo capisco. Vorrei una spiegazione tangibile in merito. Non comprendo questa differenza tra il calcio regionale e quello provinciale, visto che noi restiamo a giocare solo in zona di Verona e provincia, mentre le formazioni giovanili regionali vanno a giocare anche nel padovano, nel vicentino e rodigino. Nel dpcm si legge anche che si possono fare gli allenamenti separati, ma noi del Bnc Noi, che abbiamo 30 giocatori in rosa, come facciamo? Una ripresa dei campionati di Terza ora la vedo molto difficile. Capisco che viviamo un bruttissimo periodo dove la salute resta giustamente in primo piano, ma quando vedo pullman di scolari pieni zeppi e senza distanziamento sociale mi vengono i brividi, il problema non sorge certo in un campo di calcio e all’aperto. Oppure pullman o i treni colmi di lavoratori. Sicuramente c’è qualcosa che non quadra. Nel nostro calcio di Terza categoria c’è tanta passione e amore per il gioco del calcio, con tante società e presidenti che hanno investito molto per formare ottime squadre. Questo bisogna non dimenticarlo mai!”

Mister Ivo Castellani (Fumanese): “Siamo tutti noi, tecnici di Terza categoria, molto disorientati da una decisione che francamente faccio fatica a spiegarmi. La mia impressione è che partono a sospendere i campionati dal basso per poi salire nel corso delle prossime settimane con le altre categorie, serie D esclusa. Per il calcio dei professionisti non ne parliamo, perchè porta introiti, noi dilettanti nulla. Sinceramente penso che una volta bloccata la Terza categoria per la ripartenza forse se ne riparlerà con l’anno nuovo. Dispiace per tutti i dirigenti che hanno rispettato con enormi sacrifici di tempi e di denaro il protocollo sancito dalla Lega per i dilettanti. Così non andiamo assolutamente bene”.

Maicol Tinelli (direttore sportivo del Rivoli 1964):”Non capisco questa differenza tra il calcio regionale e quello provinciale. Purtroppo il Corona virus non risparmia nessun settore e arriva dappertutto, dalla serie A fino alla Terza categoria. Se la Federazione ha deciso in questa maniera ci dobbiamo adeguare anche se io e molti come me non sono d’accordo. Ora mi aspetto dei controlli a tappeto sulle norme contenute nel protocollo in tutte le categorie calcistiche. Noi del Rivoli 1964 ci siamo subito adeguati fin dall’inizio spendendo delle risorse e del nostro tempo, ora ci dicono che i nostri sforzi fatti sono andati vanificati. Ricordo che questa estate abbiamo organizzato un Camp per molti bambini, in piena sicurezza, che ha fatto contenti giocatori, genitori e noi della società”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

Se vuoi esprimere il tuo pensiero invia una mail a: direzione@pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Il Sona del d.s. Caio Ferrarese insegue il sogno salvezza

Il Sona calcio, al suo primo anno in serie D, vuole portare a casa la salvezza nel difficile girone "B" lombardo in...

E’ giusto chiudere il campionato dopo solo il girone di andata?

Nell'ultima intervista fatta al presidente della Figc veneta Giuseppe Ruzza, il primo dirigente ipotizzava di riprendere i campionati dei dilettanti l'anno prossimo...

Simone Dal Degan, collaboratore di mister Parlato a Trento: “Esperienza per me unica!”

Per la prima volta, dopo tantissimi campionati, il calcio non lo vede protagonista in campo, soprattutto come negli ultimi anni da leader...

Il ricordo di Maradona attraverso le parole dei mister e giocatori dilettanti veronesi

E' stato sepolto accanto alla tomba dei genitori "il Pibe de oro" Diego Armando Maradona, scomparso da poco per un'arresto cardiaco. Abbiamo...

L’Ambrosiana di mister Chiecchi, tra stop e rinvii, fatica a trovare il giusto passo

Vuole tornare a correre per la salvezza con più ritmo e continuità, . Negli anni da roccioso Il mister rossonero continua dire...

I Nostri Social

Verona
foschia
5.4 ° C
8.3 °
0.6 °
87 %
1kmh
100 %
Dom
11 °
Lun
8 °
Mar
7 °
Mer
5 °
Gio
7 °