7 C
Verona
lunedì, 1 Marzo 2021

Il calcio veronese in lutto per la morte dell’ex arbitro internazionale Gianni Beschin

E’ morto venerdì scorso 12 febbraio l’ex arbitro internazionale Gianni Beschin, 67 anni, stroncato da un infarto mentre stava passeggiando a Rossano, in Calabria. Beschin, che ha diretto 96 gare in serie A e 6 in campo Internazionale, è stato il fiore all’occhiello della sezione Aia di Legnago. Beschin era nato a Cologna Veneta ed era diventato geometra. Iniziò la sua carriera di arbitro e gestiva con il padre Lino una gioielleria in piazza Duomo. L’improvvisa scomparsa di Beschin è giunta nella casa della prima moglie Daniela Zampieri e della figlia Vanessa ed ha turbato le tre sue sorelle Liliana, Vanda e Paola. A Cologna Veneta lo ricorda Giuseppe Tuzzolo, ex presidente dell’A.C. Cologna: “Quando arrivai a Cologna – ricorda Tuzzolo – Beschin mi fece conoscere molti presidenti del calcio e riuscimmo a disputare a Cologna Veneta un’amichevole con il Verona di Pippo Inzaghi. ”Arbitro dal 1973, arrivò in serie A nel 1988 e appese il fischietto al chiodo nel 1997. Viveva al sud con la sua compagna e proprio in Calabria iniziò a coprire incarichi dirigenziali, dal 1998 al 2001 al Cosenza come direttore generale, poi passò alla Spal nel 2002 e in seguito collaborò anche con la Rossanese, squadra di Rossano calabro dove viveva.

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
cielo sereno
7 ° C
10.6 °
2.2 °
61 %
1kmh
0 %
Lun
15 °
Mar
14 °
Mer
15 °
Gio
14 °
Ven
13 °