3.1 C
Verona
giovedì, 9 Dicembre 2021

Michele e Davide Malagnini (Isola Rizza Roverchiara), fratelli insieme e nel nome del padre

Li differenzia solo l’età – Michele, attaccante, è nato nel 2002, Davide invece nel 2004 – e la “fede calcistica” (juventino il primo, milanista il più piccolo): per il resto, sono tante le cose che accomunano i due fratelli Malagnini, figli dell’attuale mister del Cà degli Oppi, ed ex bomber di longeva efficacia e durata, Gianmatteo, classe 1969. Entrambi sono cresciuti fin dai primi calci nel vivaio dell’Isola Rizza, entrambi hanno bruciato le tappe, per aver debuttato giovanissimi nella Prima squadra biancazzurra, oggi allenata da Andrea “Pirlo” Corrent e guidata dal più alto scranno dal pavimentista Graziano Molinari, classe 1961. Davide, addirittura, è balzato agli onori della cronaca domenica scorsa per aver conficcato lui, al “Pelaloca” di Cerea, la tagliente lama dello 0 a 3 grazie al quale non solo è stato “matato” il “Piccolo Toro”, ma ha consentito di perfezionare agli isolani l’operazione-aggancio in vetta al girone “A” di Promozione veneto. “Sono stato” ricorda papà Gianmatteo “allenatore di entrambi i miei figli: Davide è uno che ascolta molto, è come una spugna, apprende ogni consiglio che gli dai e cerca di metterlo in pratica, Michele, invece, è un istintivo puro, va dritto per la sua strada e prosegue in quello che ha in testa di fare. Davide ha le qualità di centrale difensivo, ma anche di centrocampista di contenimento: sa prevedere il pericolo, l’insidia avversaria e sa chiudere all’avversario che avanza. Michele è un mancino dotato di un buon dribbling, ha un gran bel fiato, e, alla pari di tutti gli attaccanti, soffre il digiuno da gol”.

E, tu, Davide, così giovane, cosa ne pensi del tuo primo gol in Promozione, il primo firmato in categoria? “Ho provato una grande gioia, non mi aspettavo di mettere la ciliegina sulla torta dello 0 a 3 a Cerea. Devo dire grazie a Matteo Peroni, che mi ha servito l’assist vincente. Mio fratello? Mi ha detto “hai imparato da me!”. Spero di crescere ancora qualche centimetro, in modo di lasciare gli attuali 170. L’anno scorso ho fatto il mediano, quest’anno il mister – Corrent – mi fa fare il terzino. A fine gara, mi è venuto incontro gridandomi “Grande, Davide!”. Devo migliorare nel fiato, nel dribbling, in tante altre cose, ed è un segreto svelare il mio sogno di calciatore”. Davide frequenta il 3° anno di Meccanica all’Enaip di Porto di Legnago. Michele, lì vicino, esclama: “Mio fratello è forte, punto e basta! Per uno di 17 anni, militare in Promozione e fare gol è davvero un buon traguardo, potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio. Davide è più forte di me perché è più intelligente: sa leggere il gioco e prevede i movimenti dell’avversario, tanta roba!”

“All’Isola Rizza Roverchiara” aggiunge Michele “siamo riusciti a creare davvero un bel gruppo molto affiatato, anche se devo ammettere che vorrei giocare di più. Il nostro mister Andrea Corrent investe molto in noi giovani. Io? Devo sicuramente migliorare il destro, non basta solo avere un bel sinistro. La corsa c’è, e da torello non ho affatto paura di puntare l’uomo quando serve, anche se mi piace di più fare la guerra in mezzo ai difensori avversari, lassù in mezzo all’area di rigore”.

Michele ricorda con tanta nostalgia i 45 gol segnati negli Allievi dell’Isola Rizza oggi Roverchiara: “Ricordo anche di aver fatto panchina nella semifinale e nella finalissima di Coppa Veneto di Prima categoria vinta contro lo Scardovari a Bagnoli di Sopra, tre anni fa. Papà Gianmatteo, tifosissimo del Liverpool, dice sempre che devo impegnarmi di più perché le potenzialità non mi mancano. Lo sa bene anche lui, che ha giocato una vita in attacco, che a un bomber serve solo “fracar”, cacciarla dentro, ogni domenica!” Mamma Loretta ha davvero il suo bel d’affare con tre uomini in casa che praticano tutti il calcio: “Ma, è ben inserita nel nostro mondo” ricorda Davide “perché collabora per la parte logistica con l’Isola Rizza Roverchiara, dà una bella mano al club in cui io e Michele militiamo”.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione Riservata

Leggi ancora ...

Ultimi articoli

I Nostri Social

Verona
nubi sparse
3.1 ° C
5.7 °
0.9 °
93 %
3.6kmh
75 %
Gio
5 °
Ven
5 °
Sab
7 °
Dom
7 °
Lun
3 °