Ruggero Napoleone è il nuovo condottiero dell’Arbizzano

641

Sarà certamente un Arbizzano a trazione anteriore e possibilmente ben coperto anche nelle retrovie. C’è da percorrere la strada maestra per poter disputare un buon campionato nel girone A di Prima categoria, mantenuto dopo che il prode condottiero Davide Vinco, promosso alla guida gialloblu prima dei play off, battendo il Parona ha portato a casa la salvezza dei gialloblu della Valpolicella. “Sono molto dispiaciuto per l’amico Daniele Begnoni che si è rotto tibia e perone proprio nella gara d’andata dei play off contro di noi. I miei ragazzi hanno forse interpretato meglio la doppia sfida contro il Parona che valeva davvero un campionato e c’è l’abbiamo fatta a rimanere, ancora una volta, in Prima categoria. Voglio bene al Parona, perchè ci ho giocato, ma sono certo che potranno risalire in fretta dalla Seconda categoria”.

Adesso ad Arbizzano è venuto il momento di mettere sul piatto nuove e fiammanti carte da gioco. Pochi proclami, c’è solo voglia di conquistare nella prossima stagione 2019-20 la salvezza senza patemi d’animo. Il presidente Silvano “Ciri” Gasparato ha sempre affrontato ogni avversità di petto e con lo sguardo fiero. Passione e lucidità nel gestire il sodalizio nato nel 1972 sono stati i suoi cavalli di battaglia. Ad Arbizzano si fa quello che si può con quello che si ha in casa, pescando principalmente nel proprio settore giovanile e rafforzando la prima squadra, con saggezza ed oculatezza, nei reparti che più necessitano di cambiamenti. Salutato mister Massimiliano Canovo, e il traghettatore Davide Vinco (tornato a fare il vice), la società di via Camarelle si è affidata al nuovo tecnico ex Cadore, Ruggero Napoleone, che in precedenza aveva allenato anche l’Avesa e il Crazy Colombo. “Sono grato della proposta che mi ha fatto quest’estate l’Arbizzano – afferma Napoleone -. Mi hanno messo davanti un bel programma sulla valorizzazione dei giovani supportati da giocatori più esperti. Il gruppo la farà da padrone, sia in campo che nello spogliatoio. Grinta da vendere e bel gioco, andremo in campo sempre a testa alta per cercare di battere l’avversario. Vogliamo la salvezza e fare bene, tutto qua, divertendo e divertendoci”.

Nuovo di zecca il direttore generale Stefano Murari, vice presidente Fernando Adami, segretario Giancarlo Ponzin, direttore sportivo Stefano Terraciano. Compongono lo staff tecnico di mister Ruggero Napoleone, il secondo allenatore Davide Vinco, l’allenatore dei portieri Gianni Modena, il preparatore atletico Marco Bianchi, il massaggiatore Fiorella Caporali ed il dirigente accompagnatore Ferdinando Darra.

Intanto il direttore generale Stefano Murari ci svela i nuovi acquisti pronti ad indossare la sgargiante divisa gialloblu della prima squadra. Sono Massimo Fresolone, che arriva dal Valdadige, Mattia Gandolfi, ex Dossobuono che giunge dal PescantinaSettimo, Matteo Marconi, ex Sant’Anna D’Alfaedo, mentre la giovane punta Giacomo Sansotta rientra dall”Academy PescantinaSettimo dopo il buon campionato in Terza categoria. Nutrito il numero dei giocatori partenti: Marco Frizziero e Francesco Righetti passano al Pgs Concordia degli ex Ivo Castellani (allenatore) e Daniele Vantini (direttore sportivo). L’attaccante di razza Nicola Vantini è finito in Prima categoria all’ambizioso nuovo Lugagnano, nato dalla fusione tra Real Lugagnano e Lugagnano, Filippo Zumerle è passato al San Peretto, il portiere Davide Manara al Gargagnago e Vittorio Zardini torna all’Ambrosiana per fine prestito.

Roberto Pintore per www.pianeta-calcio.it

© Riproduzione riservata