30.7 C
Verona
giovedì, 30 Giugno 2022

L’Albaronco è pronto al nuovo restyling

In via di definizione la fusione con l'Albaredo calcio

Dopo l’ultima stagione nel campionato di Promozione, che si è chiusa con con un deludente 8° posto, un solo punto sopra alla zona play-out, l’Albaronco volta pagina ed opera una vera e propria rivoluzione. L’estate scorsa, dove eravamo presenti anche noi alla presentazione presso gli impianti “Erasmo Zamperlini” a Ronco all’Adige, l’U.S. Albaronco 2004, anche alla luce del potenziamento effettuato dal nuovo diesse, il sanmartinese Pippo Baltieri, non si sentiva inferiore a nessun avversario in fatto di ambizione e di traguardi da raggiungere. La stagione scorsa post-Covid-19 non si è poi rivelata pari alle attese dei dirigenti e ai pronostici fatti dagli addetti ai lavori che la davano fra le possibili favorite alla promozione in Eccellenza che è stata poi conquistata con merito dal Castelnuovo del Garda di mister Gianni Canovo che ha preceduto la squadra verde-amaranto di mister Marco Burato di ben 22 punti. Ora è in via di definizione la fusione con la vicina Albaredo del presidente Christian Rigon che dovrebbe diventare il massimo dirigente della nuova società che giocherà in Promozione mentre la Prima categoria dell’Albaredo dovrebbe passare ad una nuova società di Veronella guidata da mister Alessandro Matrullo (ex mister del San Martino del presidente Bruno Pellizzoni) che ha battuto l’offerta dello Zevio.

Il riconfermato diesse Pippo Baltieri, assieme al direttore generale Alessandro Romio, ha già cominciato a rimodellare la “rosa” degli albaronchesani del ormai ex presidente Davide Mazzo e del vice Daniele Dall’Oca: Non sono stati riconfermati – dice Baltieri – il portiere classe 1992 Riccardo Bertacco, i difensori e fratelli Elia e Filippo Targon, il centrocampista ex Hellas Verona Lorenzo Testini, il compagno di reparto Riccardo Carpene, l’esterno offensivo Andrea Dolci, il trequartista classe 1993 Manuel Marcolini e l’attaccante Niccolò Esposito. Non abbiamo raggiunto l’accordo con il difensore classe 1987 Eugenio Tieni e con l’attaccante classe 1994 Nicolò Centomo il quale ha scelto di giocare in una categoria superiore. Sono stati riconfermati il capitano e difensore classe 1997 Alberto Castagna, e i centrocampisti Francesco De Rossi e Luca De Beni, tutti giocatori della vecchia guardia. Per quanto riguarda i giovani sono stati riconfermati il portiere Steven Lanza (classe 2004), i difensori Simone Marchesini (2002) e Davide Confente (2003), poi i centrocampisti Anouar Bouih (2003) e Alessio Pellizzari (2004). Fra gli attaccanti conferme per Leonardo Bertini (2002) e Alhein Yoro classe 2003″.

“Per quanto riguarda le entrate – svela Pippo Baltieri -, i nostri primi acquisti sono stati Alberto Sacconi, forte attaccante classe 2000 ex Caldiero, giunto dal Chiampo (girone “B” di Promozione) da dove fa ritorno a Ronco all’Adige dopo una stagione nel vicentino, Giacomo Rossi, portiere classe 1995 giunto dal S.Giovanni Lupatoto, Alessandro Antonioli, esperto difensore 36enne giunto dall’Oppeano e Piccoli Marco, centrocampista di buone qualità arrivato dal Montebello vicentino. Nelle ultime ore ci siamo accordati anche con il centrocampista ex Vatramigna Cazzano Marco Dall’Omo (1998), verranno inoltre aggregati alla prima squadra alcuni giovani interessanti, fra questi i difensori Leonardo Vallerin (2003) e Pietro Burato (2004), l’attaccante Andrea Bertagnon (2004) e il centrocampista Filippo Biondani (2004)”.

Gran parte dello staff tecnico dell’U.S. Albaronco 2021-22 è stato riconfermato anche per la prossima stagione, in primis il mister classe 1963 Burato Marco, poi il vice allenatore Claudio Bozzola, il preparatore dei portieri Denis Danielli e il massaggiatore Pietro Zambrotta. Nuovo il Team manager Roberto Meneghetti, ex diesse del Valtramigna Cazzano e il consulente tecnico, Davide Mazzo, ex presidente dell’U.S. Albaronco 2021-22. In questi giorni si definiranno tutte le cariche dirigenziali della nuova squadra nata dalla fusione fra le due società limitrofe che poco tempo fa avevano dato vita anche all’Adige Academy, collaborazione che consente alla società nascente di investire nel vivaio cercando di ampliare sempre più il proprio settore giovanile come garanzia per il futuro. La nuova società, che è alla ricerca di altre pedine per completare la rosa 2022-23, ringrazia tutti i giocatori non riconfermati e quelli che hanno deciso di cambiare maglia per l’impegno profuso nella scorsa stagione.

La redazione di www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
poche nuvole
30.7 ° C
33 °
29.5 °
51 %
2.6kmh
20 %
Gio
34 °
Ven
33 °
Sab
34 °
Dom
37 °
Lun
39 °