2.7 C
Verona
martedì, 24 Novembre 2020

Franco Adami (Soave): “Berti e il Caldiero sono veri toccasana per il nostro calcio!”

Dopo 16 anni (2004) di presidenza ininterrotta, Franco Adami passa la staffetta al Caldiero dell’imprenditore caldierese Filippo Berti. “Sono contento per aver dato al calcio soavese la possibilità di continuare a fare calcio nella nostra comunità. Filippo Berti è un imprenditore in gamba, lungimirante, sono sicuro che la sua presenza riporterà le “frecce rosse” agli antichi fasti, vissuti anche prima di me da mio padre Guido”. Scelta, oramai già certa, quella della cessione della società bianco-rossa al Calcio Caldiero Terme… “Sì” risponde il team manager Pietro Bellomi: eravamo arrivati al punto che non ce la facevamo più a tirare avanti né come risorse umane né a livello di risorse economiche. Berti, dunque, è stata la scelta migliore quanto al suo spiccato senso imprenditoriale, alle sue nuove idee e alla sua disponibilità economica e al suo carisma. Del resto, da alcuni anni diventava troppo pesante la gestione di una società – come il Borgo Soave – trascinata sulle spalle da 3-4 persone, tra cui il sottoscritto e lo stesso Franco Adami. Eri arrivato a un punto in cui tutto cominciava a pesarti e non riuscivi più a divertirti con troppe cose sul groppone”.

Tornando ad Adami, è arrivato il tempo dei ringraziamenti: “Ringrazio tutti coloro che mi hanno dato una mano a portare avanti la baracca in questi anni, e mi riferisco a Pietro Bellomi, a Moreno Canterle, a Flavio Rossini e a Massimo Santacà. So che sto dimenticando, come quando si devono fare delle scelte, altri volontari preziosi, in primis, lo storico mio collaboratore – finché ha potuto – Giancarlo Ferrari. Mi auguro che Filippo Berti e il Caldiero – che ho visto molto organizzati come azienda e come staff tecnico – portino avanti le nostre vicende calcistiche, la nostra storia, nell’ambito di un ambizioso progetto, al quale collaborerà anche mio figlio Mattia”. E, adesso, cosa farà di bello Franco Adami, imprenditore agricolo, con ottima produzione di un recioto bianco (frutto dei suoi campi) di impareggiabile qualità? “Mi dedicherò a seguire mio nipote Alessandro Adami, classe 2012, figlio di Denis, giovane leva soavese”.

16 anni, tanti ricordi: scegliamo i più belli… “Ne conservo tanti, dall’inaugurazione del Palazzetto “Andrea Piubello” (frutto di cospicue donazioni lasciate dal medico chirurgo Giuliano Castagnedi e da sua madre), avvenuta nel 1981, con amichevole con l’Hellas Verona, e che ha visto una cornice di 1.600 spettatori. Poi, le tante soddisfazioni ricevute dai colleghi presidenti di altri club, i quali mi identificavano fotocopia di mio padre Guido, per 15 anni in Comune. Un’altra cosa che mi fa piacere ricordare ora, qui a freddo, sono gli anni in cui ha pulsato prima il Borgo Scaligero Soave e poi il Borgo Soave, in questi lunghi ed intensi 16 anni, la nostra società ha accolto qualcosa come 250 bambini, ragazzi, appassionati di calcio. Dato incrementato nel periodo 2009-2013″.

Cosa invece ti ha più rattristato? “Il pianto di mia madre, l’ultraottantenne Dorina Pasetto, quando le ho comunicato che non ero più il presidente delle “frecce rosse”. Come tu ben sai, Andrea, il calcio era un “gioiello” che apparteneva alla nostra famiglia, era – e continuerà a restare – il pane quotidiano della famiglia Adami”. Il rammarico più grande? “Non essere stati aiutati dalla nostra Amministrazione comunale e nemmeno dalle tante piccole quanto importanti aziende e imprese del territorio. Tutti sanno che non ti arricchisci con il calcio dilettantistico, ci rimetti sempre, e noi ricopriamo una sorta di funzione sociale. Ma, nello stesso tempo mi rendo conto che sono cambiati anche i tempi ed anche i nostri giovani, ed è giusto che ora al vertice della società Soave ci sia un nocchiero in gamba – Filippo Berti -, capace di curare come pochi sanno fare oggi nel calcio anche l’aspetto manageriale, un imprenditore illuminato ed innovante, in grado di alternarsi a un tipo di gestione per anni condotta in maniera familiare dal sottoscritto e dai suoi più preziosi e stretti collaboratori”.

 A Filippo Berti abbiamo chiesto se ci sarà anche una seconda squadra e che nome avrà: “Noi non abbiamo acquisito il Borgo Scaligero Soave ma in seguito abbiamo definito con il Comune di Soave una convenzione a nome Calcio Caldiero per la gestione degli impianti. Tutte le squadre dall’annata 2004 fino al 2015 verranno gestite come Caldiero con Maurizio Morandini che sarà il responsabile e sarà aiutato per Soave da Michele Filippi. Il nostro direttivo ha definito di procedere anche con una nuova società che si chiamerà ASD Soave Calcio che avrà la prima squadra che partirà dalla Terza categoria e sarà allenata da Adriano Laperni ed avrà a supporto anche una squadra di Juniores provinciali. Queste due squadre saranno gestite come direttore sportivo da Federico Bovi, ex diesse del Valtramigna Cazzano, e manterranno i colori bianco e rosso delle “frecce soavesi””.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

Maicon al Sona? Si potrebbe fare!

Anche se il circo dei dilettanti è stoppato dalla sospensione a causa dell’imperversare del Covid-19, le trattative di calcio mercato non si...

Il punto sulla 12^ giornata del girone B di Serie C

Il Mantova trova un punto prezioso al "Gavagnin Nocini" sfruttando una limpida palla gol con Ganz che al 34° della ripresa devia...

Mister Berlini (Atletico Cerea): “E’ un campionato di Promozione di alta qualità!”

E' tornato ai suoi rogiti, all'apertura ed alla stesura di testamenti, da buon notaio. E, perché no, anche alla sua amata famiglia....

Tutti i risultati e i marcatori dei recuperi di serie D che interessano alle nostre tre veronesi

Si sono giocati regolarmente i 7 recuperi in programma oggi alle ore 14.30 nei gironi che vedono in lizza le nostre tre...

L’Ambrosiana perde 2 a 0 a Manzano

Ieri, nel recupero dell’ottava giornata del girone C di serie D giocato al “Giuseppe Morigi” di Manzano (Ud) è arrivata la quinta...

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
2.7 ° C
4.4 °
1.7 °
80 %
1.5kmh
27 %
Mar
12 °
Mer
10 °
Gio
10 °
Ven
10 °
Sab
9 °