24.5 C
Verona
venerdì, 20 Maggio 2022

Christian Turozzi (Valtramigna Cazzano) ha superato le 250 reti in carriera ed ora punta quota 300

Ci sono certi giocatori che lasciano il segno nel pianeta dei nostri dilettanti con le loro perle calcistiche e Christian Turozzi, attaccante classe 1989 in forza al Valtramigna Cazzano del presidente Lucio Castagna, ne è un validissimo esempio. Punta ficcante dall’amore incondizionato per la maglia biancorossa e personalità da vendere in campo e nello spogliatoio. Christian ha superato quest’anno l’ambito traguardo delle 250 reti in carriera, ad ora sono 253, e scusate se è poco. “Innanzitutto colgo l’occasione per ringraziare la vostra testata sempre attenta e pronta a raccontare le mie prodezze – dice Turozzi-. Il mio ruolo in campo è quello di segnare per la squadra, e, grazie anche all’aiuto dei miei compagni, sempre molto attenti e generosi a regalarmi assist invitanti, io cerco di fare il mio depositando il pallone in rete”. In campionato ad una gionata dalla fine, Turozzi è il capo-cannoniere del girone “B” di Prima categoria con 20 reti al suo attivo. Nella stagione 2014-15 Christian Turozzi, autore di 34 reti con la maglia dell’U.S. Valtramigna Cazzano, si è aggiudicato la nostra scarpa d’oro battendo il record di realizzazioni in campionato in un solo anno.

Christian è un ragazzo umile ma caparbio. Assieme con i componenti della rosa della prima squadra del Valtramigna Cazzano condivide tanta stima verso la dirigenza della società biancorossa che è guidata da Lucio Castagna il quale del suo bomber dice: “Turozzi è un esempio per tutti noi. E’ una persona speciale, il primo giocatore ad arrivare al campo e sempre l’ultimo a tornare a casa. E’ un grande attaccante da sempre corteggiato da molti club, ma lui ogni anno ci decide di rimane a giocare con noi”. Siamo certi che la mamma Rosetta, che è salita in paradiso, da lassù lo guarda con orgoglio e lo incoraggia con l’amore che solo una mamma conosce. Non a caso ogni volta che Christian Turozzi segna un gol il suo sguardo è rivolto verso il cielo, sicuro che sua mamma è li che lo osserva compiaciuta della sua nuova prodezza. “Segnare tanti gol, anche dopo tanti anni di calcio, mi da sempre una carica enorme. Sono orgoglioso di dare il mio contributo alla squadra e di essere uno degli attaccanti più prolifici dei dilettanti veronesi. Pensare che traguardi così sono stati raggiunti da attaccanti del calibro di Federico Rossetto, Mirco Cengia e Luca Moretto, mi da tanta soddisfazione. A 32 anni sono ancora in piena forma fisica e ho ancora una dose massiccia di temperamento e grinta. Ma non mi fermo a 253 gol, ora voglio arrivare a 300. Segnare è sempre meraviglioso e mi ripaga dei grossi sacrifici che ho fatto nella mia lunga carriera”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
24.5 ° C
26.4 °
23.9 °
35 %
2.1kmh
0 %
Ven
28 °
Sab
28 °
Dom
29 °
Lun
28 °
Mar
28 °