Il Legnago vince il derby contro il Caldiero (3-1)

I gialloverdi giudicano la sconfitta immeritata, biancazzurri euforici per i tre punti. Mercoledì Legnago-Montebelluna e Caldiero-Villafranca

596

Il Legnago ha espugnato ieri lo stadio “Berti” di Caldiero con un 3 a 1 mal digerito dai gialloverdi termali e ben accetto dal Legnago Salus che sperava in un colpaccio da tre punti. Nel primo tempo poche le occasioni da gol, da segnalare una conclusione fuori del bomber del Legnago Francesco Di Paolo e una punizione del termale Viviani con il tiro dell’ex che si stampa sul palo. Nella ripresa paratona di Enzo su tiro di Martone deviato dal difensore Moretti. Poi Di Paolo innescato da Cicarevic trova il gol del vantaggio con un bel rasoterra. Un minuto ed è pareggio con Santi che fulmina Enzo. Il Caldiero insiste e crea qualche bagarre in area del Legnago con un altro palo di Viviani. Il Legnago si porta prima sul 2 a 1 con Ranelli e poi triplica con Barone dopo un bel scambio con Di Paolo. I tifosi del Legnago esultano a fine gara per il 3 a 1 esterno con applausi e sventolio di bandiere.

Negli spogliatoi il presidente del Caldiero Filippo Berti dichiara: “Il risultato più equo sarebbe stato un pareggio, comunque onore al Legnago”. Mister Soave aggiunge: “Il 3 a 1 esprime differenza in campo ma non meritavamo di perdere”. L’ex Lorenzo Zerbato, capitano gialloverde espulso per doppia ammonizione per un fallo su Yabre, dichiara: “L’arbitraggio non mi è sembrato da serie D, una sconfitta crudele, tre tiri e tre gol.”L’altro ex, Luca Viviani, dice: “Ho colpito due pali e oggi non abbiamo proprio avuto fortuna.”L’allenatore del Legnago Massimo Bagatti (nella lista ufficiale era scritto … Bigatti e l’errore è stato riportato dal quotidiano veronese ndr) sorride: “Abbiamo trovato un Caldiero aggressivo al limite del del regolamento. Siamo una squadra giovane che può migliorare.” Così il presidente del Legnago Davide Venturato: “Bella vittoria ottenuta con la qualità del gioco dei nostri ragazzi.”Mercoledì 11 settembre il Legnago ospita il Montebelluna, il Caldiero sarà impegnato nel derby col Villafranca.

Caldiero Terme (3-5-2): Anderloni, Boudraa (34’st Laperni), Baldani, Martone (36’st Laperni), Colman Castro (47’st Falchetto), Dall’Ara, Zerbato, Negri (34’st Brunazzi), Santi, Viviani, Marini (34’st Filiciotto). ( Fortunato, Sacchetto, Vanzetta, Brag). All. Cristian Soave
F.C. Legnago Salus (3-5-2): Enzo, Demian, Forestan (7’st Chakir), Ranelli, Bondioli, Moretti, Zanetti (6’st Botturi), Yabre, Di Paolo (35’st Lo Bello), Cicarevic (20’st Barone), Torelli (20’st Antonelli). ( Ingrassia, Miatton, Leoni, Farinazzo). All. Massimo Bagatti
Arbitro: Dylan Marin di Portogruaro
Marcatori: st 13′ Di Paolo (LS), 14′ Santi (C), 28′ Ranelli (LS), 33′ Barone (LS)
Note: Spettatori 700 circa. Al 40’st espulso Zerbato (Caldiero) per doppio giallo Ammoniti Martone, Colman Castro, Zerbato, Negri, Viviani e Marini (Caldiero); Ranelli e Bondioli (Legnago Salus). Recuperi 2’ e 6’

Aldo Navarro per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata