Il Verona International vuol essere la sorpresa del girone B di 2^ categoria

826

E’ una squadra quasi completamente nuova e che ha tanto carattere e voglia di proporre il proprio gioco. Il Verona International si è presentato quest’anno ai nastri di partenza del campionato di Seconda categoria con diverse novità maturate questa estate, a cominciare dal passaggio alla presidenza di Thyago Rodrigo De Souza al posto di Alban Saraci che ha portato i rossoneri in seconda dopo aver vinto i play-off di Terza A nella scorsa stagione. I rossoneri sono ora pronti a dire la loro nel prossimo campionato di Seconda categoria. La squadra neo promossa ha perso, al suo debutto nel girone B, domenica scorsa 2 a 1 contro il Boys Buttapedra, squadra retrocessa dalla Prima categoria.

Ora il Verona International se la vedrà domenica prossima, sul proprio campo di via Belluzzo a San Michele Extra, contro il Saval Maddalena, squadra neo promossa in Seconda dopo aver vinto la Coppa Verona 2018-19. In seguito affronterà le altre 13 formazioni del girone B, che sono Alpo Club 98, Alpo Lepanto, Avesa, Borgo Trento, Borgoprimomaggio, Cadore, Gabetti Valeggio, Juventina Valpantena, Parona, Olimpia Ponte Crencano, Pizzoletta, Intrepida e Real San Massimo. Il nuovo presidente, il brasiliano Thyago Rodrigo De Souza, ci dice: “Abbiamo lavorato sodo nei mesi scorsi per prendere in mano la società. Sono arrivati tanti giocatori di categoria e di grandi qualità che fanno al caso nostro. Vogliamo ben figurare in campionato, con umiltà e grande impegno. Ho visto i miei ragazzi carichi e determinati, proprio come piace a me, ma c’è ancora molto da migliorare. L’unione fa la forza, facciamo pochi proclami ma andremo in campo per dare sempre il massimo”.

Il nuovo staff dirigenziale capitanato dal presidente Thyago Rodrigo De Souza, vede come vice Sabrina Ribas, direttore generale Gentjan Cani, d.s. Gino Crema, team manager Riccardo Tardiani, segretario Francisco Zarate e i dirigenti Raffaele Cassa, Spartak Mbrati e Julian Cani. Lo staff tecnico è composto da mister Simone Calzolari, dal vice Betush Briani, dal preparatore atletico Gabriele Foschi e l’allenatore dei portieri Erik Cassale. La settimana scorsa però la società rossonera ha ricevuto le dimissioni del diesse Gino Crema, non in linea con le idee societarie, e poco dopo anche quelle di mister Simone Calzolari, in disaccordo con il presidente.

Sulla questione il diggì Gentjan Cani non vuole commentare: “Il diesse Crema e mister Calzolari ci hanno lasciato per divergenze di vedute e la cosa non ci ha certo aiutato in questo inizio di stagione. La squadra ne ha risentito a livello di tranquillità, inoltre anche Costantin Caprita, Giuseppe Cardona, Daniele Crea e Mattia Donini hanno deciso di cambiare aria andando a giocare nel Lessinia. Sono però arrivati altri giocatori molto forti per rafforzare la rosa. A centrocampo è giunto il talento italo-brasiliano Giancarlo Antony Graziano, ragazzo classe 1994 che vanta esperienze nella scuola calcio del Milan Academy, nella Polisportiva Mirafiori (Torino), nel Guarani in Brasile, ma anche nel Esporta Club, nel Atletico Bragantino, nel Toledo Clube, nel Mogi e nel Limeira. Dalla Chapecoense è arrivato il promettente classe 2000 Vinicius e dal Casteldazzano è arrivato Azuka Anthony Nweke. Insomma tre ottime pedine che ci possono dare qualità e quantità.”

Oltre a questi ultimi tre arrivi, la rosa della prima squadra e composta dai portieri Camparotto e Sidik, dai difensori Camara, Titom, Helder e Tardiani, dai centrocampisti Mazzoni Andrea, Beqiri, Palmas, Francisco Zarate, Houti, Diba, Ampah e Palati, e dagli attaccanti Josè Zarate, Mouane, Halin, Calcagno, Peca, Wilmer Cadete e De Souza.

Nel Trofeo Veneto di Seconda categoria i rossoneri sono inseriti nel girone 7 dove tutto è ancora da decidere con tutte e quattro le formazioni, Intrepida, Verona International, Saval Maddalena e Borgo Trento, che dopo due gare disputate sono appaiate a quota 3 punti con una vittoria ciascuno. “Ci stiamo dando da fare anche nel Trofeo Veneto dove ci teniamo molto a ben figurare – dice il presidente Thyago Rodrigo De Souza -. I giochi sono ancora tutti aperti. Mercoledì 18 settembre alle ore 20.30, ci sarà l’importante gara sul terreno dell’Intrepida dove scenderemo in campo per i tre punti, questo è sicuro. Nell’altra gara il Saval Maddalena, che abbiamo battuto 4 a 1, ospita il Borgo Trento”.

Domenica prossima, in casa rossonera, ci si aspetta il pronto riscatto in campionato contro il Saval Maddalena: “Mi dispiace per la sconfitta in Coppa con il Borgo Trento e quella in campionato con il Boys Buttapedra ma devo dire che la squadra ha giocato bene e purtroppo sbagliato molto sotto rete, inoltre abbiamo commesso alcune ingenuità che ci sono costate care. Di sicuro – chiude il diesse Gentjan Cani – potevamo raccogliere di più. Bisogna lavorare molto perchè il gruppo è valido ma anche quasi completamente nuovo, visto che solo una mezza dozzina di ragazzi sono rimasti dall’anno scorso. Domenica in panchina è andato il secondo Betush Briani e stiamo valutando di trovare il sostituto di mister Calzolari, ma non è escluso che resti lui alla guida della prima squadra”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata