Nicola Beverari rilancia il Garda ed affossa il Pozzonovo, ancora fermo a zero punti

414

Una domenica diversa dalle altre, una di quelle che non puoi dimenticare. Un lungo abbraccio ricevuto da parte dei suoi compagni di squadra del Garda, per l’attaccante classe 1994 Nicola Beverari, il quale ha colpito nel segno segnando domenica scorsa il gol che è valsa ai rossoblu lacustri la vittoria in trasferta sul non facile terreno del Pozzonovo di mister Sabbadin. Suo il tiro da fuori area scoccato al 20° della ripresa che ha regalato il successo per 1 a 0 ai gardesani di mister Paolo Corghi che cominciano a respirare aria di alta classifica e sono ora al 6° posto con 8 punti, a -1 dalla zona play-off e a -3 dalla capolista del girone A di Eccellenza, il Giorgione.

Nicola è raggiante, un gol importante segnato con grande tenacia, come ci conferma il giocatore rossoblu: “Ci tenevo personalmente a fare bene a Pozzonovo -sottolinea il “Beve”- sono entrato in campo pieno di energia e cercando di dare il massimo. E’ stata una gara strana dove nessuna delle due formazioni voleva perdere. Loro venivano da quattro sconfitte consecutive e volevano uscire assolutamente dal campo con una vittoria per cancellare lo zero in classifica. Noi però non siamo stati a guardare e dopo un primo tempo equilibrato terminato a reti bianche, nella ripresa abbiamo provato a mettere il nostro timbro sulla partita. Al 20° ho visto il portiere del Pozzonovo rinviare la sfera proprio sui miei piedi fuori area. Io non ci ho pensato due volte ed ho scoccato un missile dei miei che si è insaccato in rete. Il loro portiere, Pavanello, non ha potuto fare altro che raccogliere il pallone finito alle sue spalle. Una domenica per il sottoscritto molto positiva che mi ha fatto alla fine offrire da bere ai miei compagni. Ma n’è valsa la pena, credetemi”.

Dopo 5 giornate di campionato, il Garda ha perso una sola volta, nella terza giornata in casa del Team S.Lucia Golosine di mister Andrea Scardoni per 2 a 1, vincendo due volte e pareggiando altrettanto gare. Beverari conferma che la sua squadra è sempre sul pezzo: “Con mister Paolo Corghi in panchina si è cementata l’unione tra l’allenatore e noi giocatori. Lavoriamo con intensità ascoltando i suoi insegnamenti. Il gruppo è molto unito e vogliamo portare casa il sogno salvezza”.

Beverari è al quarto anno con la maglia del Garda. Qui ha trovato la sua giusta dimensione.. “Continuiamo a fare molto bene e qui sto vivendo quattro anni bellissimi. Godo della stima del presidente Vittorino Zampini che è sempre prodigo di buoni consigli che mi tornano sempre molto utili. A Garda c’è tanta passione ed il massimo impegno per raggiungere traguardi positivi. Dall’anno del salto di categoria, dalla Promozione fino in Eccellenza, non ci siamo più fermati. La società ha puntato sui giovani provenienti dal settore giovanile, e tutti, in prima squadra, si sono comportati alla grande e sono sempre utili all’economia della squadra”.

“Quest’anno sto cercando di prendere sempre più confidenza con questa categoria, sto fornendo buone prestazioni e sono davvero contento. La rosa è ampia e la concorrenza è tanta ma sto cercando di farmi trovare sempre pronto. Finora ho segnato 2 gol in Coppa, e fatto 2 assist, ed appunto il gol a Pozzonovo in campionato. Il mio sogno è di arrivare in doppia cifra”. Due, secondo lui, le squadre favorite alla vittoria finale del girone: “Sia il Giorgione che il Castelbaldo Masi sono squadre attrezzate per vincere il campionato. Hanno attaccanti di categoria superiore che fanno la differenza. Il mio obiettivo è di migliorarmi ogni domenica allenandomi con umiltà e la massima dedizione, magari segnando altri gol importanti per la salvezza del mio amato Garda”.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata