Archivio: PRIMA PAGINA

18/10/15
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 7^ GIORNATA

MONTORIO “IMBOSCATO” DALL’ILLASI, IL LAVAGNO CANCELLA L’AVESA, VITTORIE DI MISURA PER JUVENTINA, MOZZECANE ED ARES

Eh, sì, signori e signorine lettrici: l’impresa grande, ‘stavolta, l’ha compiuta la neo-retrocessa A.C. Illasi di mister Massimo Burato. A Montorio, in casa, di una delle non poco favorite alla vittoria finale, la spunta – e con una certa sorpresa! – l’Illasi di capitan Daniele “Elica” Scolari. Montorio, allora, “imboscato” dalla trappola tesa, escogita, fatta scattare dall’imberbe, dal giovane Mirko Dal Bosco.
 
Ma, in conseguenza a questo inatteso tonfo dei biancoverdi castellani di mister “Titti” Tiziano Salvagno, balza in testa alla graduatoria del girone “B” la Juventina, non Valdalpone, ma Valpantena, guidata da mister “Freud” Andrea Scardoni: 1 a 0 al “Lorenzo Bellamoli”, vittima, illustre, l’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro, al quale la sconfitta fa male da morire, come direbbe l'omonimo Tiziano. Mattatoredell'incontro? L'ex Real Vigasio Riccardo Olivieri.

Vendemmiata, 4 a 1, della Scaligera Lavagno di mister Ivan Benin nei suoi ubertosi colli: la vittima è la pencolante Avesa HSM di mister Luca Bortoletto, ora “fanalino di coda” a 3 watt di luce assieme al Corbiolo di mister Vanti. Doppietta del “Galctico” Mirko Galasso – e chi lo tiene più ora il bomber e nostro web master? – Poi, reti del maturo Nicola Bergamasco e di Pietro “Sheva” “Pelè” Bellè, broker assicurativo oggi, ieri aspirante Procuratore Sportivo, tra non molto con l’alloro sul capo di Economia e Commercio a Roma. Per i “rosazzurri colligiani” ha segnato il solo Francesco Squarzoni, classe 1994, subentrato giusto in tempi per segnare al posto di Zanrossi.
 
Finalmente, Ares Calcio Calcio Vr! In borgo Santa Croce, ci vuole un gol di uno dei suoi giocatori più talentuoso, l’ingegner Francesco Paiusco (su rigore e a 5 minuti alla fine della contesa) per assegnare i 3 punti del sospirato rilancio degli aretini di mister Doriano Pigatto e per braccare i “leoni rosso-verdi” della San Marco Borgo Milano della famiglia marchigiana Romani guidati da mister Emanuele Battocchio.
 
All’ombra del bocciodromo, altra vittoria risicata (1 a 0) quanto importante per l’A.C. Mozzecane di mister Nicola Santelli e il diesse Riccardo Montefameglio: la vittima è tra quelle più prestigiose, ovverossia, l’Arbizzano di mister Ivo Castellani e del presidente “El Ciri”, al secolo l’ex trattore di ristorante ed ex anche grafico, nonché juventino, Silvano Gasparato. Mattatore mozzecanese? L'ex Atletico Vigasio Enrico Lucchini, lo “scassinatore” dei lucchini, pardon, lucchettini avversari…

Zero a zero alle piscine “Santini” di Ponte Crencano, tra il sorprendente U.S. Cadore di mister Sancassani e il Real San Massimo di mister Nereo "Rocco" Gazzani, mentre l’Olimpia PonteCrencano “scuoia” per 3 a 1 il timido ed ancora in letargo “scoiattolino” (speriamo non ghiro!) Corbiolo di mister “Alex Ferguson” Antonio Vanti e dell’umile presidente Sandro Zanini. In vantaggio, epperò, i corbiolesi grazie a Manuel Masenelli, classe 1995, poi, la remuntada del team della famiglia Testi (ieri solo il mister Maurizio alla pugna!), con le reti del “Conte” Marco Albertini, di Peloso e Montagnana, ex Edera.

Finisce 2 a 2 tra l’Alpo Lepanto e il BorgoPrimomaggio, con ancora i “draghi rossi” di via Monterotondo in Unità di crisi, scrutando la loro posizione in classifica (terz’ultimi a soli 5 punti. Bottino magro!). Per l’undici guidato (non a bordo del suo taxi con auto Jaguar color bianca) dal taxi-driver, il montoriese Stefano Sella, l’Alpo, appunto, realizzano le reti Andrea Busatta, ex San Marco B.M., e il neo-entrato in campo al posto di Stefanello, Munari; Denis Torni…subito, su rigore, e Filippo Visoli, classe 1987, ex Arbizzano, invece, per i borgatari di mister “El pano panoccia”, al secolo, Simone Mirandola, ex mister proprio dei papagallini gialloverdi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it

Visualizzazioni:2004